TAR PIEMONTE - 3 marzo 2016

* APPALTI – Art. 5 L. n. 381/1991 – Riserva di partecipazione in favore delle cooperative sociali che svolgono attività finalizzate all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate – Fornitura di beni e servizi strumentali della P.A. – Inapplicabilità ai servizi pubblici locali – Affidamenti privi di rilevanza economica – Servizi inclusi nell’allegato II B del dlgs. n. 163/2006 – Art. 20 d.lgs. n. 163/2006 - Rispetto dei principi di imparzialità, parità di trattamento e trasparenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 1 marzo 2016

* APPALTI -  Autovincolo a seguire le regole di pubblica evidenza da parte di un soggetto non tenuto – Giurisdizione del TAR – Esclusione-  Soggetti tenuti ad applicare le norme della pubblica evidenza – Individuazione – Artt. 3, 32 e 207 d.lgs. n. 163/2006 – Ente aggiudicatore di cui all’art.207 d.lgs. n. 163/2006 – Contratti di affidamento relativi ad attività generiche – Comuni regole civilistiche e giurisdizione ordinaria – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 29 febbraio 2016, n. 5

APPALTI – Preavviso di DURC negativo – Art. 31, c. 8 d.l. n. 69/2013 – Regolarizzazioni postume della posizione previdenziale – Partecipazione alla gara d’appalto – Preclusione – Art. 48 d.lgs. n. 163/2006 – Incameramento della cauzione provvisoria – Non imputabilità a colpa della violazione – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 29 febbraio 2016

APPALTI – Errore materiale – Nozione – Disciplina applicabile – Soccorso istruttorio – Differenza rispetto alle ipotesi di regolarizzazione – Soccorso istruttorio – Limite della par condicio – Art. 86 d.lgs. n. 163/2006 – Valori del costo del lavoro risultanti dalle tabelle ministeriali – Parametro di valutazione della congruità dell’offerta – Procedimento di verifica dell’anomalia – Finalità – Limiti del sindacato giurisdizionale – Bando di gara – Previsione di “idonee referenze bancarie” – Interpretazione – Cauzione provvisoria - Omessa allegazione dell’assegno ex art. 38, c. 2 d.lgs. n. 163/2006 – Sanzione espulsiva – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 26 febbraio 2016

* APPALTI – Sentenze di condanna – Art. 38, c. 2 d.lgs. n. 163/2006 – Gravità ostativa – Valutazione della Stazione appaltante – Concorrente – Obbligo di menzionare tutte le sentenze penali di condanna – Patteggiamento – Artt. 444 e 445 c.p.p. – Dichiarazione di estinzione del reato – Omessa dichiarazione della condanna anteriormente al decorso del termine previsto dall’art. 445 – Esclusione del concorrente.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 5^ - 22 febbraio 2016, n. 703

APPALTI – Principio di separazione tra l’offerta tecnica e l’offerta economica – Segretezza dell’offerta economica sino alla conclusione delle valutazioni delle offerte tecniche – Richiesta di soluzioni migliorative, che si risolvano nell’indicazione di elementi di rilievo economico nell’offerta tecnica – Principi di ragionevolezza e di proporzionalità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo -15 gennaio 2016

* APPALTI – Verifica dei requisiti di partecipazione alle gare pubbliche – AVCpass – Art. 6 bis, c. 1 d.lgs. n. 163/2006 – Registrazione ai servizi informatici dell’ANAC – Generazione del PassOE – Legittima ammissione alla gara – Registrazione effettuata in data anteriore al termine di presentazione dell’offerta – Produzione del PassOE in esito a soccorso istruttorio – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 15 gennaio 2016

* APPALTI - Richiesta di subentro proposta nel corso dell’esecuzione del rapporto - Art. 116 d.lgs. n. 163/2006 - Controversie - Giurisdizione - Giudice amministrativo -  Requisiti di qualificazione - Principio di immodificabilità soggettiva dei partecipanti alle gare pubbliche - Superamento nelle ipotesi di successione nell’azienda nelle fasi di esecuzione del contratto -  Raggruppamenti temporanei  - Divieto di modifica soggettiva - Art. 37, c. 9 d.lgs. n. 163/2006 - Temperamento per effetto della previsione di cui all’art. 116.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna, 11 settembre 2015

* APPALTI – Codice identificativo gara – Omessa richiesta – Nullità della procedura concorsuale – Inconfigurabilità – Mancata indicazione del CIG – Obbligo dei partecipanti di provvedere al versamento del contributo – Inosservanza – Invalidità della partecipazione alla procedura – Inconfigurabilità – Concessione di servizi – Affidamento delle gestioni aeroportuali – Applicabilità della disciplina dei contratti ad evidenza pubblica – Requisiti di capacità tecnica – Previsione – Potere discrezionale – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO 29 ottobre 2014

* APPALTI – Avvalimento – Imprese appartenenti al medesimo gruppo societario – Attestazione del legame giuridico ed economico esistente nel gruppo – Sufficienza – Obbligo di stipulare un contratto di avvalimento – Insussistenza – Offerta anomala – Analisi delle giustificazioni – Giudizio di non congruità – Motivazioni – Principi di concentrazione e continuità – Carattere tendenziale – Complessità dell’attività di valutazione – Principio di buon andamento – Procedure telematiche – Tracking elettronico – Integrità dei plichi – Principio di prova della eventuale manomissione dei plichi.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 luglio 2014, n. 199

APPALTI – Regione Sardegna – Art. 6, c. 1, l.r. n. 25/2012 – Affidamento diretto dei servizi pubblici ad organismi a partecipazione mista pubblico/privata – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza - DIRITTO DELL’ENERGIA – Disposizioni di legge in tema di energie rinnovabili – Materia della tutela dell’ambiente – Competenza esclusiva dello Stato – Produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia – Potestà legislativa concorrente – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Tutela del paesaggio – Punto di equilibrio – Art. 12 d. lgs. n. 387/2003 Impianti eolici – Art. 8, c. 2 l.r. Sardegna n. 25/2012 – Limiti alla localizzazione – Illegittimità costituzionale - VIA, VAS E AIA – VIA – Discipline relative alla VIA – Materia della tutela dell’ambiente – Competenza legislativa esclusiva statale – CAVE E MINIERE – Art. 18 l.r. Sardegna n. 25/2012 – Proroga automatica dei titoli minerari – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano, 9 luglio 2014

* APPALTI – Tentativo di condizionamento dello svolgimento e dell’esito della gara – Condotte sostanziate da indizi gravi – Alterazione delle condizioni di trasparenza e par condicio – Annullamento dell’aggiudicazione – Fattispecie: Expo 2015 – Risoluzione del contratto - Contratto con il nuovo affidatario – Medesime condizioni proposte dall’originario aggiudicatario – Violazione degli obblighi previsti dal Protocollo di Legalità – Risoluzione del contratto – Stazione appaltante – Potere di agire in autotutela – Prevenzione della corruzione nei pubblici appalti – D.L. n. 90/2014 – Turbativa delle procedure di evidenza pubblica – Assunzione della gestione straordinaria dell’impresa appaltatrice.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, L’Aquila 2 maggio 2014

* APPALTI – Falso innocuo – Ricorso – Limiti – Procedure ad evidenza pubblica – Dichiarazione non veritiera – Autonoma e sufficiente causa di esclusione – Potere sanzionatorio dell’autorità di vigilanza ex art. 6, c. 11 d.lgs. n. 163/2006 – Potere sanzionatorio della stazione appaltante ex art. 48 d.lgs. n. 163/2006 – Differenza – Conseguenze.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 20/03/2014 Sentenza n.13025

 RIFIUTI - Responsabilità del produttore iniziale - Rifiuti consegnati a terzi per il recupero o lo smaltimento - Regola di cautela imprenditoriale - Responsabilità per il reato di illecita gestione di rifiuti in concorso - APPALTI - rifiuti siano prodotti dall'appaltatore nell'esecuzione di un contratto di appalto - Artt. 183, 188, c.1, e 260 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 17 febbraio 2014

* APPALTI – SICUREZZA – Specificazione dei costi di sicurezza aziendali – Appalti di lavori, servizi o forniture – Differenziazione – Inconfigurabilità – Oneri della sicurezza – Distinzione – Oneri finalizzati all’eliminazione dei rischi da interferenze – Oneri concernenti i costi specifici – Imprese partecipanti ad una gara d’appalto di lavori – Indicazione degli importi relativi agli oneri di sicurezza da rischio specifico – Elemento essenziale dell’offerta.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 8 febbraio 2014

* APPALTI – Aggiudicazione definitiva – Fase integrativa – Verifica del possesso dei requisiti – Esclusione dell’aggiudicatario a seguito dell’esito negativo della verifica – Natura di atto di secondo grado – Esclusione – Art. 38, c. 1 d.lgs. n. 163/2006 – Gravi violazioni, definitivamente accertate, alle norme in materia di imposte e tasse – Nozione di violazione grave – Esistenza della violazione – Attestazione dell’Agenzia delle Entrate – Valutazione della definitività – Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI NAPOLI Sez.5^ 01.02.2014 Sentenza n.16316

RIFIUTI - APPALTI - Emergenza rifiuti in Campania - Servizi di trasporto - Violazione del divieto di subappalto - Assenza di prova certa - Fattispecie - Art. 18 D.L. 17.3.1995 n.157 in rel. all'art. 18 L. 19.3.1990 n.55 - Certificazione - Omissione di un dato - Reato di falsa "certificazione" - Configurabilità - Dolo generico - Necessità - Artt 110, 479 cp. - Traffico illecito di rifiuti - Attività organizzata di gestione dei rifiuti - Elementi - Codici CER utilizzati per lo smaltimento - Reale trattamento del rifiuto - Art. 260 Dlgs n.152/06 - Attività di recupero soggette a procedura semplificata - Art. 214 d.lgs. n.152/06 - Gestione dei Rifiuti - Trasferimento di CDR e di altri residui - Concorso nel reato con condotte successive - Imprese iscritte all'albo nazionale speciale - Necessità - Rifiuto combustibile - CDR conforme al DM 5\2\1998, o non conforme - Regime autorizzativo - Incenerimento rifiuti - Potere calorifico all'incenerimento - Direttiva europea 2000/76/CEE e d.L.vo n.133/05 -  Termovalorizzatore di Acerra e Santa Maria la Fossa - Realizzazione dei termovalorizzatori - Recupero energetico del CDR prodotto nelle more della costruzione - Smaltimento di rifiuti - C.d. eco balle - Definizione del temine "ambientalizzazione" - Responsabilità dell'appaltatore - Limiti - Uso di cementifici - APPALTI - Contratti di appalto di servizi - Violazione degli obblighi assunti - Inadempimento di un contratto con la Pubblica Amministrazione - Frode nelle pubbliche forniture - Elementi per la configurabilità - Natura - Giurisprudenza - Inadempimento di un contratto e frode nelle pubbliche forniture - Natura civile e penale dell'inadempimento - Elementi per la configurabilità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Clausole generali di buona fede - Prestazione divenuta inesigibile - Artt. 1175, 1256, 1218 e 1375 c.c.- Contratto di appalto e quello di trasporto - Differenze - Responsabilità Amministrativa da reato - Illeciti amministrativi - Responsabilità degli enti collettivi - D. L.vo n.231/2001 - Reato di abuso d'ufficio - Elementi per l'integrazione - C.d. "doppia ingiustizia" - Abuso d'ufficio - Svolgimento della funzione amministrativa del pubblico ufficiale - Artt. 323 e 110 cp. - DANNO AMBIENTALE - Profitto del reato - Sequestro preventivo funzionale alla confisca - Artt. 19 e 53 del Dlgs n.231/01 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Restituzione del bene sequestrato a favore dell'avente diritto - Soggetto diverso al quale il bene è stato sequestrato.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.2^ 8/01/2014 Sentenza n.326

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - APPALTI - Responsabilità da reato degli enti  -  D.Lgs. n. 231/2001 - Sistema punitivo a carattere prettamente preventivo – Fattispecie: enti locali danneggiati dall’attività di corruzione - Responsabilità degli enti e 231 - Revoca delle sanzioni interdittive - Presupposti - Determinazione del danno - Criterio - Fattispecie: misura della somma determinata unilateralmente - Integralità del risarcimento - Determinazione – Fattispecie: delitto di turbata libertà degli incanti - D.Lgs. n. 231/ 2001, art. 5, c.1, lett. a), artt. 21 e 25 correlato ai reati di cui agli artt. 81 cpv., 110, 319, 319 bis e 321 c.p. -  DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione per violazione di legge ai sensi dell’art. 52, c.2 D.Lgs. n. 231/2001 – Presupposti e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 3 dicembre 2013

* APPALTI – Termine di 30 gg. per l’impugnazione dell’aggiudicazione definitiva – Decorrenza - Data di notifica o comunicazione individuale dell’aggiudicazione – Art. 79 d.lgs. n. 163/2006 – Ratio – Forme di comunicazione previste dall’art. 79 d.lgs. n. 163/2006 – Tassatività - Esclusione – Comunicazione a mezzo PEC – Artt. 4- 6 d.P.R. n. 68/2005 – Conoscenza legale - Data indicata nella ricevuta di consegna – Momento in cui il destinatario legge il messaggio – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli 13 novembre 2013

* APPALTI – Raggruppamenti temporanei – Presenza di un giovane professionista “quale progettista” – Norma cogente – Art. 253 d.P.R. n. 270/2010 – Art. 90, c. 7 d.lgs. n. 163/2006 – Indicazione nominativa del giovane professionista in sede di presentazione dell’offerta– Art. 46 d.lgs. n. 163/2006 – Invito a completare i documenti o a fornire chiarimenti – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli 13 novembre 2013

* APPALTI – Certificazione di qualità – Finalità – Indicazione specifica del’oggetto dell’appalto – Necessità – Valutazione della congruità – Costi medi del lavoro – Tabelle predisposte del Ministero – Indici del giudizio di adeguatezza – Subprocedimento di giustificazione dell’offerta anomala – Rimodulazione delle voci di costo – Limiti – Aggiudicazione – Annullamento in sede giurisdizionale per riscontrata illegittima valutazione dell’anomalia – Titolo ad ottenere l’appalto – Inconfigurabilità – Obbligo di valutare la sussistenza dei requisiti di congruità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 15 ottobre 2013

* APPALTI – Dichiarazione ex art. 38, c. 1 d.lgs. n. 163/2006  - Dichiarazione rilasciata in modo generico e indifferenziato dal legale rappresentante in favore dei soggetti muniti del potere di rappresentanza – Invalidità – Fungibilità con la certificazione di qualità SOA – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.10^ 10/10/2013

* APPALTI - Bando di gara - Domanda d’inserimento dell’ultimo bilancio pubblicato nel fascicolo di candidatura - Mancanza di tale bilancio nel fascicolo di alcuni candidati - Facoltà per l’amministrazione aggiudicatrice di chiedere a tali candidati di comunicarle detto bilancio dopo la scadenza del termine fissato per il deposito dei fascicoli di candidatura - Principio della parità di trattamento - Procedura ristretta - Direttiva 2004/18/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 20 agosto 2013, n. 20

APPALTI – Requisito ex art. 38 , c. 1, lett. g) d.lgs. n. 163/2006 – Scadenza del termine di presentazione della domanda di partecipazione – Istanza di rateizzazione – Mancato conseguimento del provvedimento di accoglimento – Partecipazione alla procedura di gara – Inammissibilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA 14 agosto 2013

* RIFIUTI – Regione Basilicata – Art. 25 l.r. 17/11 – Ampliamento di discariche esistenti – Nuovi copri adiacenti – Rientrano - APPALTI – Gara per l'affidamento della concessione di progettazione, costruzione, e gestione di una discarica di rifiuti non pericolosi – Area inquinata – Annullamento della gara – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia 8 agosto 2013

* APPALTI – Art. 46, c. 1 bis d.lgs. n. 163/2006 – Offerta – Margine di incertezza significativo – Elementi essenziali dell’offerta – Mancata sottoscrizione dell’offerta tecnica – Irregolarità formale – Inconfigurabilità – Compilazione della domanda in conformità al facsimile approntato dalla stazione appaltante – Principio del favor partecipationis.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA, 1 agosto 2013

* DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO – Intervento ad adiuvandum - Interveniente – Titolarità di un interesse di fatto dipendente da quello azionato in via principale o ad esso accessorio – Soggetto ex se legittimato a proporre ricorso in via principale – Intervento ad adiuvandum – Inammissibilità - APPALTI – Soggetto terzo graduato all’esito di una procedura di gara – Impugnazione degli atti – Utilità strumentale della rinnovazione della procedura – Clausole della lex specialis illegittime – Onere di immediata impugnazione – Presupposti - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Acquiescenza ad un provvedimento – Mera presunzione – Insufficienza – Contratti ad evidenza pubblica – Partecipazione alla procedura di gara – Acquiescenza alle clausole del bando - Inconfigurabilità - APPALTI – Criteri di valutazione – Art. 83, c. 4 d.lgs. n. 163/2006 - Indicazione dei sub criteri o dei sub punteggi – Bando o disciplinare di gara– Metodo del confronto a coppie – Dovere motivazionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE 13 giugno 2013

* APPALTI – Affidamento di una concessione di servizi – Art. 30 d.lgs. n. 163/2006 – Sottrazione alle norme del codice degli appalti – Stazione appaltante – Previsione dell’asseverazione del piano economico finanziario come requisito essenziale – Caratteristiche specifiche del servizio oggetto di concessione– Art. 96 d.P.R. 207/2010 – Asseverazione – Concetto – Finalità – Valutazione economica e finanziaria – Elementi – Commissione giudicatrice – Natura di collegio perfetto – Deroga – Attività meramente preparatoria e istruttoria.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma 12 giugno 2013

* APPALTI – Valutazione dei requisiti – Qualificazione delle imprese che hanno affidato lavori in subappalto o hanno eseguito lavorazioni in regime di subappalto – Criteri da applicare – Artt. 24 e 25 D.P.R. n. 34/2000 – Lavori eseguiti per conto di stazioni appaltanti pubbliche – Committente privato – Regime.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez.2^ 8/05/2013 Sentenza n.

* APPALTI - Vizi e difetti costruttivi - Responsabilità del committente - Potere di impartire direttive o di sorveglianza - Responsabilità dell'appaltatore - Natura extracontrattuale - Artt. 1669 e 1667 cc.cc. - Contratto di appalto - Eliminazione di gravi vizi e difetti costruttivi - Azione di responsabilità - Diritto al recesso dell'appaltatore - Variazioni ordinate dal committente - Responsabilità - Art. 1661 c.c..

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO 24 aprile 2013

* APPALTI – Procedure ristrette – Esame delle richieste delle ditte di essere invitate alla gara – Uffici e funzionari dell'amministrazione appaltante – Obbligo di custodia dei documenti di gara – Adozione delle ordinarie garanzie di conservazione degli atti amministrativi – Presunzione – Commissione giudicatrice – Principio di immodificabilità – Assolutezza – Esclusione – Obiettiva situazione di indisponibilità di un componente – Sedute della commissione di gara – Principio di concentrazione e continuità – Deroga – Condizioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli 22 aprile 2013

* APPALTI – RIFIUTI – Criteri di valutazione – Margine di discrezionalità della P.A. – Affidamento del servizio di conferimento dei rifiuti (frazione multi materiale leggera) – Esigenza di ridurre la movimentazione dei rifiuti – Prescrizioni del bando – Conferimento in un impianto ubicato entro 30 km – Legittimità – Fondamento.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA 19 aprile 2013

* APPALTI – Incompatibilità tra funzioni di componente della commissione e assunzione di incarichi relativi al contratto oggetto di aggiudicazione – Art. 84 d.lgs. n. 163/2006 – Responsabile unico del procedimento – Diversità di ruolo – Estensione delle cause di incompatibilità – Inconfigurabilità – Congruità dei prezzi – Verifica collegiale – Non è richiesta – Ragioni – Verifica della sussistenza dei requisiti di partecipazione e incombenze relative al merito delle offerte – Affidamento ad organo diverso dalla commissione di gara – Possibilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 11 aprile 2013

* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Servizio idrico – Abrogazione referendaria dell’art. 23-bis del d.l. n. 112/2008 e declaratoria di incostituzionalità dell’art. 4, d.l. n. 138/2011 – Conseguenze – Scelta dell’ente locale sulle modalità di organizzazione dei servizi pubblici locali – Criteri – Servizi pubblici locali – Società in house - Controllo analogo – Nozione – Pluralità di soci pubblici – Esercizio congiunto del controllo.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine