* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordini di demolizione e di riduzione in pristino - Mera presentazione di un'istanza di condono - Verifiche del G.E. - Incompatibilità degli ordini in questione con atti amministrativi - Opere abusivamente realizzate - Ordini di demolizione e di riduzione in pristino - Atto dovuto - Natura di sanzione amministrativa di tipo ablatorio - Patteggiamento ex art.444 cod.proc.pen. - Irrilevanza - Artt.31, c.9, e 44 d.P.R. n.380/2001 - Ordine di demolizione - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio priva di finalità punitiva - Insuscettibile di estinzione per decorso del tempo - Esigenze di ripristino dell'assetto urbanistico violato - Nozione convenzionale di "pena" elaborata dalla giurisprudenza CEDU - Mancata previsione di un termine di prescrizione dell'ordine di demolizione - Ininfluenza - Artt. 444 e 445 comma 2 c.p.p. - Artt.172, 173 cod.pen. - Artt. 3 e 117 Cost.

Il contenuto completo è disponibile solo per gli abbonati http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti.

Categoria: 

Autorità: