CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ - 27 marzo 2017, n. 1392

VIA, VAS E AIA – Giudizio di compatibilità ambientale – Discrezionalità amministrativa – Sindacato del giudice amministrativo – Limiti – Opere distinte collegate da vincolo teleologico – VIA autonoma – Giudizio positivo di compatibilità ambientale subordinato all’ottemperanza di prescrizioni – Legittimità – Legge nazione – Inserimento di un’opera tra quelle aventi carattere strategico – Opzione zero – Non valutabilità – Consiglio dei Ministri – Superamento del dissenso – Valutazioni tecniche emerse – Motivazione per relationem – Rischio di incidente rilevante – Impianto escluso dal campo di applicazione del d.lgs. n. 334/1999 – Fattispecie: “trans adriatic pipeline-TAP” - Principio di precauzione – Limiti - BOSCHI – Suolo boschivi interessati da incendi – Divieto di edificazione e modificazione della precedente destinazione di piano – Art. 10 l. n. 353/2000 – Opere interrate – Inapplicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/03/2017 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Manufatti leggeri - Assenza del permesso di costruire - Contravvenzioni edilizie ed urbanistiche - Configurabilità - Artt. 3,6,10 e 44 dpr n. 380/2001 e 20 l.reg. Sicilia n. 3/24 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prescrizione del reato e giudizio di cassazione - Non è rivelabile la nullità di ordine generale né i vizi di motivazione della decisione impugnata.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 24 marzo 2017, n. 59

ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – DIRITTO DELL’ENERGIA – Canoni idroelettrici – Riparto di competenze tra Stato e Regioni – Criteri generali condizionanti la determinazione dei canoni – Mancata adozione del decreto ministeriale – Competenze delle Regioni – Art. 1, c. 2, lett. b) l.r. Abruzzo n. 36/2015 e art. 11, c. 6 l.r. Abruzzo n. 5/2016 –  Art. 1, c. 1, lett. a), b), c) e d) l.r. Abruzzo n. 11/2016 – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 23 marzo 2017

* APPALTI – Provvedimento che determina ammissioni ed esclusioni ex art. 29, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Omessa adozione – Impugnazione simultanea contro ammissione e aggiudicazione – Rito applicabile – Violazione del principio di rotazione – Legittimazione e interesse a sollevare la violazione – Concorrente partecipante alla gara – Sussistenza – Concessioni – Applicabilità del principio di rotazione – Fondamento – Art. 164 d.lgs. n. 50/2016 – Mancato rispetto del principio di rotazione – Rinnovo della procedura.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA - Caccia - Attività venatoria preliminare - Configurabilità del reato - Apprestamento e installazione di mezzi vietati finalizzato all'esercizio della attività venatoria - Fattispecie: trappole a scatto - Art. 30, c.1, lett. h), L. n. 157/1992.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Sentenza di patteggiamento - Omessa irrogazione dell'ordine di demolizione di manufatto abusivo - Effetti del ricorso per cassazione - Art. 444 cod. proc. pen. - Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reato paesaggistico - Opere abusive - Patteggiamento - Obbligo di disporre l'ordine di demolizione e rimessione in pristino - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Reato edilizio - Pronuncia della sentenza - Esclusione dell'ordine di demolizione del manufatto abusivamente realizzato se accertata l'avvenuta demolizione - Presupposti - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA - Caccia - Tabelle di segnalazione - Carattere costitutivo del divieto di caccia - Esclusione - AREE PROTETTE - Attività venatoria nelle aree naturali protette regionali - Mancanza o inadeguatezza della tabellazione - Art. 21, c.1, lett. b), L. 157/92.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 22 marzo 2017

* VIA, VAS E AIA – RIFIUTI – Verifica di assoggettabilità a VIA - Art. 20, c. 2 d.lgs. n. 152/2006 – Pubblicazione del progetto preliminare sul sito web dell’autorità competente – Regione Basilicata – Applicazione diretta del d.lgs. n. 152/2006, in mancanza di adeguamento dell’ordinamento regionale – Impianti di smaltimento e recupero con capacità inferiore a 100 tonnellate giornaliere – Verifica di assoggettabilità a VIA – Criteri indicati nell’allegato V alla Parte II del d.lgs. n. 152/2006 – Autorizzazione ex art. 208 d.lgs. n. 152/2006 – Fase istruttoria del procedimento - Violazione del termine di 150 giorni – Effetti – Nuovi impianti di trattamento e/o recupero di rifiuti - Allegazione di un progetto definitivo conforme a quello contenuto nell’art. 23, c. 7, del codice degli appalti

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/03/2017 Sentenza n.13887

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Subordinazione della sospensione condizionale della pena alla demolizione dell'opera abusiva e ripristino dello stato dei luoghi - Applicazione - Legittimità - Artt. 44, lett. e), 93, 94 e 95 DPR n.380/01 - Art. 181 D.Lgs. n.42/04.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE – Sezioni Unite Civili – 22 marzo 2017

* APPALTI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Art. 122 c.p.a. – Annullamento dell’aggiudicazione definitiva –Declaratoria di inefficacia del contratto – Vizio di eccesso di potere giurisdizionale – Inconfigurabilità – Ragioni – Necessità di rinnovare la gara a seguito dell’annullamento dell’aggiudicazione – Conseguenze in punto di declaratoria giudiziale di inefficacia del contratto – Interpretazione preferibile.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 22 marzo 2017

* RIFIUTI – Materiali residuali rispetto a procedimenti di lavorazione – Rifiuti e non rifiuti – Sottoprodotti, materie prime secondarie e End of waste – Sottoprodotti – Destinazione al riutilizzo – Altre condizioni previste dall’art. 184 bis d.lgs. n. 152/2006 – Dimostrazione da parte di chi intende qualificare il materiale come sottoprodotto – Fanghi e limi di lavaggio degli inerti di cava – Disciplina applicabile - Art. 185 d.lgs. n. 152/2006 – Riconducibilità alla nozione di sottoprodotto – Limiti e fanghi trattati con flocculanti contenenti poliacrilamide – Qualifica come sottoprodotti – Condizioni – Residuo di acrilamide inferiore allo 0,1% - Regolamento UE n. 366/2011.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 22 marzo 2017

* APPALTI – Procedure negoziate – Art. 53, c. 2 , lett. b) d.lgs. n. 50/2016 – Differimento dell’accesso all’elenco dei soggetti che hanno fatto richiesta di invito fino alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte – Finalità – Sorteggio degli offerenti da invitare – Seduta pubblica – Modalità – Punti 4.1.5 e 4.2.3 delle Linee Guida ANAC n. 4 del 26.10.2016

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/03/2017 Sentenza n.13211

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Abusi edilizi - Custode - Penale responsabilità per il reato continuato - Comunicazione ai correi - GIURISPRUDENZA - Artt. 349 e 70, cod. pen. - Art. 44 dpr n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pena discostata dal minimo edittale - Ricorso a mere clausole di stile - Esclusione - Dovere del giudice di dare ragione del corretto esercizio del potere discrezionale - Indicazione dei criteri, oggettivi o soggettivi.  

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 20 marzo 2017

* APPALTI – Procedura di scelta del contraente - Volontaria applicazione del d.lgs. n. 50/2016 da parte di una società non tenuta – Giurisdizione amministrativa  – Esclusione – Art. 25 Cost – Procedure ad evidenza pubblica – Soggetti obbligati – Art. 3, c. 1, lett. d) d.lgs. n. 50/2016 – Organismo di diritto pubblico – Nozione – Requisiti – Carattere cumulativo – Requisito di cui all’art. 3, c. 1, lett. d), n. 3 del d.lgs. n. 50/2016 – Generico esercizio dell’attività di vigilanza e controllo esercitato dalle pubbliche autorità nei mercati regolati  - Insufficienza – Società concessionaria autostradale  - Natura di organismo di diritto pubblico – Requisito dell’influenza dominante dei pubblici poteri – Art. 177 d.lgs. n. 50/2016 – Obbligo di indire procedure di evidenza pubblica per i contratti di servizi e forniture dal 2018.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO – 17 marzo 2017

* APPALTI – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso agli atti relativi a procedure di evidenza pubblica – Art. 53 d.lgs. n. 50/2016 – Esigenza di riservatezza degli offerenti – Fisiologica dinamica dell’accesso a procedura conclusa – Riferimento al segreto commerciale – Tutela della riservatezza commerciale ex art. 24 l. n. 241/1990 – Differenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/03/2017 Sentenza n.

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Attività di produzione, commercio e vendita di fitofarmaci=agrofarmaci - Prevenzione e controllo su attività certamente o potenzialmente pericolose - DIRITTO ALIMENTARE - Fitofarmaci tossici per l'uomo e divieto d'impiego nella preparazione di prodotti alimentari - Fattispecie: stoccaggio di agrofarmaci, appartenenti alla II e III classe tossicologica, in assenza del prescritto titolo autorizzativo - Artt. 21, d.P.R. n. 290/2001 e 5-6, l. n. 283/1962 - INQUINAMENTO DEL SUOLO - Azione comunitaria ai fini dell'utilizzo sostenibile dei pesticidi - necessità del titolo autorizzativo - Direttiva 2009/128/CE - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Applicazione della sola pena dell'ammenda - Inappellabilità delle sentenze di condanna - Trasmissione degli atti al Giudice competente - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO ALIMENTARE - Sostanze alimentari - Detenzione per la vendita di alimenti - Cattivo stato di conservazione (pane) - Inosservanza di prescrizioni, leggi, regolamenti o atti amministrativi generali - Artt. 5, lett. b), e 6, L. n. 283/1962 - Insudiciamento degli alimenti (pane) - Elementi integratrici della fattispecie - Cattivo stato di conservazione e detenzione di alimenti insudiciati - Condotta alternativa - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mestiere abusivo di panettiere - Apprezzamento unitario degli indizi - Verifica della confluenza verso un'univocità - Certezza logica dell'esistenza di un fatto - Prova diretta (o storica) - Libero convincimento del giudice.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Lavori abusi edilizi in corso (in zona vincolata) - Informazione di polizia giudiziaria - Ordine di sospensione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Pubblico ufficiale - Rilascio sanatoria - Illegittimità dell'atto - Elemento soggettivo del reato di abuso di ufficio - Prova della collusione del pubblico ufficiale con i beneficiari dell'abuso - Esclusione - Artt. 167 e 181 d.lgs. n. 42/2004 - Art. 36, d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 15 marzo 2017

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Minieolico – Autorizzazione - Procedimento semplificato di cui all’art. 6 d.lgs. n. 28/2011 – Inapplicabilità della previsioni di cui all’art. 12 d.lgs. n. 387/2016 e della Linee Guida – Estensione dei poteri del MIBACT agli impianti ricadenti in zone contermini rispetto ad un bene paesaggistico sottoposto a vincolo ex lege – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12392

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni edilizie - Privato cittadino direttamente danneggiato dall'edificazione non consentita - Mancata comunicazione della richiesta d'archiviazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Azione civile nel processo penale - Opposizione alla richiesta di archiviazione - Limiti - Compete unicamente alla persona offesa - Differenza tra persone offese e quelle danneggiate - Artt. 42 cod. pen., 408 c.2 cod. proc. pen. 44, d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 14 marzo 2017

* APPALTI – Offerta economicamente più vantaggiosa – Criteri di valutazione delle offerte – Discrezionalità della stazione appaltante – Elemento economico ed elemento tecnico – Peso relativo – Incidenza del prezzo – Canoni di proporzionalità e ragionevolezza, trasparenza e par condicio – Criteri di scelta del contraente – Nuovo codice degli appalti – Prevalenza attribuita al metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Art. 95, cc. 3 e 4 d.lgs. n. 50/2016 – Commissione giudicatrice – Nomina precedente la scadenza del termine per la presentazione delle offerte – Vizio dell’intera procedura di gara – Condizioni – Artt. 77, c. 1 e 29, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Scelta dei commissari – Requisito dell’esperienza nello specifico settore cui inerisce l’appalto – Allegazione del curriculum – Esternazione delle motivazioni  – Art. 93 d.lgs. n. 50/2016 – Integrazione del bando o fissazione dei criteri di valutazione successivamente all’apertura delle buste – Illegittimità – Affidamenti di commesse pubbliche – Responsabilità in capo al soggetto agente – Elemento oggettivo – Risarcimento del danno per mancata aggiudicazione – Spese di partecipazione alla gara – Non spettano – Impresa illegittimamente privata dell’esecuzione di un appalto - Danno curriculare – Stima in via equitativa.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 13 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Omesso pagamento degli oneri relativi al contributo di costruzione – Sanzione pecuniaria – Omessa escussione della garanzia fideiussoria – Sent. Adunanza plenaria n. 24/2016 – Sanzioni pecuniarie comminate per abusi edilizi – Carattere speciale rispetto alla l. n. 689/1991 – Trasmissibilità agli eredi – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 10 marzo 2017

* RIFIUTI – Discariche abusive – Sentenze di condanna rese dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea – Diritto di rivalsa dello Stato sui soggetti responsabili – Artt. 250 e 252 d.lgs. n. 152/2006 - Fase istruttoria – Individuazione delle responsabilità sito per sito – Omissione – Illegittimità dell’azione di rivalsa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 10 marzo 2017, n. 50

DIRITTO URBANISTICO – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Art. 2, c. 3 l.r. Liguria n. 11/2015 – Piani di bacino e piani per le aree protette – Contrasto con il principio di prevalenza del piano paesaggistico dettato dall’art. 145, c. 3 d.lgs. n. 42/2004 – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Falsificazione della dichiarazione di inizio attività (DIA) - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica in certificati - Falsificazione della relazione di accompagnamento (DIA) - Principio dell'autoresponsabilità dell'amministrato - Atto fidefaciente a prescindere dal controllo della P.A. - Art.481 cod.pen. - Artt. 31 e 44 lett.b) DPR 380/2001 - Giurisprudenza - Reato di costruzione abusiva - Ordine di demolizione dell'opera - Prescrizione - Revoca dell'ordine indipendente da una espressa statuizione di revoca - RISARCIMENTO DEL DANNO - Violazione delle norme di edilizia e di tutela ambientale - Diritto al risarcimento del danno - Privati confinanti - Fonte di responsabilità risarcitoria - C.d. diritto soggettivo perfetto - Art.872 c.2 cod.civ. -  DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Reati urbanistici - Costituzione di parte civile - Domanda risarcitoria - Nesso tra il reato contestato e la pretesa risarcitoria - Abusi edilizi e risarcimento del danno - Proprietario confinante legittimato all'azione civile - Costituzione parte civile nei procedimenti penali - Artt.873, 872 cod.civ. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sospensione del procedimento con la messa alla prova - Giudizio di appello - Esclusione - Art.168-bis cod.pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive ex novo realizzate su preesistente immobile - Demolizione - Pregiudizio della parte eseguita in conformità - Procedura di "fiscalizzazione" - Dirigente o responsabile dell'ufficio - Sanzione pari al doppio - Artt. 34 e 44 DPR 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Demolizione - Pregiudizio per la porzione di fabbricato non abusiva - Impossibilità di eseguire la demolizione - Valutazione del giudice dell'esecuzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ordine di demolizione impartito con la sentenza di condanna - Revoca se incompatibile con atti amministrativi - Diversa destinazione o sanatoria - Potere-dovere del giudice dell'esecuzione - Verifica della legittimità dell'atto - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Vincolo ambientale, paesistico, idrogeologico - Opere abusive - Sanatoria per gli interventi di minore rilevanza - Restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria - Abusi edilizi commessi in aree sottoposte a vincolo - Nulla osta della Sovrintendenza per gli interventi minore - Estinzione dei reati paesaggistici ma non quelli urbanistici - Artt. 36 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - L.326/2003 - Art.181 D. L. vo n.42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 8 marzo 2017

* APPALTI – Aggiudicazione al prezzo più basso – Criteri di calcolo della soglia di anomalia – Art. 97, c. 2, lett. b) d.lgs. n. 50/2016 – Meccanismo del taglio delle ali – Individuazione della prima cifra dopo la virgola della somma dei ribassi – Calcolo della media – Interpretazione preferibile.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.11050

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona sottoposta a vincolo - Realizzazione di opere edili - Trasformazioni urbanistiche del territorio - Condotta protratta nel tempo - Natura permanente del reato - Esaurimento totale dell'attività o cessazione della condotta - Art.181 d.l.vo n.42/2004 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Dichiarazione di estinzione del reato per prescrizione - Prevalenza sulla causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di condono edilizio - Soggetto legittimato - Nozione di edificio - Istanze di oblazione in relazione a singole unità immobiliari - Unica concessione in sanatoria - Valutazione della consistenza dell'intero complesso - Giurisprudenza - Artt. 31, 36 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Reati edilizi - Ordine di demolizione o di riduzione in pristino - Emesso allo stato degli atti - Rilascio del permesso in sanatoria - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Compatibilità con atti amministrativi - Conformità alla legge o eventuale disapplicazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati edilizi - Ordine di demolizione o di riduzione in pristino - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Presupposti per la revoca - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Artt. 31 e 44  d.P.R. 380/2001 - Art. 181 d.lgs. 42/2004 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura sostanzialmente amministrativa di tipo ripristinatorio - Patteggiamento - Effetti della sentenza ex art.444 cod.proc.pen. - Irrilevanza della estinzione del reato conseguente al decorso del termine - Giurisprudenza CEDU - Provvedimenti per eliminare l'abuso edilizio - Poteri del giudice - Garante della legislazione urbanistica - Attribuzione di un autonomo potere di emettere provvedimenti ripristinatori specifici.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusivamente realizzate - Pena concordata ex art.444 cod.proc.pen. - Ordine di demolizione - Atto dovuto - Insuscettibile di valutazione discrezionale - Sottratto alla disponibilità delle parti - Artt. 31 e 44 DPR 380/01 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Patteggiamento e limiti al ricorso per cassazione - Pena su richiesta delle parti e qualificazione giuridica della condotta - Effetti - Art.444 cod. proc. proc..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opere abusive - Vincolo ambientale, paesistico, idrogeologico - Sanatoria per gli interventi di minore rilevanza - Restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria - Art.32 L.326/2003 - Art.181 D. L. vo n.42/2004 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusivamente realizzate - Pena concordata ex art.444 cod.proc.pen. - Ordine di demolizione - Atto dovuto - Insuscettibile di valutazione discrezionale - Sottratto alla disponibilità delle parti - Artt. 31 e 44 DPR 380/01 - Ordine di demolizione o di riduzione in pristino - Presupposti per revoca - Verifiche del giudice dell'esecuzione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordine di demolizione - Varie ipotesi di estinzione del reato - Irrilevanza - Natura amministrativa - Giurisprudenza - Esigenze di ripristino dell'assetto urbanistico violato - Art.445 c.2 c.p.p. - Artt.172 e 173 cod.pen. - Mancata previsione di un termine di prescrizione dell'ordine di demolizione - Cost. artt.3 e 117. 

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO – 8 marzo 2017

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Messa in sicurezza del sito – Misura di prevenzione dei danni – Precauzione gravante sul proprietario o detentore del sito – Accertamento del dolo o della colpa – Non è richiesto – Principio “chi inquina paga” – Accezione comunitaria – Direttiva 2004/35/CE – Disposizioni nazionali che non facciano espresso riferimento al dolo o alla colpa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ordine di demolizione - Onere di allegazione a carico del soggetto che invochi  la sospensione o revoca - Accertamenti - Compito dell'autorità giudiziaria - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordine di demolizione emesso dal giudice penale - Esecuzione nelle forme previste da codice di procedura penale - Provvedimento giurisdizionale ancorché applicativo di sanzione amministrativa - Spetta al pubblico ministero e al giudice dell'esecuzione dare attuazione all'ordine di demolizione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia – 7 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Sanzione ex art. 38, c. 1 d.P.R. n. 380/2001 – Relazione descrittivo-estimativa dell’Agenzia delle Entrate – Atto endoprocedimentale – Obbligo di versamento della sanzione – Provvedimento comunale – Agenzia delle Entrate – Calcolo del valore di mercato dell’immobile abusivo – Riferimento alla data della richiesta del Comune – Ipoteche a garanzie di mutui o aperture di credito – Limitazioni imposte da atti amministrativi – Compensazione con le somme versate ex art. 36 d.P.R. n. 380/2001 – Possibilità – Compensazione con le somme versate ex art. 167 d.lgs. n. 42/2004 – Impossibilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 7 marzo 2017

* APPALTI – Concessione di servizi – Bando – Indicazione del valore della concessione – Art. 167 d.lgs. n. 50/2016 – Indicazione essenziale e obbligatoria – Soglie minimi di applicabilità – Non sono previste- Indicazione del valore stimato in termini monetari – Surroga con altri criteri di valutazione – Non è consentita.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 6 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Arricchimento senza causa – Azione ex art. 2041 c.c. – Onere della prova – Utilitas conseguita dalla P.A. – Riconoscimento da parte degli organi qualificati ad esprimere la volontà dell'ente pubblico – Non è richiesto – Fattispecie: opere di urbanizzazione realizzate in misura superiore al dovuto e utilizzazione mediata da parte del Comune.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/03/2017 Sentenza n.10515

DANNO AMBIENTALE - Delitto di inquinamento ambientale - Deterioramento e compromissione - Scarico di reflui non depurati - Definizione di "danno ambientale" di cui all'art. 300, d.lgs. n. 152/2006 - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Sanzioni - art. 452­bis e quater, cod. pen. - Art. 256 d.lgs. n. 152/2006 - Condotta "abusiva" - Assenza delle autorizzazioni - Autorizzazioni scadute o in violazione di leggi statali o regionali - Concetti di "compromissione" e "deterioramento" - Natura "abusiva" della condotta - Nesso causale tra violazioni - Attività causante ed evento - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso in cassazione - Mancanza o manifesta illogicità della motivazione e travisamento della prova - Presupposti e limiti del sindacato di legittimità - Dato processuale/probatorio - Sequestro - Requisito della "concretezza" - Attualità del pericolo "concreto" di reiterazione del reato - Attributi distinti - Giudizio prognostico.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/03/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Discarica abusiva di rifiuti e traffico illecito di rifiuti derivanti da demolizioni di opere edilizie - Criteri di valutazione del pericolo "concreto ed attuale" di reiterazione del reato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Art. 274, lett. c), cod. proc. pen. - Art. 259 e 260, d.lgs. n. 152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 1 marzo 2017

* APPALTI – Avvalimento – Contratto stipulato sia per la categoria OG1 che per la categoria OG11 – Divieto di avvalimento nelle categorie cd. superspecialistiche (OG11) – Art. 89 d.lgs. n. 50/2016 – Contrarietà del contratto, in parte qua, a norme imperative – Art. 1419 c.c. – Presunzione di validità – Verifica circa l’essenzialità della parte viziata da nullità – Idoneità del contratto con riferimento alla categoria consentita (OG1).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 01/03/2017 Sentenza n.10009

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Detenzione degli animali da arrecare agli stessi gravi sofferenze, incompatibili con la loro natura - Condotta colposa del soggetto agente - Reato di cui all’art. 727 cod. pen. - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudice di legittimità - Opzioni ricostruttive della vicenda fattuale - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 27 febbraio 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Zonizzazione acustica – Peggioramento della classificazione acustica del territorio – Contrasto, in linea di principio, con la normativa di settore – Art. 4, c. 1 l. n. 447/1995 – Art. 2 l.r. Marche n. 28/2001 – Raccordo con la pianificazione urbanistica – Preesistenti destinazioni d’uso –  Fattispecie: modifica in peius della precedente classificazione acustica al fine di consentire anche la modifica della previgente destinazione urbanistica.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 27 febbraio 2017

* APPALTI – Art. 83, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Copertura assicurativa contro i rischi professionali – Massimale adeguato al valore dell’appalto – Interesse pubblico – Momento dell’aggiudicazione – Interpretazione della norma – Elenco delle referenze valide come mezzi di prova – Allegato XVII  e art. 86, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 - Stazione appaltante – Richiesta di una pluralità di mezzi di prova – Limite della ragionevolezza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 25 febbraio 2017

* APPALTI – Metodiche di aggiudicazione – Offerta economicamente più vantaggiosa – Minor prezzo – Servizi e forniture con caratteristiche standardizzate - Art. 95, cc. 2, 3 e 4, d.lgs. n. 50/2016 – Rapporto tra i commi 3 e 4 – Portata autonoma o rapporto di complementarietà – Interpretazione preferibile  – Gare bandite nel vigore del nuovo codice appalti – Art. 95, c. 10 d.lgs. n. 50/2016 – Indicazione dei costi di sicurezza aziendale nell’offerta economica – Soccorso istruttorio – Inapplicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/02/2017, Sentenza n.

* RIFIUTI - Regime semplificato - Inosservanza delle prescrizioni - Recupero di rifiuti non pericolosi - Funzione della comunicazione di inizio attività - Autorizzazione unica per i nuovi impianti di smaltimento e di recupero dei rifiuti - Contenuto dell'autorizzazione e controlli della pubblica amministrazione - Principio di offensività - Natura di reato di mera condotta - CODICE DELL'AMBIENTE - 231 REATI AMBIENTALI - Responsabilità degli amministratori - Gestione del ciclo dei rifiuti - Soggetti coinvolti a qualsiasi titolo - Persona giuridica direttamente responsabile - Esercizio della delega - Requisiti - Art. 178, 183, 190, 208, 214, 216, 256 e 258 d.lgs. n. 152/2006 - Art. 25-undecies, c.1, lett. a), e c.6, d.lgs. n. 231/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/02/2017 Sentenza n.9126

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere edilizie in zone sismiche - Natura precaria o permanente dell'intervento - Ambito di applicazione della disciplina antisismica - Sicurezza e pubblica incolumità - Controllo preventivo da parte della pubblica amministrazione - Artt. 83, 93, 94 e 95 D.P.R. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/02/2017 Sentenza n.9133

RIFIUTI - Concorso tra il delitto di truffa e quello di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - Differenza e tutela dei due reati - Attribuzione di un codice CER non corrispondente - Art. 260 d.lgs. n.152/06 - Attività organizzata di gestione dei rifiuti - Attività «c.d. clandestina» - Natura e individuazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Rinnovazione dell'istruzione dibattimentale necessaria - Giurisprudenza - Ricorso in cassazione - Controllo sulla motivazione - Limiti - Preclusione della rilettura degli elementi di fatto - Illogicità evidente della motivazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione impartito dal giudice - Sentenza di condanna - Presupposti per la revoca - Incompatibilità con atti amministrativi della competente autorità - Diversa destinazione dell'immobile o sanatoria dell'abuso - Potere-dovere del giudice dell'esecuzione di verificare la legittimità dell'atto concessorio - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Reati urbanistici-edilizi - Ordine di demolizione di un immobile abusivo - Diritto "assoluto" alla inviolabilità del domicilio - Esclusione - Giurisprudenza CEDU.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera abusiva - Ordine di demolizione emesso con sentenza di condanna - Acquisizione gratuita al patrimonio disponibile del Comune - Interessi urbanistici ed ambientali - Compatibilità presupposti e limiti - Art. 31, c.5, d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera abusiva - Ordine di demolizione - Notifica al proprietario o a chiunque abbia la disponibilità del manufatto - Intervenuta cessione a terzi Art. 44 lett. b) del d.P.R. n. 380/2001 - Esecuzione dell'ordine di demolizione del manufatto abusivo - Emesso dal giudice penale - Natura di sanzione amministrativa a contenuto ripristinatorio - Omessa notifica al comproprietario del bene - Effetti - Soggetti estranei alla commissione del reato.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 23 febbraio 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Principio perequativo – Cessione perequativa – Urbanistica contrattata – Nozioni – Pianificazione territoriale – Cessione gratuita di aree destinate all’edificazione – Larvata espropriazione – Distorsione delle finalità proprie dello strumento di pianificazione – Art. 60, l.r. Toscana n. 1/2005 – Disciplina di dettaglio degli strumenti urbanistici – Introduzione di varianti  e modifiche – Limiti – Regolamento urbanistico – Proprietari interessati – Contributo di sostenibilità – Prestazione patrimoniale sprovvista di supporto normativo – Art. 16, c. 4 d.P.R.  n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.8885

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Valutazione dell'abuso edilizio - Autonoma rilevanza dei i singoli interventi edilizi - Esclusione - Conformità del manufatto a tutti i parametri legali - Controllo di legittimità dell'atto amministrativo - Artt. 3, 6, 22, 37 e 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Provvedimenti cautelari reali - Ricorso per cassazione -  Limiti - Sequestro preventivo - Periculum in mora - Pregiudizio degli interessi attinenti al territorio - Fattispecie: installazione di una cella frigorifero - Artt. 321 e ss e 309-324, 325, 521 e 606, comma 1 lett. b) ed e) cod.proc.pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di sanatoria - Frazionamento dell'unità immobiliare in plurimi interventi edilizi - Inammissibilità del condono edilizio - Domanda di condono edilizio in sede esecutiva - Sospensione o revoca dell'ordine di demolizione - Onere di allegazione - Autorità giudiziaria - Accertamenti - Artt. 3, 37 e 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 23 febbraio 2017

* TRIBUTI LOCALI  - RIFIUTI – TARI – Piano finanziario – Profili tecnico-gestionali – Profili economico-finanziari – Costi di gestione e costi comuni – Scostamento rispetto all’anno precedente – Giustificazione – Relazione di accompagnamento – Costi d’uso del capitale – Inserimento – Obbligatorietà – Componenti del costo – Ammortamenti, accantonamenti e remunerazione del capitale investito – Istituzioni scolastiche statali – Criterio forfetario – Contributo sostitutivo del Ministero dell’istruzione - Contributi Conai – Detrazione dai costi – Riduzioni in senso stretto e riduzioni atipiche deliberate dal Consiglio Comunale – Art. 14, cc. 15, 16, 18 e 19 d.l. n. 201/2011 – Differenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Sequestro preventivo dell'immobile abusivo - Natura, funzione e presupposti del sequestro - Necessità  di adeguata motivazione - Sequestro di opera in conformità alle destinazioni di zona o in presenza di richiesta di permesso in sanatoria - Art. 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione avverso provvedimenti cautelari reali - Sequestro preventivo - Nozione di "violazione di legge" - Art. 325 cod. proc. pen - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/02/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Termine di prescrizione dell'ordine di demolizione - Questione di legittimità costituzionale per violazione degli artt. 3 e 117 Cost. dell'art. 31 d.P.R. n. 380/2001 - Infondatezza - Funzione ripristinatoria del bene leso - Esclusione della finalità punitiva - Giurisprudenza - Corte EDU - Proprietari terzi in buona fede - Effetti sul soggetto che è in rapporto con il bene - Indipendenza dall'autore dell'abuso - Ingiunzione alla demolizione delle opere abusive in assenza della demolizione d'ufficio - Ordine del giudice in sentenza di condanna - Inottemperanza - Potere autonomo e non alternativo a quello dell'autorità amministrativa - Acquisizione dell'opera abusiva al patrimonio del Comune finalizzata alla demolizione 'in danno', a spese dei responsabili dell'abuso - Salvo che con specifica deliberazione consiliare sia dichiarata l'esistenza di prevalenti interessi pubblici - Procedimento di esecuzione della demolizione - Natura giuridica tra ordine 'giudiziale' di demolizione e 'demolizione d'ufficio' - Individuazione dei responsabili - Ininfluenza - Acquisizione gratuita dell'opera abusiva al patrimonio disponibile del Comune - Compatibilità con l'ordine di demolizione - Presupposti - Subordine del beneficio della sospensione della pena alla demolizione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/02/2017 Sentenza n.8693

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione di un muro di recinzione - Modifica dell'assetto urbanistico - Interventi di nuova costruzione - Permesso di costruire - Necessità - Giurisprudenza - Art. 5 L. Regione Sicilia n.37/1985 - Artt. 3, 44, 64, 65, 71, 72, 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001 - Parziale demolizione delle opere abusive o parziale rimessione in pristino - Estinzione degli illeciti urbanistici - Esclusione - Inapplicabilità analogica della disciplina sui reati paesaggistici - Recupero degli illeciti minori - Art. 181, c.1 quinquies, d.lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 20 febbraio 2017

* VIA, VAS E AIA – VAS – Ricorso – Censure sulla procedura di VAS – Dimostrazione della lesione del proprio interesse derivanti da scelte pianificatorie assunte dagli esiti della VAS – Autorità competente per la VAS – Art. 4, c. 3 ter l.r. Lombardia n. 12/2005 – Scelta all’interno dell’ente competente all’adozione del piano – Adeguato grado di autonomia – Canoni comunitari.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine