CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 06/07/2018, Sentenza n.30627

RIFIUTI - Gestione abusiva di rifiuti - Attività in concorso di raccolta e trasporto di rifiuti non occasionale - Partecipazione morale e materiale - Realizzazione di una discarica non autorizzata - Fattispecie: trasporti non occasionali di rifiuti effettuati in concorso - Art. 256 d. lgs. n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancata concessione del beneficio della non menzione - Omessa motivazione - Violazione di legge - Certificato del casellario giudiziale - Ricorso in cassazione - Effetti sulla prescrizione "medio tempore" maturata - Giudicato parziale e statuizioni indispensabili per il giudizio su ciascun reato - Accertamento del fatto e qualificazione giuridica - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 06/07/2018, Sentenza n.30625

RIFIUTI - Combustione di residui vegetali - Reato di smaltimento non autorizzato di rifiuti speciali non pericolosi - Onere della prova della liceità - INCENDI BOSCHIVI - Abbruciamento in periodo vietato - Alto rischio di incendi boschivi - Art. 182, 185, 256 bis d. lgs. n.152/2006 - Giurisprudenza - AGRICOLTURA - Abbruciamento di materiale agricolo forestale naturale - Nuova disciplina - Combustione di residui vegetali - Criteri e limiti - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Getto pericoloso di cose art. 674 c.p. - Presupposti ed accertamento del reato - Convincimento del giudice fondato su qualsiasi mezzo di prova.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/07/2018, Sentenza n.31389

ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Scarico di acque reflue di prima pioggia e/o di dilavamento - Autorizzazione dell'ente competente - Effetti e limiti della disciplina regionale - Gestione delle acque di prima pioggia e di lavaggio da aree esterne - Fattispecie: distributore carburanti, area utilizzata come stallo o parcheggio - Artt. 137 d.lgs. n.152/06.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 05/07/2018, Sentenza n.30180

RIFIUTI - Gestione abusiva di rifiuti - Qualifica soggettiva del soggetto agente - Irrilevanza - Concreta attività posta in essere in assenza dei prescritti titoli abilitativi - Trasporto non autorizzato - Reato istantaneo - Elementi per escludere l'assoluta occasionalità - Attività di gestione di rifiuti non autorizzata - Condotta sanzionata - Assenza del prescritto titolo abilitativo e assoluta occasionalità - Artt. 208, 209, 211, 212, 214, 215, 216 e 256 D.lgs n. n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riconoscimento delle attenuanti generiche - Presupposti - Assenza di positivi elementi di valutazione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/09/2018, Sentenza n.39677

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - DIRITTO DEMANIALE - Opere stagionali realizzate sul demanio marittimo - Mancata rimozione e trasformazione in strutture permanenti in assenza del permesso di costruire - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Autorizzazione paesaggistica annuale - Art. 44, comma 1, lett. e), d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e 181 d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari – 1 ottobre 2018

APPALTI – Raggruppamenti temporanei – Quota percentuale minima dei requisiti di qualificazione e/o di capacità che deve essere posseduta da ciascun operatore economico riunito in raggruppamento temporaneo – Non è prescritta – Mancata definizione della soglia minima da parte della stazione appaltante – Mandatario – Indicazione del 100% del requisito prescritto – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari – 5 ottobre 2018

DIRITTO DELL’ENERGIA – Regione Puglia – D.M. 10/09/2100 – Deliberazione G.R. Puglia n. 3029/2010 - Documentazione da presentare congiuntamente alle istanze di costruzione di impianti di energia prodotta da fonti rinnovabili – Carenza della documentazione prescritta – Termine di trenta giorni – Inutile decorso – Decadenza.

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari – 9 ottobre 2018

* APPALTI – Possesso dei requisiti di capacità economica e finanziaria – Periodo di attività documentabile – Art. 84, c. 4, lett. b) d.lgs. n. 50/2016 – Decennio antecedente alla data di sottoscrizione del contratto con la SOA Art. 90 d.P.R. n. 207/2010 – Riferimento al quinquennio antecedente l’indizione della gara - Antinomia normativa - Soluzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 05/07/2018, Sentenza n.30206

RIFIUTI - Gestione dei rifiuti e natura di sottoprodotto - Requisiti - Presunzione legale iuris tantum della qualifica di rifiuto - Onere di fornire la prova - Artt. 183, 184-bis, 256 e 259 d.lgs n. n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordinanze in materia di sequestro preventivo e probatorio - Ricorso per cassazione - Violazione di legge - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 01/10/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Direttore dei lavori di un cantiere - Violazione della normativa sui rifiuti - Corretta gestione dei rifiuti - Responsabilità e limiti - Smaltimento rifiuti in assenza di autorizzazione - Opere di scavo e di interramento di rifiuti speciali non pericolosi - Partecipazione attiva all'attività illecita - Art. 29 D.P.R. n.380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Attività di costruzione e demolizione, terre e rocce, - Differenza con la disciplina in materia edilizia - Committente di lavori edili e appaltante - Gestione dei rifiuti prodotti dalla ditta appaltatrice o subappaltatrice - Art. 256, comma 1, lett. a), d.lgs. 152/2006 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Risoluzione del vincolo della continuazione conseguente alla esclusione della punibilità del più grave reato - Criteri di individuazione della pena per i reati satellite - Art. 181, 185 d.lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 6 ottobre 2018

* VIA, VAS E AIA – Valutazione di impatto ambientale – Grandi opere avviate alla daa di entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016 – Richiamo all’art. 182 del d.lgs. n. 163/2006 – Distinte procedure – Infrastrutture e insediamenti produttivi soggetti a VIA statale o regionale – Competenza del CIPE – Ambito di competenza dello Stato o della Regione – Rinvio dinamico agli allegati II e III alla parte seconda del d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 2^, 7 giugno 2018 Sentenza C-160/17

VIA VAS AIA – Valutazione ambientale degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente  – Nozione di “piani e programmi” – Perimetro di consolidamento urbano – DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Possibilità di derogare alle prescrizioni urbanistiche – Modifica dei “piani e programmi - Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2001/42/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/09/2018, Sentenza n.

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni in atmosfera - Esercizio di impianto non autorizzato - Prosecuzione nell'esercizio - Reato a condotta mista - Condotta commissiva e omissiva - Mancata e/o presentazione della domanda di autorizzazione -Effetti - D.P.R. 24 maggio 1988, n. 203 - Fattispecie: CAVE - Coltivazione di cava - Attività di frantumazione degli inerti - Natura permanente del reato - Consumazione e cessazione del reato - Artt. 267, 269, 279, 281 d.lgs. n.152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 04/06/2018, Sentenza n.14289

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Prg e vincoli paesaggistici - Qualifica di oneri non apparenti gravanti sull'immobile - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Previsioni del piano regolatore generale - Contenuto normativo con efficacia "erga omnes" - Effetti - Presunzione legale di conoscenza da parte dei destinatari - Configurabilità - Riferimenti normativi - Art. 1489 c.c. - Giurisprudenza - Presunzione assoluta di conoscenza del vincolo di inedificabilità gravante su un immobile e certificato di destinazione urbanistica -  Vincoli imposti da specifico provvedimento amministrativo - Differenza - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Interpretazione data dal giudice di merito ad un contratto - Ricorso in cassazione - Limiti - Ermeneutica del negozio o clausola contrattuale - Clausole generiche o di mero stile e canone della buona fede - Criterio di autoresponsabilità e principio dell'affidamento - Natura di oneri non apparenti ex art. 1489 c.c. - Esclusione - Risoluzione per inadempimento di un contratto - Obbligazione risarcitoria e risarcimento del danno - Onere della prova da parte richiedente.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO – 8 ottobre 2018

* INQUINAMENTO DEL SUOLO - RIFIUTI – Discarica - Onere di mantenimento in sicurezza – Modulabilità in base alla tipologia di rifiuto – Responsabilità della conseguente contaminazione - Ordinanza ex art. 242 d.lgs. n. 152/2006 – Natura riparatoria e ripristinatoria – Corollati – Nesso di causalità – Criterio del più probabile che non – Contaminazioni storiche – Rimedio alla perdurante condizione di contaminazione dei luoghi.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 28/08/2018, Sentenza n.39036

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni in atmosfera - Art. 279 D.lgs n. 152/2006 - Inosservanza delle prescrizioni autorizzatorie e  mancata comunicazione preventiva - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Violazione del principio del ne bis in idem ex art. 4, prot. 7, CEDU - Verifiche e criteri alternativi e non cumulativi - Convenzione Europea per i diritti dell'uomo e art. 50 della Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea - Carta nel Trattato di Lisbona.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 27 settembre 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lotto edificabile – Nozione – Profilo dominicale – Irrilevanza – Rilascio della concessione edilizia – Concreta delimitazione – Esercizio della pianificazione – Funzione perequativa – Ampio potere discrezionale – Aspettativa qualificata del privato a mantenere la volumetria preesistente – Esclusione - VIA, VAS E AIA – Vas – Procedimento autonomo rispetto alla procedura di pianificazione – Esclusione – Autorità competente – Organo o ufficio interno alla stessa autorità procedente – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 22/06/2018, Sentenza n.16533

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - P.R.G. - Convenzioni di lottizzazione e perfezionamento del procedimento amministrativo - Modi di attuazione della disciplina urbanistica - Potestà pubblicistica del Comune e facoltà di liberarsi dal vincolo contrattuale - Attuazione dei piani regolatori - Lottizzazione di aree fabbricabili - Convenzioni di lottizzazione - Natura - Rapporti tra le reciproche prestazioni - Compensazione - Esclusione - "Datio in solutum" - Configurabilità - Conseguenze - Riferimenti normativi: Cod. Civ. art. 1197, Cod. Civ. art. 1242, Cod. Civ. art. 1443, Legge 17/08/1942 num. 1150 art. 28 CORTE COST., Legge 06/08/1967 num. 765, DPR 26/10/1972 num. 633 art. 6 com. 3 - Qualificazione giuridica delle convenzioni di urbanizzazione - Contratti con oggetto pubblico - Negoziazione conclusa in condizioni di disparità - Convenzione urbanistica ed esclusione di parità formale tra i contraenti - Dottrina e giurisprudenza - APPALTI - Obbligazione del committente di pagare il corrispettivo - Appalti di opere pubbliche soltanto all'esito del collaudo dell'opera - Fattispecie: disciplina sull'IVA e limiti alla disciplina sanzionatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.2^ 28/05/2018, Sentenza n.23896

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - 231 - APPALTI - RIFIUTI - Reato di truffa aggravata a danno di enti pubblici - Confisca fino a concorrenza dell'illecito profitto - Commisurazione del valore della "utilità conseguita dal danneggiato" - contratto a prestazioni corrispettive - Artt. 1, 5, 6, 7, 19, 24, 24-ter, 25-undecies, 53 d.lgs. 231\2001 in relazione ai reati di cui agli artt. 81 cod. pen. 256, c.1, lett. a) e 260 d.lgs. 152\06, art. 416, c.1 e 2, 452-bis, 640 c.1 e 2 cod. pen. - Fattispecie: operazioni di compostaggio e biostabilizzazione in realtà mai effettuate - Esecuzione del contratto sinallagmatico - Prestazione svolta a vantaggio della controparte - Determinazione dei "costi vivi" sostenuti dall'ente e/o impresa - Poteri del giudice - Profitto assoggettabile a sequestro preventivo finalizzato alla confisca - Determinazione del valore della utilitas conseguita - Ablazione in caso di esecuzione della prestazione parziale o in parte non conforme - Responsabilità da reato degli enti collettivi - Profitto confiscabile - Vantaggio economico diretto e immediato - Nesso causale del reato presupposto - Ambito di un rapporto sinallagmatico - Utilità eventualmente conseguita dal danneggiato - C.d. "reato in contratto" - Reato di truffa o frode nelle pubbliche forniture.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 27 settembre 2018

APPALTI – Raggruppamenti d’impresa – Art. 83, c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Specificazione nel bando della misura di partecipazione – Dato eventuale – Mancata previsione – Conseguenza – Modifica della percentuale di partecipazione – Ipotesi di modifica soggettiva del concorrente – Inconfigurabilità – Dichiarazione correttiva – Soccorso istruttorio.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA - 14 settembre 2018

APPALTI – Indicazione dello sconto massimo possibile praticabile dal procuratore speciale – Violazione del principio di segretezza dell’offerta economica – Inconfigurabilità – Confronto a coppie – Comparazione tra i risultati dei singoli confronti a coppie – Non è contemplata – Regola della proprietà transitiva – Inapplicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli – 24 settembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA – Annullamento d’ufficio – Art. 21 nonies, c. 1 l. n. 241/1990 - Termine di 18 mesi – Applicabilità alla DIA – Atti adottati anteriormente alla novella ci cui alla l. n. 124/2015 – Decorrenza del termine – Operatività del “termine ragionevole” – Sforamento – Motivazione rafforzata – Contrasto tra planimetrie/grafici e relazioni descrittive di un piano o di un titolo edilizio – Preminenza – Individuazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO, 28/06/2018, Sentenza n.1828/06

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva e confisca - Restituzione del terreno - Lottizzazione - Beni confiscati - Disposizioni urbanistiche - Tutela delle zone di particolare interesse ambientale - Edificabilità dei suoli - Sanzioni amministrative e penali, recupero e sanatoria delle opere edilizie - Reato di lottizzazione abusiva.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 12/09/2018, Ordinanza n.22156

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tutela dell'aspetto architettonico di un fabbricato - Nozioni di aspetto architettonico e di decoro architettonico - Diversità e complementarietà - Qualifiche e limiti alle sopraelevazioni - Distonia con i ritmi architettonici del fabbricato - Fattispecie: Demolizione di una veranda costruita sul terrazzo di copertura - Giurisprudenza - Artt. 1120 e 1127 c.c..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/09/2018, Sentenza n.40687

RIFIUTI - Qualificazione di una sostanza o un oggetto quale rifiuto - Verifica dei dati obiettivi - Condotta del detentore o obblighi - Riutilizzazione economica - Ininfluenza - Sequestro preventivo - Artt. 183 e 256, comma 2 d.lgs.152/2006 - Natura di rifiuto di un determinato materiale - Effetti dell'accordo di cessione a terzi - La riutilizzazione economica non esclude necessariamente la natura di rifiuto - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA – 6 settembre 2018

* APPALTI – Procedure ristrette – Art. 61 d.lgs. n. 50/2016 – Possibilità per i soli operatori invitati di presentare un’offerta – Art. 48, c. 11 – Facoltà per l’operatore invitato di coinvolgere altre imprese mandanti temporaneamente riunite – R.T.I. – Obbligo di specificare le parti del servizio che saranno eseguite dai singoli operatori – Indicazione descrittiva o quantitativa – Principio di continuità delle operazioni di gara – Derogabilità.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine