Misure urgenti per la tutela delle acque. (B.U.R.L. n. 3 del 7.3.2012)

argomento: 

Categoria: 

Regione: 

Provvedimento: 
Legge regionale
Numero: 
4

Tipo: 

Organo emanante: 
Consiglio regionale della Liguria
Data: 
05/03/2012
Pubblicato su: 
Bollettino Ufficiale della Regione Liguria
Numero pubblicazione: 
3
Data pubblicazione: 
07/03/2012

 

Regione Liguria. Legge regionale n. 4 del 5 marzo 2012

Misure urgenti per la tutela delle acque.

(B.U.R.L. n. 3 del 7.3.2012)

 

Il Consiglio regionale – Assemblea legislativa della Liguria ha approvato.


IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA
promulga


la seguente legge regionale:
           
ARTICOLO 1
(Misure urgenti per la tutela delle acque)

1. La Regione, al fine di dare compiuta attuazione agli obiettivi della direttiva 91/271/CEE del Consiglio, del 21 maggio 1991, concernente il trattamento delle acque reflue urbane, stabilisce misure urgenti e temporanee atte a contenere il carico inquinante degli  scarichi negli agglomerati come definiti all’articolo 74, comma 1, lettera n), del decreto legislativo 3  aprile 2006, n. 152 (Norme in materia ambientale) e successive modificazioni ed integrazioni, di  cui all’Allegato A.
2. Nelle more della realizzazione degli impianti di trattamento delle acque  reflue urbane e, comunque, per un periodo non superiore a tre anni dalla data di entrata in  vigore della presente legge, negli agglomerati indicati nell’Allegato A l’adozione o comunque  l’approvazione di piani urbanistici comunali e di strumenti urbanistici attuativi e delle relative  varianti, o l’approvazione di progetti comportanti modifica dei piani o degli strumenti urbanistici  attuativi, che determinino incremento del peso insediativo, come definito all’articolo 33 della legge  regionale 4 settembre
1997, n. 36 (Legge urbanistica regionale) e successive modificazioni ed  integrazioni, cui corrisponda un aumento del carico inquinante degli scarichi:
a) è preceduta dalla verifica, da parte delle strutture regionali competenti  in materia di acqua, della corrispondenza tra la capacità di trattamento dell’impianto e le  esigenze delle aree asservite;
b) in alternativa è subordinata all’adeguamento del servizio fognario- depurativo esistente, da realizzare prima della costruzione dei nuovi insediamenti.
3. Le misure di cui al comma 2 non si applicano nei confronti degli  interventi urbanistico-edilizi assentiti e/o in corso di realizzazione in conformità a previsioni  urbanistiche già vigenti alla data di entrata in vigore della presente legge.

La presente legge regionale sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della  Regione. E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione  Liguria.

Data a Genova addì 5 marzo 2012
IL PRESIDENTE
Claudio Burlando
           


ALLEGATO 1
Allegato A (Articolo 1)
ELENCO DEGLI AGGLOMERATI
a) Comuni interessati dalla procedura di contenzioso comunitario (causa C-565/10 procedura infrazione 2004/2034):


ALBENGA / CENTA

Albenga
Alassio
Andora
Ceriale
Cisano sul Neva
Garlenda
Laigueglia
Ortovero
Stellanello
Testico
Villanova d’Albenga


RAPALLO
Rapallo
Zoagli


RECCO
Avegno
Camogli
Recco
Uscio
Sori
Pieve Ligure


b) Comuni interessati dal Caso Pilot EU 1976/11/ENVI:


ARENZANO
 Arenzano
Cogoleto


DOLCEDO
 Dolcedo


LAVAGNA
Lavagna
Cogorno


OSPEDALETTI
Ospedaletti


PIETRA LIGURE
Pietra Ligure
Giustenice


RIVA TRIGOSO
Sestri Levante / Loc. Riva Trigoso
Casarza Ligure
Castiglione Chiavarese


SESTRI LEVANTE
 Sestri Levante


STELLA
Stella


TOVO SAN GIACOMO
Tovo San Giacomo


c) Comuni oggetto di una prima verifica comunitaria in base alle informazioni, contenute nel Questionario UWWTD 2009, raccolte ai sensi degli articoli 13 e 15 della Direttiva 91/271/CEE:


LAIGUEGLIA
 Laigueglia


DIANO MARINA
Diano Castello
Diano Marina


SAN BARTOLOMEO AL MARE
Cervo
San Bartolomeo al Mare
Villa Faraldi


LEVANTO
Levanto


CASTELNUOVO MAGRA
Castelnuovo Magra.