GLIFOSATO: L’ITALIA VOTERÀ NO AL RINNOVO

Quotidiano Legale -

  Gli attivisti di Greenpeace hanno offerto un simbolico “aperitivo al glifosato” al ministro Beatrice Lorenzin, aprendo uno striscione con la scritta “La salute non è in vendita, Stop glifosato”, di fronte al Ministero della Salute. Nel frattempo due attivisti vestiti con tuta protettiva, maschera antigas ed erogatore di pesticidi a spalla, hanno simulato l’irrorazione […]

L'articolo GLIFOSATO: L’ITALIA VOTERÀ NO AL RINNOVO proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. I CITTADINI EUROPEI SFIDANO IL GLIFOSATO. UN MILIONE DI FIRME PER BANDIRLO.
  2. UE: SUBITO UN EXIT PLAN PER IL GLIFOSATO
  3. Europarlamentari col glifosato in corpo

SENTENZA N. 218 ANNO 2017

Corte Costituzionale Sentenze -

SENTENZA N. 218 ANNO 2017
Ambiente - Norme della Regione Veneto - Progetti di strade extraurbane secondarie - Obbligo di sottoposizione alla valutazione di impatto ambientale [VIA] limitato a quelle di lunghezza superiore a 5 km.

per questi motivi

LA CORTE COSTITUZIONALE

dichiara l’illegittimità costituzionale, a far tempo dal 31 luglio 2007, dell’art. 7 comma 2, della legge della Regione Veneto 26 marzo 1999, n. 10 (Disciplina dei contenuti e delle procedure di valutazione d’impatto ambientale), nella parte in cui esclude dalla procedura di verifica di assoggettabilità a valutazione di impatto ambientale le strade extraurbane secondarie di dimensioni pari o inferiori a 5 km.

Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 4 luglio 2017.

F.to:

Paolo GROSSI, Presidente

Giulio PROSPERETTI, Redattore

Roberto MILANA, Cancelliere

Depositata in Cancelleria il 20 ottobre 2017.

Il Direttore della Cancelleria

F.to: Roberto MILANA

SENTENZA N. 219 ANNO 2017

Corte Costituzionale Sentenze -

SENTENZA N. 219 ANNO 2017
Patrocinio a spese dello Stato - Condizioni per l'ammissione al beneficio - Determinazione del limite reddituale - Concorrenza del reddito dell'istante con i redditi conseguiti dal coniuge e dai familiari conviventi.

per questi motivi

LA CORTE COSTITUZIONALE

dichiara inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 76, comma 2, del decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 2002, n. 115, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di spese di giustizia (Testo A)», sollevata, in riferimento agli artt. 2, 3, 24 e 31, primo comma, della Costituzione, dal Tribunale ordinario di Verona, con l’ordinanza indicata in epigrafe.

Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, l’11 luglio 2017.

F.to:

Paolo GROSSI, Presidente

Giulio PROSPERETTI, Redattore

Roberto MILANA, Cancelliere

Depositata in Cancelleria il 20 ottobre 2017.

Il Direttore della Cancelleria

F.to: Roberto MILANA

ORDINANZA N. 220 ANNO 2017

Corte Costituzionale Sentenze -

ORDINANZA N. 220 ANNO 2017
Sanità pubblica - Stupefacenti e sostanze psicotrope - Norme della Regione Campania - Modalità di prescrizione di farmaci cannabinoidi - Previsione che la prescrizione dei farmaci a base di cannabinoidi avvenga su ricettario a ricalco.

per questi motivi

LA CORTE COSTITUZIONALE

dichiara l’estinzione del processo.

Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale, Palazzo della Consulta, il 27 settembre 2017.

F.to:

Paolo GROSSI, Presidente

Marta CARTABIA, Redattore

Roberto MILANA, Cancelliere

Depositata in Cancelleria il 20 ottobre 2017.

Il Direttore della Cancelleria

F.to: Roberto MILANA

Non sempre è sufficiente consegnare le chiavi per restituire l’immobile locato

Quotidiano Legale -

La consegna delle chiavi è condotta idonea a consentire la reimmissione nel possesso del locatore, ma la restituzione deve essere incondizionata, cioè effettiva, e determinare la concreta disponibilità del bene da parte del locatore. Decisione: Sentenza n. 6467/2017 Cassazione Civile – Sezione III   Classificazione: Civile, Immobiliare     Il caso.   Il conduttore di […]

L'articolo Non sempre è sufficiente consegnare le chiavi per restituire l’immobile locato proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. Cessioni d’azienda plurime a catena: i cedenti intermedi sono responsabili in solido verso il locatore.
  2. Successione nel contratto di locazione in caso di trasferimento di azienda.
  3. Genova G8: La richiesta di scuse è un gesto che merita sempre rispetto ma…

Master universitario di secondo livello in “Diritto e management dell’ambiente e della protezione civile”.

Quotidiano Legale -

Su iniziativa dell’Università degli Studi di Camerino, del Consorzio per l’alta formazione e lo sviluppo della ricerca scientifica in Diritto amministrativo con sede in Osimo (AN) e con la preziosa collaborazione della Rivista Ambientediritto.it, è stato istituito, per l’anno accademico 2017/2018, il Master universitario di secondo livello in “Diritto e management dell’ambiente e della protezione […]

L'articolo Master universitario di secondo livello in “Diritto e management dell’ambiente e della protezione civile”. proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. Quando la protezione dell’ambiente serve solo a farsi del male.
  2. DECRETO-LEGGE 15 maggio 2012, n. 59: Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile.
  3. UE: protezione della natura e della biodiversità a beneficio dei cittadini e dell’economia.

RATIFICA ED ESECUZIONE DI ATTI INTERNAZIONALI.

Quotidiano Legale -

RATIFICA ED ESECUZIONE DI ATTI INTERNAZIONALI Il Consiglio dei Ministri, ha approvato quattro disegni di legge di ratifica ed esecuzione di altrettanti atti internazionali relativi alla cooperazione nel settore della difesa, sottoscritti con i governi di Argentina, Libia, Mongolia e Serbia. Di seguito i principali contenuti degli atti oggetto di ratifica.   1.Ratifica ed esecuzione […]

L'articolo RATIFICA ED ESECUZIONE DI ATTI INTERNAZIONALI. proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. ACCORDI INTERNAZIONALI: Nuove ratifiche ed esecuzioni.
  2. Proroga delle missioni internazionali delle Forze Armate e di polizia. Altri 6 mesi di spese alla faccia della crisi.
  3. APPALTI: Raggruppamenti temporanei. Quote di partecipazione, qualificazione ed esecuzione, ripartizione interna delle quote di esecuzione.

MISURE URGENTI IN MATERIA FINANZIARIA E PER ESIGENZE INDIFFERIBILI (decreto legge)

Quotidiano Legale -

Il Consiglio dei Ministri, ha approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia finanziaria e per esigenze indifferibili. Tra le misure principali, si segnalano le seguenti: Neutralizzazione aumento Iva – Si reperiscono ulteriore risorse per evitare l’aumento delle aliquote Iva previsto nel 2018, che sarà completamente neutralizzato con le misure che saranno adottate con […]

L'articolo MISURE URGENTI IN MATERIA FINANZIARIA E PER ESIGENZE INDIFFERIBILI (decreto legge) proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. Disposizioni urgenti in materia di finanza locale, nonché misure volte a garantire la funzionalità di enti locali – decreto legge
  2. Approvato il decreto legge che prevede misure urgenti per il rilancio economico del Paese, il c.d. “Decreto Fare”
  3. DECRETO-LEGGE 15 maggio 2012, n. 59: Disposizioni urgenti per il riordino della protezione civile.