TAR CAMPANIA, Napoli - 10 gennaio 2017

APPALTI – Costi di sicurezza – Indicazione nell’offerta economica - Art. 95, c. 10 d.lgs. n. 50/2016 – Finalità della norma – Sentenza Corte di Giustizia VI, 10 novembre 2016 – Principi di parità di trattamento e obbligo di trasparenza – Revoca della procedura di gara – Interesse pubblico – Interesse particolare dell’impresa – Revoca degli atti di una gara ancora in fase preliminare – Interesse non qualificato alla conclusione del procedimento - Motivazione – Differenza rispetto all’annullamento ex officio dell’aggiudicazione definitiva.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 9 gennaio 2017

* APPALTI – OPERE PUBBLICHE – PUBBLIGO IMPIEGO – Ingegnere dipendente pubblico con contratto di lavoro a tempo  pieno – Categorie di cui all’art. 53, c. 6 d.l.gs. n. 165/2001 – Non rientra – Affidamento di incarico di collaudo da parte di amministrazione diversa da quella di appartenenza – Non è consentito - Art. 24, c. 3 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara, Sez. 1^ - 9 gennaio 2017, n. 21

APPALTI – Conflitto di interesse - Art. 42, c. 2 d.lgs. n. 50/2016 – Riferimento alle ipotesi che determinano l’obbligo di astensione previste dall’art. 7 del d.P.R. n. 62/2013 – Rinvio ampliativo ed esemplificativo – Riferimento al personale – Soggetti che rivestono una influente posizione sociale o di gestione amministrativa – Rientrano.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno, Sez. 1^ - 2 gennaio 2017, n. 10

APPALTI – Grave illecito professionale - Art. 80 d.lgs. n. 50/2016 – Art. 38 del previgente d.lgs. n. 163/2006 – Linea di continuità – Discrezionalità cd. monobasica – Riconduzione della fattispecie concreta a quella astratta – Significative carenze nell’esecuzione di un precedente contratto di appalto - Sanzione irrogata dall’AGCM per intesa restrittiva della concorrenza - Art. 80 d.lgs. n. 50/2016  - “Altre sanzioni” – Non rientra – Determinazione espulsiva – Valutazione circa l’incidenza della sanzione irrogata sulla moralità professionale – Automatismo escludente – Inconfigurabilità – Meccanismo riabilitativo del “self cleaning”.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Parma - 30 dicembre 2016

* APPALTI – Offerte anomale – Costo del lavoro – “Minimi salariali retributivi” – Vigenti tabelle ministeriali – Artt. 23, 97 e 216 d.lgs. n. 50/2016 – Art. 95 d.lgs. n. 50/2016 – Affidamento mediante il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Servizi ad alta intensità di manodopera – Deroga – Presupposti – Commi 4 e 5.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari, Sez. 1^ – 30 dicembre 2016, n. 1460

APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Ricorso principale e ricorso incidentale paralizzante – Sentenza Corte di Giustizia del 5.4.2016 nella causa C-689/13 – Sentenza Ad. plenaria n. 9/2014 – Rapporto regola eccezione – Condizioni per l’esame contestuale dei ricorsi principale e incidentale. Con nota a sentenza CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un. 05 aprile 2016 C-689/13.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 29 dicembre 2016

* APPALTI – Subappalto – Appalti sopra soglia – Indicazione della terna di subappaltatori – Art. 105, c. 6 d.lgs. n. 50/2016 – Omissione – Irregolarità essenziale ma sanabile – Soccorso istruttorio oneroso – Art. 83, c. 9 – Valutazione delle offerte – Separata enunciazione dei punteggi attribuiti da ciascun commissario richiesta dal bando di gara -  Valore di formalità interna – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 21 dicembre 2016

* APPALTI – Nomina della commissione – Art. 77 d.lgs. n. 50/2016 – Contratti sotto soglia – Nomina di componenti interni  - Condizioni – SUA – Responsabile – Organo competente ad effettuare la scela del soggetto affidatario – Individuazione dei componenti esterni – Rosa di candidati fornita dagli ordini professionali – Regole di competenza e trasparenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli, Sez. 4^ - 20 dicembre 2016, n. 5852

APPALTI – Tutela cautelare ante causam e monocratica d’urgenza – Impugnazione dell’aggiudicazione – Ipotesi in cui è ipotizzabile l’interesse alla tutela d’urgenza – Tutela cautelare tradizionale – Art. 32, c. 11 d.lgs. n. 50/2016 – Disciplina – Artt.  55, 119, c. 2, 120, c. 8 bis  e 8 ter c.p.a., art. 9, c. 1 d.l. n. 133/2014 – Rito superaccelerato – Tutela cautelare ante causam e monocratica d’urgenza – Ammissibilità – Richiesta cautelare ex art. 55 c.p.a. – Inammissibilità – Ricorso proposto ex art. 120, cc. 2 bis e 8 bis – Domanda cautelare – Rito applicabile – Richiesta di misure cautelari – Motivazione rafforzata.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia, Sez. 2^ - 19 dicembre 2016 n. 1757

APPALTI – Commissione di gara – Nomina – Art. 77, prima parte, d.lgs. n. 50/2016 – Creazione dell’albo dei commissari – Condizione per l’applicabilità della norma - Cumulo delle funzioni di RUP e presidente della commissione – Violazione delle regole di imparzialità – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma, Sez. 3^ ter – 13 dicembre 2016, n. 12439

APPALTI – Nuovo codice appalti - Meccanismi di tutela giurisdizionale - Esigenze di immediata definizione delle controversie – Lex specialis – Scelta del criterio di aggiudicazione – Immediata impugnazione – Criteri di aggiudicazione – Contratti relativi ai servizi ad alta intensità di manodopera – Art. 95, c. 3 d.lgs. n. 50/2016 – Portata autonoma e natura inderogabile – Utilizzo del criterio del minor prezzo – Preclusione – Art. 50 d.lgs. n. 50/2016 – Inserimento nel bando di specifiche clausole sociali – Mera facoltà.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Catanzaro - 13 dicembre 2016

* APPALTI – Appalto pubblico di servizi – Categoria dei contratti speciali di diritto privato – Disciplina derogatoria dei contratti di diritto comune, contenuta nel d.lgs. n. 50/2016 – Necessaria onerosità – Affidamento del servizio di elaborazione, stesura e redazione integrale del Piano Strutturale – Bando - Stima del valore della prestazione pari ad 1,00 euro – Qualificazione dell’appalto “a titolo gratuito, salvo rimborso spese – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE, Sez. 1^ - 9 dicembre 2016, n. 513

APPALTI – Indicazione degli oneri di sicurezza aziendali – Art. 95, c. 10 d.lgs. n. 50/2016 – Elemento essenziale dell’offerta economica – Soccorso istruttorio – Non è invocabile – Gara indetta ai sensi della normativa di cui al d.lgs. n. 50/2016 - Indicazione degli oneri di sicurezza aziendali in sede di predisposizione dell’offerta economica – Mancato aggiornamento delle schede di offerta presenti nella procedura del MEPA – Affidamento incolpevole – Inconfigurabilità – Requisito dell’esperienza – Riferibilità  al personale della società concorrente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari, Sez. 1^ - 7 dicembre 2016, n. 1367

APPALTI – Rito cd. superaccelerato – Art. 120, cc. 2 bis e 6 bis c.p.a. – Sospensione feriale – Applicabilità -  Impugnazione congiunta dei provvedimenti di aggiudicazione definitiva e di ammissione dell’aggiudicatario – Possibilità – Domande assoggettate a riti caratterizzati da un diverso grado di specialità (art. 120, cc. 6 e 6 bis c.p.a.) – Prevalenza del rito disciplinato dal comma 6.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA, Sez. 2^ - 2 dicembre 2016, n. 1201

APPALTI - Avvalimento – Art. 89 d.lgs. n. 50/2016 – Contratto – Riproduzione tautologica del testo del disciplinare di gara – Indicazione puntuale dei mezzi forniti all’ausiliata – Requisiti di partecipazione -  Possesso di precedenti esperienze – Requisito di natura tecnica – Avvalimento – Caratteristiche – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Irregolarità che impediscono l’individuazione del contenuto della documentazione – Ricorso al soccorso istruttorio – Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 30 novembre 2016

* APPALTI – Requisiti soggettivi richiesti dalla lex specialis di gara – Ricorso all’avvalimento – Raggiungimento del requisito in proprio da parte dell’ausiliata – Alterazione delle modalità di partecipazione – Inconfigurabilità – Modificazione di un’ATI o di un Consorzio – Diversità – Pregresso svolgimento di servizi analoghi – Assimilazione al concetto di servizi identici – Illegittimità - Fattispecie – Settori speciali – Servizio di sorveglianza sanitaria – Servizio di natura intellettuale di importo superiore a 40.000 euro – Art. 95, c. 3, d.lgs. n. 50/2016 – Norma imperativa e speciale – Affidamento - Utilizzo del criterio del prezzo più basso – Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 3^ - 29 novembre 2016, n. 5026

APPALTI – Revoca dell’aggiudicazione e recesso – Stipula del contratto – Revoca dell’aggiudicazione legittima – Ragioni di interesse pubblico – Legittimo affidamento – Motivazione – Gare soggette alla disciplina del d.lgs. n. 50/2016 – Assoluta inidoneità della prestazione inizialmente richiesta dall’Amministrazione – Comunicazione di avvio del procedimento – Art. 7 L. n. 241/1990.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 3^ – 25 novembre 2016, n. 4994

APPALTI -  Rito accelerato per le impugnazioni delle ammissioni ed esclusioni, previsto dall’art. 120, c. 6 bis c.p.a., introdotto dall’art.204 d.lgs. n. 50 del 2016 – Applicabilità alle sole impugnazioni pronunciate dell’ambito del rito “superspeciale”, di cui al medesimo art. 120, c. 6 bis – Ammissione alla (ed esclusioni dalla) procedura – Norme processuali introdotte dall’art. 204 d.lgs. n. 50/2016 – Applicabilità alle solo procedure bandite dopo l’entrata in vigore del nuovo codice appalti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Catanzaro - 18 novembre 2016

* APPALTI – Garanzia provvisoria – Funzione – Art. 93, c. 6 d.lgs. n. 50/2016 – Sottoscrizione del contratto – Svincolo automatico della garanzia – Irregolarità della cauzione provvisoria – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 - Rinnovazione del procedimento ai fini del soccorso istruttorio – Esecuzione di via di urgenza – Art. 32,c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 27 ottobre 2016

* APPALTI – Art. 120 cc. 2 bis e 6 bis c.p.a., introdotti dall’art. 204 del d.lgs. n. 50/2016 – Decisione immediata in camera di consiglio – Entrata in vigore anteriormente alla proposizione del ricorso - Norme processuali immediatamente applicabili – Impugnazione di atti di esclusione da procedure di affidamento  - Posizione di controinteresse – Inconfigurabilità sino al momento dell’aggiudicazione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 27 ottobre 2016, n. 4528

APPALTI – Art. 120, c. 6 bis cod. proc. amm., introdotto dall’art. 204 d.lgs. n. 50/2016 – Proposizione dell’ appello – Termine di 30 gg. – Sentenza conseguente all’impugnazione di un provvedimento di aggiudicazione – Non rientra – Art. 216 d.lgs. n. 50/2016 – Termine inziale di applicazione delle disposizioni del nuovo codice appalti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE – 13 ottobre 2016

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Contratti degli enti pubblici – Forma scritta ad substantiam – Modificazioni alla disciplina concordata – Introduzione in via di mero fatto – Esclusione – Interpretazione del contratto – Ricerca della comune intenzione dei contraenti – Comportamento complessivo delle parti successivo alla stipulazione – Limiti - APPALTI – Norme che disciplinano gli appalti pubblici – Artt. 59 e 30 d.lgs. n. 50/2016 – Obiettivo del conseguimento di una prestazione tecnicamente e qualitativamente adeguata al miglior prezzo ragionevolmente compatibile – Modifiche alle condizioni determinate attraverso l'applicazione delle regole di evidenza pubblica – Preclusione – Modifica del contenuto del programma negoziale successivamente all’aggiudicazione o alla stipulazione del contratto – Violazione dei principi di trasparenza e par condicio – Appalto di opere pubbliche – Fatture commerciali – Effecacia di comportamento processuale implicitamente ammissivo del diritto sorto dal contratto – Limiti – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 3 ottobre 2016

* APPALTI – Project financing – Procedura avviata anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016, in cui la proposta selezionata non sia stata approvata e posta a base della procedura selettiva – Art. 216, c. 23, d.lgs. n. 50/2016 – Valutazione di sostenibilità finanziaria – Applicabilità – Amministrazione – Esercizio del potere di ritiro – Decorso di un lungo lasso di tempo – Sintomo di negligenza e cattiva amministrazione – Principi di concentrazione e speditezza delle procedure ad evidenza pubblica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 26/08/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - Omessa denuncia dei lavori - Soggetto attivo del reato di cui all'art. 95 del d.P.R. 380/2001 - Individuazione dei responsabili - Configurazione giuridica a soggettività ristretta - Costruzioni in zone sismiche - Responsabilità del direttore dei lavori - La qualità di direttore dei lavori non richiede incarico formale - Fattispecie - APPALTI - Esecutore di un'opera pubblica, conferita con contratto di appalto pubblico - Opere realizzate in zona sismica - Obbligo di deposito del progetto - Reato di cui all'art. 95 del d.P.R. 380/2001 - Artt. 72, 93, 94 e 95 d.P.R.  n. 380/2001 - Inizio ai lavori senza autorizzazione - Legislazione concorrente in materia di governo del territorio - Sicurezza staticità degli edifici in zona sismica - Esclusiva competenza statale - PROCEDURA PENALE - Inizio dei lavori senza preventiva autorizzazione - Omessa denuncia dei lavori e presentazione dei progetti - Natura di reati permanenti - Giurisprudenza - Omessa l'indicazione dell'articolo di legge violato - Ininfluenza se evincibile nella lettura nel corpo della contestazione - Art. 522 c.2 cod. proc. pen. - Buona fede - Elemento psicologico del reato - Presupposti e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria, Sez. 1^ - 23 luglio 2016, n. 829

APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Art. 120, c. 6-bis c.p.a., introdotto dall’art. 204 del d.lgs. n. 50/2016 – Disposizione processuale immediatamente operante  - Giudizio pendente - Gara indetta anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016 – Applicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA – 15 luglio 2016

APPALTI – Avvalimento – Indicazione dell’oggetto – Intensità del dovere di specificazione – Lex specialis – Art. 49 d.lgs. n. 163/2006 – Oggetto del contratto di avvalimento – Art. 1346 c.c. e art. 88 d.P.R. n. 207/2010 – Differenza – Indeterminatezza del contratto di avvalimento – Soccorso istruttorio – Inapplicabilità – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 14 luglio 2016

* APPALTI – Art. 38, c. 2 bis d.lgs. n. 163/2006 – Irregolarità essenziali – Sanzione pecuniaria – Contrasto con la direttiva 2014/24/UE – Inconfigurabilità – Nuova disciplina del soccorso istruttorio recata dall’art. 83, c. 9 del d.lgs. n. 50/2016 – Irregolarità essenziali – Sanzione – Mancata regolarizzazione – Non è dovuta – Piena conformità alla direttiva 2014/24/UE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 8 luglio 2016

* APPALTI – Aggiudicazione provvisoria – Onere di immediata impugnazione – Non sussiste – Controinteressati – Inconfigurabilità – Nuovo codice degli appalti (d.lgs. n. 50/2016), artt. 32, 33 e 204 – Inammissibilità dell’impugnazione della proposta di aggiudicazione – Equivalenza tra aggiudicazione provvisoria e proposta di aggiudicazione – Documenti tempestivamente inviati tramite piattaforma informatica – Impossibilità tecnica di lettura – Soccorso istruttorio – Doverosità – Artt. 38, c. 2 bis e 46, c. 1 ter d.lgs. n. 163/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 21 giugno 2016

* APPALTI – Previsione di un sopralluogo obbligatorio con presenza di tutti i concorrenti – Violazione dell’art. 13, c. 2-bis del d.lgs. n. 163/2006 (differimento del diritto di accesso ai nominativi di chi ha fatto richiesta di invito alla gara) – Inconfigurabilità – Ragioni – Procedura di verifica dell’anomalia – Scomposizione del prezzo dell’offerta economica – Sufficienza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 10 giugno 2016

* APPALTI – Commissione di gara – Nomina – Impugnazione – Dimostrazione dello specifico pregiudizio – Non è necessario – Composizione – Art. 84 d.lgs. n. 163/2006 – Principio generale del codice – Applicabilità ai contratti di cui all’allegato II B, se previsto dalla lex specialis – Diversa previsione nella determinazione a contrarre – Irrilevanza – Motivazione – Interpretazione sostanzialistica - Selezione di un commissario esterno in via diretta – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 10 giugno 2016

* APPALTI – Interdittiva antimafia – Provvedimento di revoca dell’aggiudicazione – Rapporti – Annullamento del decreto prefettizio – Caducazione automatica del provvedimento di revoca – Inconfigurabilità – Esercizio del potere di autotutela – Preventiva comunicazione di avvio del procedimento – Urgenza di provvedere – Provvedimenti relativi alle informative prefettizie – Carattere intrinseco di riservatezza e urgenza – Revoca dell’aggiudicazione – Esito di ulteriori misure (straordinaria e temporanea gestione dell’impresa) – Ininfluenza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 8 giugno 2016

* APPALTI – Esclusione da una gara per mancato possesso di un requisito di partecipazione – Previa comunicazione di avvio del procedimento – Non è necessaria – Art. 38, lett. f), d.lgs. n. 163/2006 – Grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate in pregressi rapporti – Giudizio afferente la fase negoziale – Giudizio relativo all’esercizi odi poteri amministrativi – Giurisdizione - PROCESSO AMMINISTRATIVO – Cognizione incidentale del giudice amministrativo – Fatti che la parte ha deliberatamente omesso di sottoporre alla cognizione principale del giudice civile – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 3 giugno 2016

* APPALTI – Art. 9-ter,c. 4 L. n. 125/2015 – Enti del servizio sanitario nazionale - Adesione al contratto Consip – Mancato accordo con i fornitori – Esercizio del diritto di recesso – Termine di trenta giorni – Natura – termine previsto in favore dell’appaltatore.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE, Sez. UNITE CIVILE, 31 maggio 2016, ord. n.11368

APPALTI – Appalto di opere pubbliche – Controversie - Giurisdizione  - Controversie che traggono origine dall’esecuzione del contratto – Rimborsi conseguenti all’esecuzione anticipata dei lavori – Giurisdizione del giudice ordinario – Art. 32, c. 8, d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 26/05/2016 Sentenza n.21975

DIRITTO URBANISTICO - Differenza tra lottizzazione abusiva fisica o materiale e costruzione senza titolo abilitativo - Parametri di riferimento - Artt. 29, 30, 31 e 44 d.p.r. n.380/2001 - Natura precaria di un manufatto - Presupposti - Fini specifici, contingenti e limitati nel tempo - Opera abusiva - APPALTI - Nozione di committente ai fini della disciplina urbanistica - Assenza del contratto di appalto - Ininfluenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Scopo del sequestro probatorio e del preventivo -  Confisca - Cose pertinenti al reato - Fascicolo dibattimentale - Art.321, cod. proc. pen. - Acquisizione al fascicolo del dibattimento di un atto per espressa previsione di legge - Preclusioni o decadenze - Esclusione - Materiale funzionale alla cognizione processuale e all'espletamento del contraddittorio - Partecipazione al procedimento di impugnazione promosso da altro imputato - Coimputato non impugnante - Effetto estensivo della impugnazione - Poteri e limiti - Art. 587, cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 25 maggio 2016, n. 10

APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Accertamento inerente la regolarità del DURC – Giudice amministrativo adito per la definizione di una controversia avente ad oggetto l’affidamento di pubblici lavori  - Giurisdizione – Sussiste – DURC – Art. 31, c. 8 d.l. n. 69/2013 – Preavviso di DURC negativo - Regolarizzazioni postume della posizione previdenziale – Non sono consentite.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un. 24 maggio 2016 Sentenza C-396/14

APPALTI – Appalto pubblico nel settore delle infrastrutture ferroviarie – Principio di parità di trattamento degli offerenti – Raggruppamento composto da due società e ammesso come offerente – Offerta presentata da una delle due società, in nome proprio, in quanto l’altra società è stata dichiarata fallita – Società considerata idonea ad essere ammessa, da sola, come offerente – Aggiudicazione dell’appalto a tale società - Procedura negoziata – Artt. 10 e 51, par.3 Direttiva 2004/17/CE – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Rinvio pregiudiziale – Art. 267 TFUE – Competenza della Corte – Qualità di giurisdizione dell’organo remittente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 13 maggio 2016

* APPALTI – Imprese responsabili di gravi inadempimenti nell’esecuzione di precedenti contratti – Art. 38, c. 1, lett. f) d.lgs. n. 163/2006 – Principi – Gravità della violazione – Pregiudizio arrecato all’affidamento della stazione appaltante – Spazio discrezionale della P.A.- Qualificazione dell’inadempienza da parte della stazione appaltante – Inadempienza risalente nel tempo – Effetti – Giudizio formulato dalla stazione appaltante – Sindacato giurisdizionale – Verifica della non pretestuosità – Distinzione tra il giudizio afferente alla fase negoziale del pregresso rapporto e giudizio relativo all’esercizio dei poteri amministrativi – Giurisdizione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 6 maggio 2016

* APPALTI -  Obblighi di diligenza dell’appaltatore – Controllo della validità tecnica del progetto fornito dal committente – Esenzione da responsabilità – Ipotesi -  Obbligo di specificare le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese – Approccio ermeneutico di natura sostanzialista - Art. 37, c. 4 d.lgs. n. 163/2006 – Raggruppamento di professionisti – Indicazione della qualifica e della specifica mansione tecnica.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 3 maggio 2016

APPALTI – Requisiti di moralità professionale – Dichiarazione mendace – Stazione appaltante – Dato oggettivo dell’esistenza di un precedente rilevante alla data della domanda di partecipazione – Fattispecie: Irritualità della notifica di un decreto penale di condanna con conseguente mancata conoscenza della sua esistenza da parte del concorrente – Dichiarazioni autocertificative – Esistenza di precedenti penali a proprio carico – Onere di procedere a visura di tutte le iscrizioni esistenti nel casellario giudiziale – Condanne assistite dal beneficio della non menzione – Avvalimento - False dichiarazioni – Esclusione del concorrente – Art. 45 dir. 2004/18/CE – Stati membri – Definizione delle condizioni di applicazione della norma – Estensione alle informazioni concernenti le imprese ausiliarie – Requisiti di moralità professionale – Art. 38, c. 1 d.lgs. n. 163/2006 – Possesso senza soluzione di continuità per tutta la durata della gara –  Contrasto con l’art. 45, par. 2 dir. 2004/18/CE – Inconfigurabilità - Consorzi – Principio di immodificabilità dei partecipanti – Designazione di impresa diversa da quella indicata in sede di offerta – Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 3 maggio 2016

* APPALTI – Comunicazioni tra stazione appaltante e concorrenti – Art. 77, c. 5, d.lgs. n. 163/2006 – Amministrazioni tenute all’osservanza delle disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale – Utilizzo della posta elettronica certificata - Eterointegrazione del bando – Subprocedimento di verifica dei requisiti ex art. 48 d.lgs. n. 163/2006 – Disposizioni sulla “decertificazione” – Dispensa del concorrente dalla presentazione della documentazione richiesta – Inconfigrabilità – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 2 maggio 2016

* APPALTI – Art. 48, cc. 1 e 2 d.lgs. n. 163/2006 – Operatori sorteggiati, aggiudicatario e secondo classificato – Documentazione a comprova del possesso dei requisiti – Termine di dieci giorni – Natura perentoria – Sentenza Ad.Plen. n. 10/2014 – Secondo classificato – Mancato rispetto del termine di dieci giorni – Sanzione applicabile – Ratio.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 21 aprile 2016

* RIFIUTI – Regione Valle d’Aosta – Rivisitazione degli intenti regionali in merito alla politica di gestione dei rifiuti – Revoca delle procedure d’appalto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti – Deliberazioni nn. 1242/2014, 667/XIV e 2452/2014 – Direttiva 2008/98/Ce – L.r. Valle d’Aosta n. 22/2015  - Impianti di incenerimento – Fabbisogno residuo nazionale - Macroarea Nord Italia.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 13 aprile 2016

APPALTI – Avvalimento – Carenza della documentazione inerente le dichiarazioni sostitutive – Poteri di soccorso istruttorio – Precedenti penali incisivi della moralità professionale – Motivazione di non gravità risultante per facta concludentia – Limiti – Reati in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro – Violazioni in materia di contributi previdenziali e assistenziali – Reati idonei ad incidere negativamente sul rapporto fiduciario con la stazione appaltante.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine