TAR CALABRIA, Catanzaro - 18 novembre 2016

* APPALTI – Garanzia provvisoria – Funzione – Art. 93, c. 6 d.lgs. n. 50/2016 – Sottoscrizione del contratto – Svincolo automatico della garanzia – Irregolarità della cauzione provvisoria – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 - Rinnovazione del procedimento ai fini del soccorso istruttorio – Esecuzione di via di urgenza – Art. 32,c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 27 ottobre 2016

* APPALTI – Art. 120 cc. 2 bis e 6 bis c.p.a., introdotti dall’art. 204 del d.lgs. n. 50/2016 – Decisione immediata in camera di consiglio – Entrata in vigore anteriormente alla proposizione del ricorso - Norme processuali immediatamente applicabili – Impugnazione di atti di esclusione da procedure di affidamento  - Posizione di controinteresse – Inconfigurabilità sino al momento dell’aggiudicazione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 27 ottobre 2016, n. 4528

APPALTI – Art. 120, c. 6 bis cod. proc. amm., introdotto dall’art. 204 d.lgs. n. 50/2016 – Proposizione dell’ appello – Termine di 30 gg. – Sentenza conseguente all’impugnazione di un provvedimento di aggiudicazione – Non rientra – Art. 216 d.lgs. n. 50/2016 – Termine inziale di applicazione delle disposizioni del nuovo codice appalti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE – 13 ottobre 2016

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Contratti degli enti pubblici – Forma scritta ad substantiam – Modificazioni alla disciplina concordata – Introduzione in via di mero fatto – Esclusione – Interpretazione del contratto – Ricerca della comune intenzione dei contraenti – Comportamento complessivo delle parti successivo alla stipulazione – Limiti - APPALTI – Norme che disciplinano gli appalti pubblici – Artt. 59 e 30 d.lgs. n. 50/2016 – Obiettivo del conseguimento di una prestazione tecnicamente e qualitativamente adeguata al miglior prezzo ragionevolmente compatibile – Modifiche alle condizioni determinate attraverso l'applicazione delle regole di evidenza pubblica – Preclusione – Modifica del contenuto del programma negoziale successivamente all’aggiudicazione o alla stipulazione del contratto – Violazione dei principi di trasparenza e par condicio – Appalto di opere pubbliche – Fatture commerciali – Effecacia di comportamento processuale implicitamente ammissivo del diritto sorto dal contratto – Limiti – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 3 ottobre 2016

* APPALTI – Project financing – Procedura avviata anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016, in cui la proposta selezionata non sia stata approvata e posta a base della procedura selettiva – Art. 216, c. 23, d.lgs. n. 50/2016 – Valutazione di sostenibilità finanziaria – Applicabilità – Amministrazione – Esercizio del potere di ritiro – Decorso di un lungo lasso di tempo – Sintomo di negligenza e cattiva amministrazione – Principi di concentrazione e speditezza delle procedure ad evidenza pubblica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 26/08/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - Omessa denuncia dei lavori - Soggetto attivo del reato di cui all'art. 95 del d.P.R. 380/2001 - Individuazione dei responsabili - Configurazione giuridica a soggettività ristretta - Costruzioni in zone sismiche - Responsabilità del direttore dei lavori - La qualità di direttore dei lavori non richiede incarico formale - Fattispecie - APPALTI - Esecutore di un'opera pubblica, conferita con contratto di appalto pubblico - Opere realizzate in zona sismica - Obbligo di deposito del progetto - Reato di cui all'art. 95 del d.P.R. 380/2001 - Artt. 72, 93, 94 e 95 d.P.R.  n. 380/2001 - Inizio ai lavori senza autorizzazione - Legislazione concorrente in materia di governo del territorio - Sicurezza staticità degli edifici in zona sismica - Esclusiva competenza statale - PROCEDURA PENALE - Inizio dei lavori senza preventiva autorizzazione - Omessa denuncia dei lavori e presentazione dei progetti - Natura di reati permanenti - Giurisprudenza - Omessa l'indicazione dell'articolo di legge violato - Ininfluenza se evincibile nella lettura nel corpo della contestazione - Art. 522 c.2 cod. proc. pen. - Buona fede - Elemento psicologico del reato - Presupposti e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria, Sez. 1^ - 23 luglio 2016, n. 829

APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Art. 120, c. 6-bis c.p.a., introdotto dall’art. 204 del d.lgs. n. 50/2016 – Disposizione processuale immediatamente operante  - Giudizio pendente - Gara indetta anteriormente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016 – Applicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA – 15 luglio 2016

APPALTI – Avvalimento – Indicazione dell’oggetto – Intensità del dovere di specificazione – Lex specialis – Art. 49 d.lgs. n. 163/2006 – Oggetto del contratto di avvalimento – Art. 1346 c.c. e art. 88 d.P.R. n. 207/2010 – Differenza – Indeterminatezza del contratto di avvalimento – Soccorso istruttorio – Inapplicabilità – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 14 luglio 2016

* APPALTI – Art. 38, c. 2 bis d.lgs. n. 163/2006 – Irregolarità essenziali – Sanzione pecuniaria – Contrasto con la direttiva 2014/24/UE – Inconfigurabilità – Nuova disciplina del soccorso istruttorio recata dall’art. 83, c. 9 del d.lgs. n. 50/2016 – Irregolarità essenziali – Sanzione – Mancata regolarizzazione – Non è dovuta – Piena conformità alla direttiva 2014/24/UE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 8 luglio 2016

* APPALTI – Aggiudicazione provvisoria – Onere di immediata impugnazione – Non sussiste – Controinteressati – Inconfigurabilità – Nuovo codice degli appalti (d.lgs. n. 50/2016), artt. 32, 33 e 204 – Inammissibilità dell’impugnazione della proposta di aggiudicazione – Equivalenza tra aggiudicazione provvisoria e proposta di aggiudicazione – Documenti tempestivamente inviati tramite piattaforma informatica – Impossibilità tecnica di lettura – Soccorso istruttorio – Doverosità – Artt. 38, c. 2 bis e 46, c. 1 ter d.lgs. n. 163/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 21 giugno 2016

* APPALTI – Previsione di un sopralluogo obbligatorio con presenza di tutti i concorrenti – Violazione dell’art. 13, c. 2-bis del d.lgs. n. 163/2006 (differimento del diritto di accesso ai nominativi di chi ha fatto richiesta di invito alla gara) – Inconfigurabilità – Ragioni – Procedura di verifica dell’anomalia – Scomposizione del prezzo dell’offerta economica – Sufficienza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 10 giugno 2016

* APPALTI – Commissione di gara – Nomina – Impugnazione – Dimostrazione dello specifico pregiudizio – Non è necessario – Composizione – Art. 84 d.lgs. n. 163/2006 – Principio generale del codice – Applicabilità ai contratti di cui all’allegato II B, se previsto dalla lex specialis – Diversa previsione nella determinazione a contrarre – Irrilevanza – Motivazione – Interpretazione sostanzialistica - Selezione di un commissario esterno in via diretta – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 10 giugno 2016

* APPALTI – Interdittiva antimafia – Provvedimento di revoca dell’aggiudicazione – Rapporti – Annullamento del decreto prefettizio – Caducazione automatica del provvedimento di revoca – Inconfigurabilità – Esercizio del potere di autotutela – Preventiva comunicazione di avvio del procedimento – Urgenza di provvedere – Provvedimenti relativi alle informative prefettizie – Carattere intrinseco di riservatezza e urgenza – Revoca dell’aggiudicazione – Esito di ulteriori misure (straordinaria e temporanea gestione dell’impresa) – Ininfluenza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 8 giugno 2016

* APPALTI – Esclusione da una gara per mancato possesso di un requisito di partecipazione – Previa comunicazione di avvio del procedimento – Non è necessaria – Art. 38, lett. f), d.lgs. n. 163/2006 – Grave negligenza o malafede nell’esecuzione delle prestazioni affidate in pregressi rapporti – Giudizio afferente la fase negoziale – Giudizio relativo all’esercizi odi poteri amministrativi – Giurisdizione - PROCESSO AMMINISTRATIVO – Cognizione incidentale del giudice amministrativo – Fatti che la parte ha deliberatamente omesso di sottoporre alla cognizione principale del giudice civile – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 3 giugno 2016

* APPALTI – Art. 9-ter,c. 4 L. n. 125/2015 – Enti del servizio sanitario nazionale - Adesione al contratto Consip – Mancato accordo con i fornitori – Esercizio del diritto di recesso – Termine di trenta giorni – Natura – termine previsto in favore dell’appaltatore.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE, Sez. UNITE CIVILE, 31 maggio 2016, ord. n.11368

APPALTI – Appalto di opere pubbliche – Controversie - Giurisdizione  - Controversie che traggono origine dall’esecuzione del contratto – Rimborsi conseguenti all’esecuzione anticipata dei lavori – Giurisdizione del giudice ordinario – Art. 32, c. 8, d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 26/05/2016 Sentenza n.21975

DIRITTO URBANISTICO - Differenza tra lottizzazione abusiva fisica o materiale e costruzione senza titolo abilitativo - Parametri di riferimento - Artt. 29, 30, 31 e 44 d.p.r. n.380/2001 - Natura precaria di un manufatto - Presupposti - Fini specifici, contingenti e limitati nel tempo - Opera abusiva - APPALTI - Nozione di committente ai fini della disciplina urbanistica - Assenza del contratto di appalto - Ininfluenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Scopo del sequestro probatorio e del preventivo -  Confisca - Cose pertinenti al reato - Fascicolo dibattimentale - Art.321, cod. proc. pen. - Acquisizione al fascicolo del dibattimento di un atto per espressa previsione di legge - Preclusioni o decadenze - Esclusione - Materiale funzionale alla cognizione processuale e all'espletamento del contraddittorio - Partecipazione al procedimento di impugnazione promosso da altro imputato - Coimputato non impugnante - Effetto estensivo della impugnazione - Poteri e limiti - Art. 587, cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 25 maggio 2016, n. 10

APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Accertamento inerente la regolarità del DURC – Giudice amministrativo adito per la definizione di una controversia avente ad oggetto l’affidamento di pubblici lavori  - Giurisdizione – Sussiste – DURC – Art. 31, c. 8 d.l. n. 69/2013 – Preavviso di DURC negativo - Regolarizzazioni postume della posizione previdenziale – Non sono consentite.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un. 24 maggio 2016 Sentenza C-396/14

APPALTI – Appalto pubblico nel settore delle infrastrutture ferroviarie – Principio di parità di trattamento degli offerenti – Raggruppamento composto da due società e ammesso come offerente – Offerta presentata da una delle due società, in nome proprio, in quanto l’altra società è stata dichiarata fallita – Società considerata idonea ad essere ammessa, da sola, come offerente – Aggiudicazione dell’appalto a tale società - Procedura negoziata – Artt. 10 e 51, par.3 Direttiva 2004/17/CE – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Rinvio pregiudiziale – Art. 267 TFUE – Competenza della Corte – Qualità di giurisdizione dell’organo remittente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 13 maggio 2016

* APPALTI – Imprese responsabili di gravi inadempimenti nell’esecuzione di precedenti contratti – Art. 38, c. 1, lett. f) d.lgs. n. 163/2006 – Principi – Gravità della violazione – Pregiudizio arrecato all’affidamento della stazione appaltante – Spazio discrezionale della P.A.- Qualificazione dell’inadempienza da parte della stazione appaltante – Inadempienza risalente nel tempo – Effetti – Giudizio formulato dalla stazione appaltante – Sindacato giurisdizionale – Verifica della non pretestuosità – Distinzione tra il giudizio afferente alla fase negoziale del pregresso rapporto e giudizio relativo all’esercizio dei poteri amministrativi – Giurisdizione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 6 maggio 2016

* APPALTI -  Obblighi di diligenza dell’appaltatore – Controllo della validità tecnica del progetto fornito dal committente – Esenzione da responsabilità – Ipotesi -  Obbligo di specificare le parti del servizio che saranno eseguite dalle singole imprese – Approccio ermeneutico di natura sostanzialista - Art. 37, c. 4 d.lgs. n. 163/2006 – Raggruppamento di professionisti – Indicazione della qualifica e della specifica mansione tecnica.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 3 maggio 2016

APPALTI – Requisiti di moralità professionale – Dichiarazione mendace – Stazione appaltante – Dato oggettivo dell’esistenza di un precedente rilevante alla data della domanda di partecipazione – Fattispecie: Irritualità della notifica di un decreto penale di condanna con conseguente mancata conoscenza della sua esistenza da parte del concorrente – Dichiarazioni autocertificative – Esistenza di precedenti penali a proprio carico – Onere di procedere a visura di tutte le iscrizioni esistenti nel casellario giudiziale – Condanne assistite dal beneficio della non menzione – Avvalimento - False dichiarazioni – Esclusione del concorrente – Art. 45 dir. 2004/18/CE – Stati membri – Definizione delle condizioni di applicazione della norma – Estensione alle informazioni concernenti le imprese ausiliarie – Requisiti di moralità professionale – Art. 38, c. 1 d.lgs. n. 163/2006 – Possesso senza soluzione di continuità per tutta la durata della gara –  Contrasto con l’art. 45, par. 2 dir. 2004/18/CE – Inconfigurabilità - Consorzi – Principio di immodificabilità dei partecipanti – Designazione di impresa diversa da quella indicata in sede di offerta – Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 3 maggio 2016

* APPALTI – Comunicazioni tra stazione appaltante e concorrenti – Art. 77, c. 5, d.lgs. n. 163/2006 – Amministrazioni tenute all’osservanza delle disposizioni del Codice dell’amministrazione digitale – Utilizzo della posta elettronica certificata - Eterointegrazione del bando – Subprocedimento di verifica dei requisiti ex art. 48 d.lgs. n. 163/2006 – Disposizioni sulla “decertificazione” – Dispensa del concorrente dalla presentazione della documentazione richiesta – Inconfigrabilità – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 2 maggio 2016

* APPALTI – Art. 48, cc. 1 e 2 d.lgs. n. 163/2006 – Operatori sorteggiati, aggiudicatario e secondo classificato – Documentazione a comprova del possesso dei requisiti – Termine di dieci giorni – Natura perentoria – Sentenza Ad.Plen. n. 10/2014 – Secondo classificato – Mancato rispetto del termine di dieci giorni – Sanzione applicabile – Ratio.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 21 aprile 2016

* RIFIUTI – Regione Valle d’Aosta – Rivisitazione degli intenti regionali in merito alla politica di gestione dei rifiuti – Revoca delle procedure d’appalto di affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti – Deliberazioni nn. 1242/2014, 667/XIV e 2452/2014 – Direttiva 2008/98/Ce – L.r. Valle d’Aosta n. 22/2015  - Impianti di incenerimento – Fabbisogno residuo nazionale - Macroarea Nord Italia.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 13 aprile 2016

APPALTI – Avvalimento – Carenza della documentazione inerente le dichiarazioni sostitutive – Poteri di soccorso istruttorio – Precedenti penali incisivi della moralità professionale – Motivazione di non gravità risultante per facta concludentia – Limiti – Reati in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro – Violazioni in materia di contributi previdenziali e assistenziali – Reati idonei ad incidere negativamente sul rapporto fiduciario con la stazione appaltante.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania – 7 aprile 2016

* APPALTI – Collegamento formale e collegamento sostanziale - Sentenza della Corte di Giustizia CE, sez. IV, 19 maggio 2009-C-538/2007 – Esclusione automatica dalla procedura selettiva – Illegittimità – Necessaria ricorrenza di indizi gravi, precisi e concordanti – Contraddittorio con le imprese interessate – Accertamento della sussistenza di un unico centro decisionale – Dimostrazione dell’incidenza concreta sull’esito della procedura – Probatio diabolica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. Un. 05 aprile 2016 Sentenza C-689/13

APPALTI - Appalti pubblici di servizi – Aggiudicazione degli appalti pubblici di forniture e di lavori – Contenzioso appalti - Rapporto tra ricorso incidentale e ricorso principale - Possibilità di adire direttamente la Corte di giustizia anche in presenza di una pronuncia dell'Adunanza plenaria - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Procedure di ricorso – Ricorso di annullamento avverso il provvedimento di aggiudicazione di un appalto pubblico presentato da un offerente la cui offerta non è stata prescelta – Ricorso incidentale dell’aggiudicatario – Regola giurisprudenziale nazionale che impone di esaminare preliminarmente il ricorso incidentale e, se quest’ultimo risulta fondato, di dichiarare il ricorso principale irricevibile, senza esame nel merito – Compatibilità con il diritto dell’Unione - Art. 1, par. 1 e 3 Direttiva 89/665/CEE - Principio del primato del diritto dell’Unione – Principio di diritto enunciato con decisione dell’adunanza plenaria dell’organo giurisdizionale amministrativo supremo di uno Stato membro – Normativa nazionale che prevede il carattere vincolante di tale decisione per le sezioni del suddetto organo giurisdizionale – Obbligo della sezione investita di una questione attinente al diritto dell’Unione, in caso di disaccordo con la decisione dell’adunanza plenaria, di rinviare a quest’ultima tale questione – Facoltà o obbligo della sezione di adire la Corte in via pregiudiziale»Rinvio pregiudiziale – Articolo 267 TFUE. (Si riporta, inoltre, il commento tratto dal sito istituzionale Giustizia Amministrativa e sentenza del TAR PUGLIA, Bari, Sez. 1^ – 30/12/2016, n. 1460)

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 31 marzo 2016

* APPALTI - Servizi attinenti l’architettura e l’ingegneria – Requisiti di partecipazione – Art. 263 d.P.R. n. 207/2010 – Svolgimento di servizi di cui all’art. 252, relativi ai lavori, appartenenti ad ognuna delle classi e categorie dei lavori cui si riferiscono i servizi da affidare – Importo richiesto dalla stazione appaltante – Sommatoria di sue distinti servizi.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 18 marzo 2016

* APPALTI – Lex specialis – Imposizione di uno specifico contratto collettivo – Illegittimità – Costo del lavoro – Valori inferiori a quelli risultanti dalle tabelle ministeriali – Indici del giudizio di adeguatezza – Salvaguardia della retribuzione dei lavoratori.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 5^ - 17 marzo 2016, n. 1090

APPALTI – Appalti di lavori – Indicazione degli oneri di sicurezza aziendale – Sentenza Ad. Plen. n. 9/2015 – Esclusione del soccorso istruttorio nei casi di offerta anteriore alla pubblicazione della sentenza – Compatibilità con i principi di legittimo affidamento e certezza del dritto – Rimessione all’Adunanza Plenaria.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA - 16 marzo 2016

* RIFIUTI – Messa in riserva R13 – Autorizzazione semplificata – Sufficienza - Modifiche apportate al d.lgs. n. 152/2006 dal d.lgs. n. 205/2010 – Ininfluenza - APPALTI – Valutazione di congruità dell’offerta – Natura globale e sintetica – Esito positivo del giudizio di anomalia dell’offerta – Motivazione per relationem alle giustificazioni del concorrente – Idoneità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA - 15 marzo 2016

APPALTI – Raggruppamento temporaneo di professionisti – Art. 90, c. 7 d.lgs. n. 163/2006 – Presenza di un “giovane progettista” – Finalità – Dimostrazione del possesso dei requisiti professionali – Non è richiesta – Polizza fideiussoria - Autenticazione della sottoscrizione da parte di un notaio  - Integrazione – Possibilità – Sentenza di condanna – Art. 38, lett. c) d.lgs. n. 163/2006 – Effetto espulsivo – Duplice presupposto – Soggetti cessati dalla carica – Dissociazione - Valutazione caso per caso.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 3 marzo 2016

* APPALTI – Art. 5 L. n. 381/1991 – Riserva di partecipazione in favore delle cooperative sociali che svolgono attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate – Fornitura di beni e servizi strumentali della P.A. – Inapplicabilità ai servizi pubblici locali – Affidamenti privi di rilevanza economica – Servizi inclusi nell’allegato II B del dlgs. n. 163/2006 – Art. 20 d.lgs. n. 163/2006 - Rispetto dei principi di imparzialità, parità di trattamento e trasparenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 1 marzo 2016

* APPALTI -  Autovincolo a seguire le regole di pubblica evidenza da parte di un soggetto non tenuto – Giurisdizione del TAR – Esclusione-  Soggetti tenuti ad applicare le norme della pubblica evidenza – Individuazione – Artt. 3, 32 e 207 d.lgs. n. 163/2006 – Ente aggiudicatore di cui all’art.207 d.lgs. n. 163/2006 – Contratti di affidamento relativi ad attività generiche – Comuni regole civilistiche e giurisdizione ordinaria – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 29 febbraio 2016, n. 5

APPALTI – Preavviso di DURC negativo – Art. 31, c. 8 d.l. n. 69/2013 – Regolarizzazioni postume della posizione previdenziale – Partecipazione alla gara d’appalto – Preclusione – Art. 48 d.lgs. n. 163/2006 – Incameramento della cauzione provvisoria – Non imputabilità a colpa della violazione – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 29 febbraio 2016

APPALTI – Errore materiale – Nozione – Disciplina applicabile – Soccorso istruttorio – Differenza rispetto alle ipotesi di regolarizzazione – Soccorso istruttorio – Limite della par condicio – Art. 86 d.lgs. n. 163/2006 – Valori del costo del lavoro risultanti dalle tabelle ministeriali – Parametro di valutazione della congruità dell’offerta – Procedimento di verifica dell’anomalia – Finalità – Limiti del sindacato giurisdizionale – Bando di gara – Previsione di “idonee referenze bancarie” – Interpretazione – Cauzione provvisoria - Omessa allegazione dell’assegno ex art. 38, c. 2 d.lgs. n. 163/2006 – Sanzione espulsiva – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 26 febbraio 2016

* APPALTI – Sentenze di condanna – Art. 38, c. 2 d.lgs. n. 163/2006 – Gravità ostativa – Valutazione della Stazione appaltante – Concorrente – Obbligo di menzionare tutte le sentenze penali di condanna – Patteggiamento – Artt. 444 e 445 c.p.p. – Dichiarazione di estinzione del reato – Omessa dichiarazione della condanna anteriormente al decorso del termine previsto dall’art. 445 – Esclusione del concorrente.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 5^ - 22 febbraio 2016, n. 703

APPALTI – Principio di separazione tra l’offerta tecnica e l’offerta economica – Segretezza dell’offerta economica sino alla conclusione delle valutazioni delle offerte tecniche – Richiesta di soluzioni migliorative, che si risolvano nell’indicazione di elementi di rilievo economico nell’offerta tecnica – Principi di ragionevolezza e di proporzionalità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 15 gennaio 2016

* APPALTI - Richiesta di subentro proposta nel corso dell’esecuzione del rapporto - Art. 116 d.lgs. n. 163/2006 - Controversie - Giurisdizione - Giudice amministrativo -  Requisiti di qualificazione - Principio di immodificabilità soggettiva dei partecipanti alle gare pubbliche - Superamento nelle ipotesi di successione nell’azienda nelle fasi di esecuzione del contratto -  Raggruppamenti temporanei  - Divieto di modifica soggettiva - Art. 37, c. 9 d.lgs. n. 163/2006 - Temperamento per effetto della previsione di cui all’art. 116.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine