* APPALTI – Offerta economicamente più vantaggiosa – Criteri di valutazione delle offerte – Discrezionalità della stazione appaltante – Elemento economico ed elemento tecnico – Peso relativo – Incidenza del prezzo – Canoni di proporzionalità e ragionevolezza, trasparenza e par condicio – Criteri di scelta del contraente – Nuovo codice degli appalti – Prevalenza attribuita al metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Art. 95, cc. 3 e 4 d.lgs. n. 50/2016 – Commissione giudicatrice – Nomina precedente la scadenza del termine per la presentazione delle offerte – Vizio dell’intera procedura di gara – Condizioni – Artt. 77, c. 1 e 29, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Scelta dei commissari – Requisito dell’esperienza nello specifico settore cui inerisce l’appalto – Allegazione del curriculum – Esternazione delle motivazioni  – Art. 93 d.lgs. n. 50/2016 – Integrazione del bando o fissazione dei criteri di valutazione successivamente all’apertura delle buste – Illegittimità – Affidamenti di commesse pubbliche – Responsabilità in capo al soggetto agente – Elemento oggettivo – Risarcimento del danno per mancata aggiudicazione – Spese di partecipazione alla gara – Non spettano – Impresa illegittimamente privata dell’esecuzione di un appalto - Danno curriculare – Stima in via equitativa.

Il contenuto completo è disponibile solo per gli abbonati http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti.

Categoria: 

Autorità: