CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/08/2018, Sentenza n.38409

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Veterinario - Omissione di cure urgenti veterinarie a un cane oggetto da investimento stradale - Obbligo, nei casi di urgenza, di prestare le prime cure agli animali - Canile sanitario - Obbligo di assicurare prestazioni sanitarie di pronto soccorso agli animali che si trovano presso la struttura sanitaria - Configurabilità del dolo eventuale - Art. 544 ter cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Decreto penale di condanna - Sentenza di proscioglimento - Impugnazione solo con ricorso per cassazione - Giurisprudenza.

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO DEMANIALE - Occupazione abusiva del suolo pubblico - Acquisizione o mantenimento senza titolo del possesso di spazio demaniale - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Presupposti per la revoca dell'ordine di demolizione delle opere abusive - Artt. 54, 1161 cod. nav. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Legittimità e vizi della motivazione per relationem della sentenza di secondo grado - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia – 31 luglio 2018

INQUINAMENTO DEL SUOLO – Definizione di un’area quale sito contaminato – Art. 240, c. 1, lett. e) d.lgs. n. 152/2006 – Preventiva caratterizzazione – Analisi del rischio – Adempimento obbligatorio a carico del soggetto responsabile – Imputabilità dell’inquinamento – Nesso di causalità – Principio del più probabile che non – Elementi indiziari – Presunzioni semplici di cui all’art. 2727 c.c.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia – 4 agosto 2018

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Piano di zonizzazione acustica – Impugnazione – Controinteressati – Esclusione – Pianificazione acustica – Finalità – Governo del territorio, tutela dell’ambiente e della salute – Art. 2, c. 1 lett. a) l. n. 447/95 – Cd. “preuso” – Punto di partenza – Perfetta corrispondenza tra classificazione acustica e programmazione urbanistica – Non è richiesta – Siti produttivi – Classe VI – Presenza di abitazioni – Conseguenze.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 9 agosto 2018

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Messa in sicurezza e bonifica di aree inquinate – Società controllata responsabile dell’inquinamento - Riorganizzazioni societarie – Passaggio a differente gruppo societario – Gruppo cedente – Obblighi di messa in sicurezza e bonifica – Art. 2560 c.c. – Gruppo acquirente – Responsabilità solidale – Limiti – Tecnica di bonifica – Scelta – Competenza dell’amministrazione – Soluzioni sperimentali – Preferenza espressa in favore di soluzioni già note – Valutazione sito-specifica – Nuove indagini e modifica dell’orientamento originario – Sito di interesse nazionale – Competenza provinciale (individuazione del responsabile) e competenza ministeriale (contenuto della bonifica) – Accordi transattivi – Competenza ministeriale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DEI CONTI Giurisd. Centrale d'Appello, Sez.I, 18/06/2018 Sentenza n.248

FAUNA E FLORA - Tutela della fauna selvatica - Patrimonio indisponibile dello Stato e non res nullius - DIRITTO VENATORIO - Caccia - Illecita appropriazione e/o soppressione - Applicazione dei reati contro il patrimonio, quali furto e danneggiamento - Prelievi in deroga - Presupposti - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento del danno erariale diretto - Criteri di valutazione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Caccia in deroga al divieto - Reiterazione di decreti di abbattimento - Illegittimità del provvedimento amministrativo - Conseguente risarcimento - Funzione "ambientale" dell'animale - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - Valutazione del danno ambientale e erariale - Ente danneggiato - Stato (patrimonio indisponibile) - Altri Enti gestione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Legittimazione ad intervenire nei giudizi in materia ambientale - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Qualificazione delle associazioni ambientaliste - Ambito territoriale rilevante - Giurisprudenza- Fattispecie: territorio regionale del Trentino Alto Adige.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 23 luglio 2018

DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti minieolici – PAS – Applicabilità dell’art. 10 bis l. n. 241/1990 – Esclusione – Ragioni - Deposito della SCIA – Assenza della documentazione prescritta – Decorso del termine di 30 giorni per l’adozione dei provvedimenti inibitori – Esclusione – Principio di autoresponsabilità del dichiarante – Autosufficienza contenutistica.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 25 luglio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Servitù di luce irregolare – Usucapibilità – Esclusione – Possibilità per il confinante di chiedere la regolarizzazione o la chiusura – Artt. 902 e 904 c.c. – Richiesta di sanatoria – Diniego opposto senza riscontrare il riconoscimento della servitù nei titoli di proprietà – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 30 luglio 2018

DIRITTO DELL’ENERGIA – Autorizzazione unica ex art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Determinazione della conferenza di servizi – Valenza eondoprocedimentale – Struttura dicotomica – Adozione del provvedimento finale con valenza esoprocedimentale – Rapporti – Esercizio autonomo del potere provvedimentale rimesso all’autorità procedente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 18 luglio 2018

APPALTI – Informativa antimafia – Termine di validità di 12 mesi – Art. 86, c. 2 d.lgs. n. 159/2011 – Riferimento alle sole informative che attestano l’assenza del pericolo di infiltrazione mafiosa – Controllo giudiziario – Inapplicabilità delle cause di esclusione previste dall’art. 80 del d.lgs. n. 50/2016 – Limiti – Interdittiva antimafia – Art. 32, c. 10 d.l. n. 90/2014 – Possibilità, in caso di urgente necessità, di continuare l’esecuzione dell’appalto – Possibilità di stipulare il contratto di appalto – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/07/2018, Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Costruzione abusiva di un fabbricato modesto (veranda, tettoia e pergolato) - Collocazione di una roulotte - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di terzi anonimi nella costruzione - Onere probatorio - Giurisprudenza - Artt. 10, 44, lett.e), 95, d.P.R. 380/2001 e art. 181, c.1, d. lgs. 42/2004 - Esistenza di un ragionevole dubbio sulla colpevolezza e piena prova della riconducibilità delle opere abusive - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Principio "Al di là di ogni ragionevole dubbio" - Sentenze impugnate in doppia conforme - Fattispecie: dati probatori e fattuali sulla riconducibilità soggettiva delle opere abusive ed ulteriori interessati alla realizzazione dei manufatti abusivi o comunque possessori o compossessori.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/07/2018, Sentenza n.31443

DIRITTO DEGLI ALIMENTI - Vendita di sostanze alimentari non genuine - TUTELA DEI CONSUMATORI - Reato di adulterazione di sostanze alimentari e valutazione dell'elemento soggettivo - Art. 516 cod. pen. - Giurisprudenza - Fattispecie: macelleria commercializzazione delle salsicce risultate adulterate con l'aggiunta dei solfiti.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 2 agosto 2018

APPALTI – Ricorso incidentale avverso l’ammissione di altra concorrente – Dies a quo – Decorrenza - Individuazione – Atto di ammissione di altro concorrente – Impugnazione – Censure riguardanti il difetto del fatturato specifico richiesto – Mancanza dello stesso requisito in capo al ricorrente – Legittimazione all’impugnazione – Fonti della procedura di gara – Chiarimenti auto-interpretativi della stazione appaltante – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/07/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Gestione rifiuti e natura personale dell'autorizzazione - Società subentrante e carenza di autorizzazione ambientale - Causa di esonero da responsabilità - Buona fede ed obbligo di acquisire informazioni circa la specifica normativa applicabile - Onere della prova - Art. 256, c.1, lett. a) d.lgs. n.152/2006 - Personalità dell'autorizzazione - Inevitabilità dell'errore - Scusabilità dell'ignoranza della legge penale - Limiti - Agente svolge una attività in uno specifico settore - Comportamento della pubblica amministrazione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di un consistente incremento della superficie - Assenza di permesso a costruire e di autorizzazione paesaggistica - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Rimodellamento della sagoma di un lago artificiale - Sospensione condizionale alla remissione in pristino dello stato dei luoghi - Artt. 44 lett. c) d.P.R. n. 380/2001 - Art.181, c.1, d.lgs. n.42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/07/2018, Sentenza n.30921

DIRITTO VENATORIO - Caccia e esemplari protetti o minacciati di estinzione - Convenzione di Berna - Direttive comunitarie e convenzioni internazionali - Caccia ai fringillidi - Configurabilità della violazione - L. n.157/1992 - Specie cacciabile - Differenza tra divieto assoluto e cd. caccia in deroga - Configurabilità della violazione - Giurisprudenza - Disciplina delle armi e disciplina venatoria - Principio di specialità - Diverse ipotesi di reato - Casi di confisca obbligatoria e casi di confisca non consentita.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.5^ 20/07/2018, Sentenza n.34455

ACQUA - Prelievo di acqua pubblica da un punto di sbocco della rete idrica comunale (fontana pubblica) - Configurabilità del furto aggravato o dell'illecito amministrativo - Legge Galli n. 36/1994 - Art. 17 R.D. n. 1775/1933 - Art. 23 D.lgs. n. 152/1999 - Art. 96, c.4, D.lgs. n. 152/2006 - Impossessamento abusivo delle acque sotterranee e di quelle superficiali - Giurisprudenza - C. Cost., sentenza n. 273/2010.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/07/2018, Sentenza n.31399

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere edilizie soggette a permesso di costruire - Piattaforma in cemento armato con struttura intelaiata - Trasformazione urbanistica - Permesso di costruire - Necessità - Artt. 3 e 10, lett. a) del d.P.R. 380/01 - Giurisprudenza - Opera abusiva - Subordine della concessione della sospensione condizionale della pena alla demolizione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riconoscimento o diniego delle attenuanti generiche - Assenza di validi elementi di valutazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 17 luglio 2018

APPALTI – Controversie concernenti procedure ad evidenza pubblica – Competenza territoriale – Luogo di esecuzione dei lavori o dei servizi – Art. 120, c. 2 bis c.p.a. – Impugnazione del provvedimento di ammissione – Questioni attinenti la valutazione dei requisiti – Possesso della certificazione di qualità – Condizione per la stipulazione del contratto – PASSOE - Nozione – Mancata produzione – Mera carenza documentale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 23 luglio 2018

* RIFIUTI – APPALTI – Iscrizione all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali – Espletamento delle procedura necessarie per il rinnovo – Imprese certificate UNI EN ISo 14001 – Autocertificazione – Gara d’appalto - Soluzione di continuità nel possesso del requisito – Inconfigurabilità – Iscrizione all’Albo nazionale dei Gestori Ambientali - Termine per la presentazione della domanda di rinnovo – Art. 22 D.M. 120/2014 - Natura ordinatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Esclusione della tipicità del fatto - Nozione di "condotta assolutamente occasionale" - Rilevanza della "assoluta occasionalità" - Rilievi giurisprudenziali - Presupposti e condotta ai fini della configurabilità del reato previsto dall'art. 256, c.1, lett. a) d.lgs. n. 152/2006 - Valutazione probatoria rimessa al giudice del merito - Nozione di rifiuto - Configurabilità del reato - Onere probatorio dei dati fattuali - Valutazione esclusiva del giudice del merito - Art. 183, comma 1, lett. a) d.lgs. n. 152/2006. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.2^ 17/07/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Servizio per la gestione dei rifiuti - Artifici e raggiri durante la fase di esecuzione del contratto - Falsa attribuzione dei codici rifiuti - Alterazione dati dei rifiuti trattati - APPALTI - Condotte artificiose e violazione degli obblighi - Poteri di controllo e riduzione del prezzo - Impedimento - Rideterminazione del corrispettivo del servizio erogato - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di truffa aggravata nei confronti della P.A. - Induzione ad errore - Ente - Corrispettivo del servizio erogato - Contratti ad esecuzione differita o sottoposti a condizione - Corretta esecuzione del servizio - Art. 640 cod.pen. - Sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca, disposto ex artt. 19 e 53 D.Lgs 231/01 - Determinazione - Servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti - Truffa aggravata commessa ai danni della pubblica amministrazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca - Reato c.d. in contratto e c.d. reati contratto - Differenza - Determinazione del profitto confiscabile - Prestazioni eseguite con modalità non conformi al contratto - Art. 322 ter cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/07/2018, Sentenza n.30884

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Superamento dei limiti di emissione in atmosfera - Campionamento e analisi - Inizio del procedimento di analisi - Mancanza dell'avviso e violazione del contraddittorio - Prova della tempestiva deduzione - Necessità - Art. 279, c.2, d.lgs. n.152/2006 - Art. 180 cod. proc. pen. - Giurisprudenza - Divieto di alimentare un impianto termico con rifiuti - Violazione della prescrizione - Responsabilità del legale rappresentante dello stabilimento - DIRITTO PROCESSUALE PENALE -  Ricorso in Cassazione e difetto di specificità - Art. 581 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.32181

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Tettoia abusiva - Sequestro - Proprietario e custode del manufatto abusivo - Violazione dei sigilli e prosecuzione delle opere abusive - Effetti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Controllo della motivazione - Evidente interesse al compimento delle opere abusive - Unico complessivo corpo argomentativo - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Discarica abusiva di rifiuti - Reato estinto per prescrizione - Condanna al risarcimento del danno patito dalle costituite parti civili - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento del danno - Condanna degli imputati in via solidale al risarcimento dei danni - Azione di regresso - Dati fattuali probatori - Art. 2043 cod. civ. - d.lg. n. 138/2002 - Artt. 256 e 300 d.lgs. n.152/06.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Confisca da lottizzazione abusiva disposta con sentenza irrevocabile - Restituzione delle cose confiscate - Preclusione del giudicato - DIRITTO DEMANIALE - Area demaniale oggetto di lottizzazione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Mancanza del titolo di legittimazione ad impugnare.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 18 luglio 2018

* DIRITTO DELL’ENERGIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Tutela del paesaggio – Realizzazione di un parco eolico – Conferenza di servizi – Contrasto tra gli interessi contrapposti – Rimessione al Consiglio dei Ministri ex art. 14 quater l n. 241/1990 – Delibera - Atto di alta amministrazione.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine