* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Rilascio di una concessione edilizia illegittima - Responsabilità del dirigente o responsabile dell'Ufficio tecnico comunale - Responsabilità concorsuale ex art. 40 cpv. cod. pen. - Obbligo a vigilare sulla corretta applicazione della norma - Interventi idonei ad impedire un evento illegittimo - Limiti della buona fede nel reato contravvenzionale - Lotto urbanisticamente unitario oggetto di uno o più interventi edilizi - Calcolo della volumetria residuale o superficie coperta residua - Criteri di calcolo - Irrilevanza dei successivi frazionamenti catastali o alienazioni parziali - Artt. 30, 44 lett. b) d. P.R. 380/01 -  Natura e differenza tra PRG e piano particolareggiato - P.R.G. quale strumento di assetto dell'incremento edilizio e lo sviluppo generale del territorio comunale - P.P. quale strumento urbanistico autonomo - Ricognizione più accurata del territorio e delle esigenze specifiche di tipo urbanistico - Giurisprudenza - Nozione di "lotto" e concetto di fruibilità urbanistica del suolo - Destinazione urbanistica di un determinato terreno costituito da più mappali o particelle catastali - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Impugnazioni del piano particolareggiato - Rapporti intercorrenti tra il P.R.G. ed il piano particolareggiato - Strumento attuativo in variante al P.R.G. - Fattispecie: P.P., possibilità di introdurre nuovi vincoli in tema di altezze delle costruzioni e masse delle costruzioni rispetto al PRG - Giurisprudenza amministrativa - Presenza di una causa di estinzione del reato - Sentenza di assoluzione - Poteri e obblighi del giudice di merito - Art. 129 comma 2 cod. proc. pen. - Formula di proscioglimento nel merito e dichiarazione di improcedibilità per intervenuta prescrizione - Atti interruttivi del corso della prescrizione - Rilevanza specifica dell'atto nullo.

Il contenuto completo è disponibile solo per gli abbonati http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti.

Categoria: 

Autorità: