CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Caratteristiche della pertinenza ed esclusione del permesso di costruire - Oggettiva esigenza funzionale dell'edificio principale - Sfornito di un autonomo valore di mercato - Volume non superiore al 20% di quello dell'edificio cui accede - Esclusione di destinazione autonoma e diversa - Artt. 3, 44, lett. c), 64, 65, 71, 72, 83 e 95 d.P.R. 380/2001- Art. 181, c.1 bis, d.lgs. 42/2004 - Art. 734 cod. pen. e 349, c.2, cod. pen. - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49697

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Illegittima autorizzazione a lottizzare - Configurabilità del reato di lottizzazione abusiva - Contrasto tra attività cognitiva del giudice penale e principio di tassatività della norma penale - Articolo 650 codice penale - Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità - Giurisprudenza - Artt. 12, 13, 29, 30, 44, d.P.R. n.380/2001 - Urbanistica e titolo abilitativo - Verifica del giudice penale della legalità nell'attività amministrativa (articolo 97 cost.) - Reato urbanistico suscettibile di estinzione ex articolo 45, c.3, d.P.R. 380/2001 - Effetti giuridici - Repertorio giurisprudenziale - Contenuti degli strumenti urbanistici - Regolamenti di igiene - Norme di edilizia e di tutela ambientale - Finalità della disciplina urbanistica - RESPONSABILITÀ PER DANNI - Discipline sulle distanze - Funzione integrativa - Responsabilità risarcitoria nei confronti dei privati confinanti - Art. 872 codice civile - Tutela ripristinatoria- PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancanza o l'illegittimità di un atto amministrativo - Potere di accertamento giurisdizionale - Elementi di natura extrapenale  - Principio di legalità - Profili di illegittimità sostanziale del titolo abilitativo - Identificazione in concreto della fattispecie - Controllo della legittimità di un atto amministrativo - Disapplicazione dell'atto amministrativo illegittimo - Ambito di operatività principio di legalità (articolo 97 Cost. e 101, c.2, Cost.) - Rapporto tra giudice ordinario e pubblica amministrazione - Art. 2, c.1, c.p.p. - Risoluzione incidentale della  questione civile, amministrativa o penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49694

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Difetto del permesso di costruire ed in zona a vincolo paesaggistico ed ambientale - Ordine di demolizione e rimessione in pristino - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Sequestro preventivo - Continuazione, esecuzione e completamento delle opere - Violazione dei sigilli - Fattispecie - Art. 181, comma 1-bis, d.lgs. n. 42/2004 - Art. 349, c.1 e 2, cod. pen.-  art. 44, comma 1, lett. e), d.P.R. n.380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sentenze di primo e secondo grado concordanti - Motivazione e struttura motivazionale della sentenza di appello - Unico complesso corpo argomentativo - Concreta lesione dei diritti di difesa - Necessità - Soglia della specificità - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 29 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - RIFIUTI - PTRA per un aeroporto - Coordinamento con i piano di settore - Casi dubbi - Opzione interpretativa - Individuazione di precise incompatibilità - Deroga - Esclusione -  Carattere prevalente del PTRA sulle disposizioni urbanistiche comunale e provinciali - Art. 20, c. 4 l.r. Lombardia n. 12/2005 - Vincoli maggiormente restrittivi introdotti dal PTRA - Immediata efficacia in salvaguardia - Presupposto - Coerenza con le finalità attribuita al PTRA dalla legge regionale - Fattispecie: realizzazione di nuove discariche e rischi di interferenza con la sicurezza delle operazioni aeroportuali e della navigazione aerea.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/10/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni edilizie - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio - Prescrizione - Alienazione a terzi della proprietà dell'immobile abusivamente edificato - Acquirente (reale o simulato) - Effetti - Artt. 31 e 44, lettera B, d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza  - Violazioni urbanistiche - Ordine di demolizione delle opere abusive - Sentenza passata in giudicato - Effetti della mera proposizione di una sanatori - Automatica sospensione dell'ordine di demolizione - Esclusione - Valutazione del giudice - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Decisività della prova (ritenuta travisata) - Natura di legittimità del giudizio di Cassazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/10/2018, Sentenza n.48835

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Ordine di demolizione - Revoca o sospensione dell'ordine di demolizione - Istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Effetti - Pendenza del condono edilizio - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Esclusione dell'efficacia sanante sulle opere abusive - Pagamento dell'oblazione - Art. 31 d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 24 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Piano particolareggiato - Artt. 16 e 17, c. 5 l. n. 150/1942 - Decorso del termine di dieci anni - Inefficacia per la parte in cui il piano non abbia avuto attuazione - Parte di piano rimasta inattuata - Presentazione di proposte per la formazione di singoli sub-comparti - Accoglimento - Interesse improcrastinabile della P.A. - Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/10/2018, Sentenza n.46997

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela delle bellezze naturali - Nozione di paesaggio - Difesa del complessivo equilibrio estetico e culturale in un determinato ambito - Autorizzazione paesaggistica rilasciata in sanatoria - C.d. interventi minori - Fattispecie: unità produttiva, interventi di potenziamento e di rimaneggiamento in difetto di autorizzazione - Artt. 146, 167 e 181, d.lgs. n. 42/2004 - Rilascio postumo dell'autorizzazione paesaggistica in sede di rilascio del permesso di costruire in sanatoria - Effetti - Inibiscono la demolizione o/e la remissione in pristino - Estinzione del reato ex 181, d.lgs. n. 42/2004 - Esclusione - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Edificazione in area vincolata - Difetto della preventiva autorizzazione paesaggistica ex d.lgs. n. 42/2004 - Rilascio di concessione in sanatoria ex artt. 36, 44 e 45 d.P.R. n.380/2001 - Limiti - Autonomia strutturale dei due provvedimenti - Giurisprudenza - Differenza tra autorizzazione paesaggistica e permesso urbanistico ex art. 36 d.P.R. n.380/2001 - Accertamento di conformità e visione unitaria e complessiva - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Opere ultimate in zone vincolate paesaggisticamente - Ordinanza di sequestro preventivo - Presupposto del periculum in mora.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 15 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Potere di sospensione dei lavori edili in corso - Art. 27 d.P.R. n. 380/2001 - Natura cautelare - Caratteristica della provvisorietà - Termine di 45 giorni - Decorso - Conseguenze1 - Mutamento di destinazione d’uso giuridicamente rilevante - Trasformazione di unità immobiliari da locali residenziali a locali ad uso produttivo-artigianale - Accertamento sul maggior peso urbanistico  determinato dalla trasformazione edilizia - Non è richiesto - CILA - Natura - Mero atto di comunicazione - Esercizio del potere sanzionatorio nel caso in cui l’attività libera non coincida con l’attività ammessa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/10/2018, Sentenza n.46215

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati urbanistici - Opere edilizie in assenza o in totale difformità dal permesso di costruire - Responsabilità del progettista e del direttore dei lavori - Individuazione del dies a quo per la decorrenza della prescrizione - Giurisprudenza - Art. 44, d.P.R. n.380/2001 - Fattispecie: piano seminterrato palesemente non era ancora ultimato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Istruzione dibattimentale - Elementi di prova e poteri del giudice - Esame del consulente tecnico - Circostanze attenuanti generiche - Riconoscimento o meno del beneficio - Giudizio di fatto del giudice del merito - Insindacabilità in sede di legittimità - Art. 133 cod. pen. - Irrogazione della pena al di sotto della media edittale - Specifica e dettagliata motivazione - Esclusione - Travisamento del fatto - Indagine di legittimità sul discorso giustificativo della decisione - Genericità o pedissequa reiterazione - Assenza di specificità del ricorso - Inammissibilità del ricorso per cassazione - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Rinnovazione dell'istruzione e diritto alla difesa - Diritto dell'imputato di esaminare o fare esaminare i testimoni a carico ed ottenere la convocazione e l'esame dei testimoni a discarico - Art.6, par.3, lett. d) Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali - Giurisprudenza Corte EDU - Sentenza di appello di riforma totale del giudizio assolutorio di primo grado - Elementi - Confutazione specifica - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/10/2018, Sentenza n.46042

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di insediamenti civili e ad attività produttive in zone boscate - INCENDI BOSCHIVI - Edificazione in aree percorse dal fuoco - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA - Destinazione dell'area e vincoli - Art. 10 L. n.353/2000 -  Art. 44, d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/10/2018, Sentenza n.44104

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni urbanistiche e reati di falso materiale e ideologico e abuso d'ufficio - Natura di atto fidefacente del permesso di costruire - Esclusione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni amministrative - Assessore comunale con delega all'urbanistica - Formazione di un falso atto di rettifica e voltura di un permesso di costruire originariamente emanato in favore di un diverso soggetto e altre false attestazioni - Retrodatazione di atti necessaria per evitare la verificazione del silenzio-rigetto - Permesso di costruire - Momento consumativo del reato di abuso d'ufficio - Condotta del pubblico ufficiale - Ingiusto vantaggio patrimoniale per il soggetto beneficiato -  Incremento patrimoniale dell'immobile divenuto edificabile - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA - False attestazioni sulla natura non "boscata" dei terreni - -Artt. 10 e ss. 36, c.3, d.P.R. n.380/2001 - Artt. 476, 477,478, 479 e 480 cod. pen. - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Autorizzazione paesaggistica - Falso materiale e ideologico - Esclusione di una sua riconducibilità alla categoria degli atti fidefacenti - Querela di falso - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 01/10/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Direttore dei lavori di un cantiere - Violazione della normativa sui rifiuti - Corretta gestione dei rifiuti - Responsabilità e limiti - Smaltimento rifiuti in assenza di autorizzazione - Opere di scavo e di interramento di rifiuti speciali non pericolosi - Partecipazione attiva all'attività illecita - Art. 29 D.P.R. n.380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Attività di costruzione e demolizione, terre e rocce, - Differenza con la disciplina in materia edilizia - Committente di lavori edili e appaltante - Gestione dei rifiuti prodotti dalla ditta appaltatrice o subappaltatrice - Art. 256, comma 1, lett. a), d.lgs. 152/2006 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Risoluzione del vincolo della continuazione conseguente alla esclusione della punibilità del più grave reato - Criteri di individuazione della pena per i reati satellite - Art. 181, 185 d.lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 27 settembre 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lotto edificabile – Nozione – Profilo dominicale – Irrilevanza – Rilascio della concessione edilizia – Concreta delimitazione – Esercizio della pianificazione – Funzione perequativa – Ampio potere discrezionale – Aspettativa qualificata del privato a mantenere la volumetria preesistente – Esclusione - VIA, VAS E AIA – Vas – Procedimento autonomo rispetto alla procedura di pianificazione – Esclusione – Autorità competente – Organo o ufficio interno alla stessa autorità procedente – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/09/2018, Sentenza n.41256

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ampliamento della volumetria preesistente all’esterno della sagoma esistente - Apertura di nuove pareti finestrate - Interventi classificabili come di “nuova costruzione” - Permesso di costruire o altro titolo equipollente - Necessità - Ristrutturazione cd. "minore" - Esclusione - Artt. 3, 10, 22, 44, d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Inammissibilità del ricorso per cassazione - Motivi generici - Validità del ricorso per cassazione - Sufficiente grado di specificità - Onere del ricorrente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli – 24 settembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA – Annullamento d’ufficio – Art. 21 nonies, c. 1 l. n. 241/1990 - Termine di 18 mesi – Applicabilità alla DIA – Atti adottati anteriormente alla novella ci cui alla l. n. 124/2015 – Decorrenza del termine – Operatività del “termine ragionevole” – Sforamento – Motivazione rafforzata – Contrasto tra planimetrie/grafici e relazioni descrittive di un piano o di un titolo edilizio – Preminenza – Individuazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/09/2018, Sentenza n.40678

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Mutamento di destinazione d'uso senza opere - SCIA o permesso di costruire - Presupposti - Stessa categoria urbanistica - Categoria omogenea - Centri storici - Art. 44 lett. a) d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Destinazione d'uso - Funzione - Organizzazione e gestione del territorio comunale - Mutamento della destinazione d'uso - Aggravamento del carico urbanistico - Regimi urbanistico-contributivi diversi.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 12/09/2018, Ordinanza n.22156

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tutela dell'aspetto architettonico di un fabbricato - Nozioni di aspetto architettonico e di decoro architettonico - Diversità e complementarietà - Qualifiche e limiti alle sopraelevazioni - Distonia con i ritmi architettonici del fabbricato - Fattispecie: Demolizione di una veranda costruita sul terrazzo di copertura - Giurisprudenza - Artt. 1120 e 1127 c.c..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/09/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Revoca o la sospensione dell'ordine di demolizione - Sentenza di condanna - Presentazione di istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato - Art. 31, c.9, d.P.R. 380/2001 -  Giurisprudenza  - Reati edilizi - Ordine di demolizione impartito dal giudice - Natura di sanzione amministrativa - Revoca della  sentenza di condanna - Verifica della legittimità dell'atto concessorio - Potere-dovere del giudice dell'esecuzione - Requisiti di forma e di sostanza  - Manufatto abusivo - Ordine di demolizione indipendente al rapporto col bene - Ragioni di tutela del territorio - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Inapplicabilità della disciplina generale della prescrizione - Giurisprudenza della Corte EDU - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Giurisprudenza - Zona vincolata di tipologia 1 del d.lgs. 42/2004 - Esclusione della condonabilità dell'opera - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Impugnazioni nel procedimento di esecuzione - Censura manifestamente infondate - Mancato esame da parte del giudice di merito -  Annullamento del provvedimento - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/09/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Sospensione del processo con messa alla prova passa - Applicazione e limiti - Art. 168-ter cod. pen. - Ordine di demolizione dell'opera edilizia abusiva - Declaratoria di estinzione del reato per esito positivo della messa alla prova - Applicazione delle sanzioni amministrative accessorie - Art. 168-ter cod. pen. - Artt. 31 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, d. lgs. n. 42/2004 - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa - Procedimento di sospensione con messa alla prova - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - La messa alla prova nei reati edilizi - Eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato - Cd. sanatoria di (doppia) conformità - Funzione deflattiva, ripristinatoria e risarcitoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 10/09/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi in zona sismica - Sequestro delle opere abusive - Potenziali rischi per l'incolumità fisica dei terzi - Fattispecie: Bar, ampliamento l'attività commerciale costruendo in adiacenza un manufatto, in assenza di qualsiasi progettazione e titolo abilitativo - Artt.3, 6, 44, 71, 72 e 95 d.P.R. 380/01.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/09/2018, Sentenza n.39679

DIRITTO DEMANIALE - Occupazione abusiva del suolo demaniale - Opere autorizzate con un permesso di costruire stagionale, realizzate sul demanio marittimo - Mancata rimozione - Art 1161 cod. nav. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Trasformazione di strutture precarie in permanenti - Assenza del permesso di costruire (non stagionale) - Reato urbanistico e/o paesaggistico - Art. 44, c.1, lett. e), d.P.R. n.380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Provvedimento abilitativo - Scaduto o inefficace - Effetti - Art. 181, d.lgs. n. 42/2004 - Autorizzazione "in precario"  di un manufatto - Violazione di norme urbanistiche e paesaggistiche - Piena equivalenza ai fini della contestazione dei reati - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/09/2018, Sentenza n.39677

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - DIRITTO DEMANIALE - Opere stagionali realizzate sul demanio marittimo - Mancata rimozione e trasformazione in strutture permanenti in assenza del permesso di costruire - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Autorizzazione paesaggistica annuale - Art. 44, comma 1, lett. e), d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 e 181 d.lgs. 22 gennaio 2004, n. 42 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE Sez. FERIALE PENALE, Sez.3^, 04/09/2018, Sentenza n.39699

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso d’ufficio - Prova del dolo intenzionale - Accertamento - Indici fattuali - Sufficienza - Art. 323 e 481 cod. pen. - Giurisprudenza - Certificato amministrativo proveniente da un pubblico ufficiale e certificati di esercenti un servizio di pubblica necessità - Differenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità - Fattispecie: dichiarazione falsa di conformità dell'intervento edilizio alle norme urbanistiche edilizie vigenti in ambito comunale - Artt. 10, 20, 22, 36 e 37 d.p.r. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Falsità ideologica e bene tutelato - Affidamento dell'immediato destinatario dell'atto pubblico - Interesse protetto - Garanzia di veridicità - Qualificazione giuridica della condotta.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/09/2018, Sentenza n.39428

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Disciplina antisismica e singoli interventi - Valutazione di un'opera con riferimento al suo complesso - Artt. 36, 44, 83, 93 e 95 d.P.R. 380\2001 - articolo 181, comma 1-quinquies d.lgs. 42\2004 - Regime dei titoli abilitativi edilizi - Sanatoria degli abusi edilizi - Opere considerate unitariamente nel suo complesso - Sanatoria c.d. parziale - Sanatoria condizionata all'esecuzione di interventi - Sanatoria giurisprudenziale" o "impropria - Sanatoria postuma - Costruzioni in zone sismiche - Giurisprudenza - Opere edilizie soggette alla normativa antisismica - Assenza della prescritta autorizzazione antisismica - Ininfluenza delle disposizioni regionali - Pericolo la pubblica incolumità - Procedimento autonomo - Controllo preventivo della pubblica amministrazione - Natura di reato permanente - Momento della essazione della permanenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancata assunzione di prove decisive - Onere della prova della decisività della prova non ammessa - Principio di specificità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 03/09/2018, Sentenza n.39429

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Realizzazione di manufatti precari e facilmente amovibili su area vincolata - Intervento eseguito in assenza di titolo abilitativo - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di precarietà di un intervento - Nozione di opera precaria - Art. 181, c.1-bis d.lgs. 42\2004 e 30, co.1 e 8 legge 394\1991 - AREE PROTETTE - Parco naturale regionale - Disciplina per le opere precarie - Artt. 44 lett. e). 65, 72, 93, 94 e 95 d.P.R. 380\2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 31/08/2018, Sentenza n.39340

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ristrutturazione e caratteristiche preesistente edificio crollato o demolito - Limiti e vincoli della discrezionalità tecnica - Provvedimenti autorizzativi falsi - Configurabilità del reato di falso ideologico - Art. 3, c.1, lett. d) d.P.R. n.380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Ristrutturazione edilizia - Provvedimenti autorizzativi rilasciati su presupposti urbanistici e paesaggistici falsi - Procedura - Esclusione degli apprezzamenti meramente soggettivi - Criterio oggettivo della preesistente "consistenza" - Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Rilascio di un parere paesaggistico sulla base una relazione tecnica falsa - Mancata attività ricognitiva - Concorso nel reato di falso - Responsabile dell'ufficio tecnico - Sussistenza dei presupposti giuridico­fattuali - Obblighi di verifica - Falso ideologico nella valutazione tecnica - Pubblico ufficiale libero nella scelta dei criteri di valutazione - Parametri normativamente predeterminati o tecnicamente indiscussi - Configurabilità del reato - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 31/08/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Reati ambientali - Combustione di residui vegetali - Attività di smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi effettuata al di fuori delle normali pratiche agricole - Titolo abilitativo - Necessità - Fattispecie: attività floroviavistica e deposito di ramaglie, radici, sfalci di potatura, rami, tronchi e scarti di piante - Artt. 182, 184, 185, 255 e 256 d. lgs. n.152/2006 - Giurisprudenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere di scavo, di sbancamento e di livellamento del terreno, finalizzate ad usi diversi da quelli agricoli - Fattispecie: Movimento terra non pertinente all'esercizio dell'attività agricola - Attività edilizia libera - Esclusione -  Artt. 6, c.1, lett. d) e 44, d.P.R. n. 380/2001 - Carattere della precarietà di un'opera - Uso realmente precario e temporaneo per fini specifici, contingenti e limitati nel tempo - Temporaneità della destinazione soggettivamente data all'opera dal costruttore - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 31/08/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Intervento edilizio in zona sismica - Indipendentemente dalla natura dei materiali usati, dalla tipologia delle strutture realizzate, dalla natura pertinenziale o precaria - Rilascio del preventivo titolo abilitativo - Necessità - Esclusione solo per gli interventi di semplice manutenzione ordinaria - Artt. 65, 93 e 95 d.P.R. 380/01 - Irrilevanza della natura delle opere - Violazione della disciplina antisismica - Sicurezza e pubblica incolumità - Opere precarie o pertineziali in zone sismiche - Necessità del preventivo titolo abilitativo - Deroghe per particolari categorie di opere stabilite da disposizioni amministrative regionali - Esclusione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 31/08/2018, Sentenza n.39339

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Edificazione in zona agricola e sottoposta a vincolo paesaggistico - Oggettiva correlazione tra immobile realizzato e conduzione del fondo - Elementi di conformità ai fini del rilascio della sanatoria - Artt. 15, 31, 34 e 44, lett. b) e c) d.P.R. 380/2001 e 181, comma 1 d.lgs. 42/2004 - Suddivisione dell'attività edificatoria finale nelle singole opere - Regime dei titoli abilitativi edilizi - Opera considerata unitariamente nel suo complesso - Indicazione dei termini di inizio e di ultimazione dei lavori - Inosservanza dei termini - Effetti - Decadenza del permesso di costruire - Opere abusive e sanatoria c.d. condizionata - Condizioni e limiti - Doppia conformità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Attività vincolata della P.A. e provvedimenti di rilascio illegittimi - Giurisprudenza - Reato urbanistico - Natura di reato permanente - Momento della consumazione e cessazione della permanenza - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Demolizione delle opere abusive e rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Subordine della sospensione condizionale della pena - Funzione direttamente ripristinatoria del bene offeso - Obbligo di specifica motivazione - Esclusione - Motivazione implicita - Natura di provvedimento accessorio alla condanna - Ostinata inottemperanza all'esecuzione dell'ordine di demolizione - Effetti - Revoca della sospensione condizionale della pena.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/08/2018, Sentenza n.39275

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Dissequestro temporaneo di opere edilizie - Autorizzazione al temporaneo accesso ai luoghi in sequestro - Modalità esecutive del sequestro - Controllo diretto della polizia giudiziaria - Atti impugnabili con la procedura dell'incidente di esecuzione - Fattispecie: sequestro di opere edilizie in assenza dei titoli abilitativi volto ad impedire la prosecuzione dei reati - Artt. 44 lett. e), 64, 71, 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001; 181 d.lgs. 42/2004; 734 cod. pen.; 13 e 30 legge 394/1991 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Polizia giudiziaria - Qualificazione come probatorio o preventivo del sequestro - Finalità - Circoscrizione normativa - Riesame avverso il decreto genetico del sequestro - Verifica delle condizioni originarie di applicabilità della stessa misura reale - Art. 321 e 322-bis cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/08/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Effetti del patteggiamento - Art. 444 cod. proc. pen. - Dissequestro e restituzione dei beni in sequestro - Omessa disposizione della demolizione delle opere abusive -  Artt. 31, 44, 64. 65 71, 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Opere abusive - Sentenza di condanna e pena concordata dalle parti - Effetti nei reati edilizi - Art. 445 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/08/2018, Sentenza n.38717

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione disciplina antisimica - Regola tecnica di edificazione - Applicazione su tutto il territorio nazionale - Pericolo di aggravamento del reato e applicabilità del sequestro preventivo - Artt.44, 83, 93, 94 e 95, D. Lgs. 380/2001 - Costruzioni nelle zone sismiche - Preavviso scritto allo sportello unico - Preventiva autorizzazione scritta del competente ufficio tecnico della regione - Reati edilizi in zona vincolata - Costruzioni in zona sismica - Le prescrizioni per le si applicano a qualsiasi manufatto indipendentemente dai materiali impiegati e dalle relative strutture - Reato antisismico - Configurabilità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Disciplina antisismica e  tutela dell'incolumità pubblica - Controllo preventivo della pubblica amministrazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Violazione della normativa antisismica in zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Sequestro preventivo di cosa pertinente al reato in ipotesi criminosa già perfezionatasi - Pericolo della libera disponibilità - Art. 321 cod. proc. pen. - Integrazione del periculum in mora e vulnus al bene paesaggio - Art. 181, c.1, D.Lgs 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Periculum in mora in violazione della disciplina antisismica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 30/07/2018, Ordinanza n.20061

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Notai - Trasferimento di beni immobili abusivi e verifica in concreto della gravità dell'irregolarità urbanistica - Notaio abusivismo edilizio e doverosa assunzione di responsabilità - Commercio giuridico degli immobili e nullità urbanistica - Nullità di un contratto di compravendita - Rimessione della questione alle sezioni unite - Art. 46 d.p.r. 380/2001 - Principio generale della nullità (di carattere sostanziale) - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 26 luglio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Riscossione mediante cartella di pagamento degli oneri di urbanizzazione e applicazione delle relative sanzioni – Controversie – Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo – Valore corrispondente alle opere di urbanizzazione primaria realizzate dal lottizzante – Scomputabilità dall’importo dovuto a titolo di oneri di urbanizzazione secondaria – Esonero dal costo di costruzione per gli immobili adibiti all’attività industriale – Magazzini di merci da trasferire ai negozi di una catena commerciale – Edificio a destinazione commerciale – Estensione dell’esonero – Esclusione – Mutamento di destinazione d’uso senza opere – Incremento del carico urbanistico – Debenza degli oneri concessori.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 25 luglio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Servitù di luce irregolare – Usucapibilità – Esclusione – Possibilità per il confinante di chiedere la regolarizzazione o la chiusura – Artt. 902 e 904 c.c. – Richiesta di sanatoria – Diniego opposto senza riscontrare il riconoscimento della servitù nei titoli di proprietà – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 25 luglio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Delibera approvativa di un atto di pianificazione – Termine per l’impugnazione – Pubblicazione sul bollettino ufficiale – Pubblicazione successiva sull’albo pretorio – Effetti – Distanze tra edifici - Realizzazione di una passerella a quota superiore rispetto al colmo di un’abitazione – Art. 9 d.m. n. 1444/1968 – Applicabilità – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 23 luglio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA - Opere precarie – Criterio funzionale – Cessazione della necessità – Immediata rimozione – Termine di 90 giorni – Superamento - Idoneo titolo edilizio – Rilascio di concessione edilizia – Rilevanza giuridica del mezzo tecnico con cui è assicurata la stabilità del manufatto – Esclusione – Manufatto infisso o appoggiato al suolo – Stabilità e irremovibilità – Differenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 20/07/2018, Sentenza n.34148

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Varianti in senso proprio e varianti essenziali - Caratteristiche e differenze - Artt. 22, 23 ter, 29, 31, 32, 34, 37 e 44 dpr n. 380/2001 - Giurisprudenza - Cessione di cubatura - Natura negoziale - Asservimento di un terreno - Presupposti e condizioni - Modifica di destinazione d'uso - Configurabilità e consumazione del reato - Nozione di "variante" - Titoli autorizzatori - Incidenza dell'aspetto qualitativo e quantitativo rispetto all'originario progetto - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Circostanze attenuanti generiche - Applicazione e diniego - Obbligo di analitica motivazione - Presupposti e limiti - Art. 133 c.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Responsabilità del direttore dei lavori - Rinuncia all'incarico e contestuale comunicazione - Artt. 29, 44, 45, d.P.R. 380 del 2001 - Reati edilizi - Responsabilità e limiti del proprietario del terreno o comproprietario non committente - Elementi, sintomatici della sua compartecipazione - Elementi oggettivi di natura indiziaria - Responsabilità e posizione di garanzia del titolare della concessione edilizia, committente, costruttore, direttore dei lavori - Giurisprudenza - Reati urbanistici - Responsabilità penale del (com)proprietario concorsuale - Contributo materiale o morale al reato - Art. 29 TUE - EDILIZIA - Muro di recinzione - Esecuzione in totale difformità dai permessi - Reato di cui all'art. 44, c.1, lett. b), d.P.R. 380/2001 - Configurabilità - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione - Difetto di specificità e difetto di concreto interesse ad impugnare - Determinazione della pena al di sotto della media edittale - Art. 133 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 16/07/2018, Sentenza n.32478

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Responsabilità dell'esecutore dei lavori edilizi (in concorso con il committente e il direttore dei lavori) - Obbligo di verifica delle prescritte autorizzazioni - Elemento soggettivo del reato - Rilevanza del dolo o della colpa - Art. 44 lett. B) d.P.R. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prescrizione del reato sollevata in cassazione - Data di consumazione antecedente rispetto a quella contestata - Onere della prova - Elementi incontrovertibili non smentiti né smentibili. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di un consistente incremento della superficie - Assenza di permesso a costruire e di autorizzazione paesaggistica - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Rimodellamento della sagoma di un lago artificiale - Sospensione condizionale alla remissione in pristino dello stato dei luoghi - Artt. 44 lett. c) d.P.R. n. 380/2001 - Art.181, c.1, d.lgs. n.42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Confisca da lottizzazione abusiva disposta con sentenza irrevocabile - Restituzione delle cose confiscate - Preclusione del giudicato - DIRITTO DEMANIALE - Area demaniale oggetto di lottizzazione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Mancanza del titolo di legittimazione ad impugnare.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Demolizione - Sospensione o revoca dell'ordine di esecuzione - Atti amministrativi o giurisdizionali - Altra destinazione all'immobile o sanatoria - Giurisprudenza - Reati edilizi - Istanza di condono o di sanatoria - Revoca o sospensione dell'ordine di demolizione delle opere abusive - Criteri e presupposti - Verifiche del giudice dell'esecuzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abuso d'ufficio - Responsabile dell'Ufficio Tecnico - Art. 323 c.p. - Violazione dell'art. 31 del d.P.R. 380/2001 - Modifica del piano particolareggiato - Carenza probatoria relativa al dolo specifico del reato - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordinanza di demolizione emessa dal Comune ineseguita - Attivazione delle procedure di demolizione - Gare andate deserte per mancanza di offerenti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso in cassazione sulla motivazione della sentenza di non luogo a procedere - Valutazione di effettiva consistenza del materiale probatorio posto a fondamento dell'accusa da parte del G.U.P. - Prova della colpevolezza e impossibilità di sostenere l'accusa in giudizio - Prognosi dell'inutilità del dibattimento in ordine alla completabilità degli atti di indagine sulla prova positiva dell'innocenza o mancanza di prova della colpevolezza - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.32181

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Tettoia abusiva - Sequestro - Proprietario e custode del manufatto abusivo - Violazione dei sigilli e prosecuzione delle opere abusive - Effetti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Controllo della motivazione - Evidente interesse al compimento delle opere abusive - Unico complessivo corpo argomentativo - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Manufatto abusivo - Accertata violazione di norme urbanistiche - Esecuzione dell'ordine di demolizione - Terzo acquirente dell'immobile - Ordine di demolizione impartito con la sentenza di condanna - Presentazione della domanda di condono edilizio - Verifiche del giudice dell'esecuzione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Aree sottoposte a vincolo - Sanatoria per interventi edilizi di minore rilevanza - Allegazione dei documenti e valutazione del Giudice dell'esecuzione - Art. 142 c.1 lett. C del d. lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO DEMANIALE - Occupazione abusiva del suolo pubblico - Acquisizione o mantenimento senza titolo del possesso di spazio demaniale - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Presupposti per la revoca dell'ordine di demolizione delle opere abusive - Artt. 54, 1161 cod. nav. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Legittimità e vizi della motivazione per relationem della sentenza di secondo grado - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/07/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione di un manufatto abusivo disposto con la sentenza di condanna - Revoca in sede esecutiva in conseguenza del rilascio al proprietario dell'autorizzazione a demolire con contestuale permesso a ricostruire - Esclusione - C.d. doppia conformità era errata - Demolizioni necessarie all'efficacia della sospensione condizionale della pena - Fattispecie: subordinazione del permesso in sanatoria alla demolizione di opere non compatibili - Art. 36 d.P.R. 380/2001

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/07/2018, Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Costruzione abusiva di un fabbricato modesto (veranda, tettoia e pergolato) - Collocazione di una roulotte - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di terzi anonimi nella costruzione - Onere probatorio - Giurisprudenza - Artt. 10, 44, lett.e), 95, d.P.R. 380/2001 e art. 181, c.1, d. lgs. 42/2004 - Esistenza di un ragionevole dubbio sulla colpevolezza e piena prova della riconducibilità delle opere abusive - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Principio "Al di là di ogni ragionevole dubbio" - Sentenze impugnate in doppia conforme - Fattispecie: dati probatori e fattuali sulla riconducibilità soggettiva delle opere abusive ed ulteriori interessati alla realizzazione dei manufatti abusivi o comunque possessori o compossessori.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/07/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Buona fede al momento dell'acquisto - Restituzione del bene - Effetti - Confisca - Art. 31 d.P.R. n.380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Modificazione della destinazione d'uso dei terreni prima o dopo dell'intervenuto passaggio in giudicato della sentenza - Effetti - Orientamenti giurisprudenziali - DIRITTO DEMANIALE - Provvedimenti amministrativi incompatibili con la demanialità o vincoli in genere - Vincolo ferroviario ai sensi dell'art. 49 d.P.R. 753/80 - Vincolo ai sensi dell'art. 55 del Codice della navigazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Vincolo paesaggistico ai sensi del d. Lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 10/07/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive e presenza di una causa di estinzione del reato - Fattispecie: reati edilizi estinti per prescrizione e revoca dell'ordine di demolizione - Artt. 44 lett. b) dpr n. 380/2001 (capo a), 71 d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Notificazione all'imputato del decreto di citazione in appello eseguita presso il difensore d'ufficio - Omessa notificazione del decreto di citazione per il giudizio di appello al difensore di fiducia - Nullità d'ordine generale insanabile.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/07/2018, Sentenza n.31388

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Installazione di prefabbricato in legno su basamento in cemento - Interventi c.d. precari - Esclusione - Permesso di costruire - Necessità - Destinazione funzionale - Esigenze contingenti e temporanee - Nuova disciplina - Termine non superiore a novanta giorni - Comunicazione di avvio lavori - Necessità - Disciplina antisismica - Interventi edilizi soggetti a permesso di costruire - Realizzazione di volumi e trasformazione in via permanente del suolo inedificato - Testo Unico Edilizia (T.U.E.) - Interventi da considerare di nuova costruzione soggetti a permesso di costruire (es. roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni) se destinate ad una stabile utilizzazione, non meramente transitoria - Nozione di costruzione urbanistica - Manufatti che comportano una trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio - Giurisprudenza di merito e amministrativa - Funzione assegnata dal costruttore all'opera edilizia - Ininfluenza - Nozione di manufatti precari - Opere precarie - Nozione - Specifiche caratteristiche - Artt. 3, 6, 10, 31, 44, lett. b), 64, 65, 71, 72, 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Subordine della concessione della sospensione condizionale della pena alla demolizione dell'opera abusiva - Obbligo di specifica motivazione - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/07/2018, Sentenza n.31399

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere edilizie soggette a permesso di costruire - Piattaforma in cemento armato con struttura intelaiata - Trasformazione urbanistica - Permesso di costruire - Necessità - Artt. 3 e 10, lett. a) del d.P.R. 380/01 - Giurisprudenza - Opera abusiva - Subordine della concessione della sospensione condizionale della pena alla demolizione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riconoscimento o diniego delle attenuanti generiche - Assenza di validi elementi di valutazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/07/2018, Sentenza n.30919

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Mutamento di destinazione d'uso senza opere nell'ambito della stessa categoria urbanistica - Modifiche di destinazione che comportino il passaggio di categoria - Cambio d'uso eseguito nei centri storici - Reato urbanistico e reato paesaggistico - Natura permanente - Cessazione dell'attività - Reati contravvenzionale - Termine quinquennale di prescrizione - Giurisprudenza - Artt. 10, 22, 44, 93 e 95 d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione inammissibile per manifesta infondatezza dei motivi o per altra ragione - Effetti e preclusioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 4 luglio 2018

* CAVE E MINIERE – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – RIFIUTI – Lavorazioni di inerti all’interno di un ambito estrattivo – Natura complementare - Assenza di espressi divieti del piano cave provinciale – Conformità urbanistica – Attività complementari – Natura intrinsecamente provvisoria – Aspettativa tutelata a ottenere una destinazione che consolidi i cantieri esistenti – Insussistenza – Strumenti urbanistici comunali – Modifica della zonizzazione o individuazione di fasce di rispetto – Riduzione della superficie disponibile per l’attività di scavo e la lavorazione degli inerti – Limiti – Esaurimento dell’attività estrattiva – Riappropriazione della funzione pianificatoria degli strumenti urbanistici comunali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL'UOMO, 28/06/2018, Sentenza n.1828/06

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva e confisca - Restituzione del terreno - Lottizzazione - Beni confiscati - Disposizioni urbanistiche - Tutela delle zone di particolare interesse ambientale - Edificabilità dei suoli - Sanzioni amministrative e penali, recupero e sanatoria delle opere edilizie - Reato di lottizzazione abusiva.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 22/06/2018, Sentenza n.16533

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - P.R.G. - Convenzioni di lottizzazione e perfezionamento del procedimento amministrativo - Modi di attuazione della disciplina urbanistica - Potestà pubblicistica del Comune e facoltà di liberarsi dal vincolo contrattuale - Attuazione dei piani regolatori - Lottizzazione di aree fabbricabili - Convenzioni di lottizzazione - Natura - Rapporti tra le reciproche prestazioni - Compensazione - Esclusione - "Datio in solutum" - Configurabilità - Conseguenze - Riferimenti normativi: Cod. Civ. art. 1197, Cod. Civ. art. 1242, Cod. Civ. art. 1443, Legge 17/08/1942 num. 1150 art. 28 CORTE COST., Legge 06/08/1967 num. 765, DPR 26/10/1972 num. 633 art. 6 com. 3 - Qualificazione giuridica delle convenzioni di urbanizzazione - Contratti con oggetto pubblico - Negoziazione conclusa in condizioni di disparità - Convenzione urbanistica ed esclusione di parità formale tra i contraenti - Dottrina e giurisprudenza - APPALTI - Obbligazione del committente di pagare il corrispettivo - Appalti di opere pubbliche soltanto all'esito del collaudo dell'opera - Fattispecie: disciplina sull'IVA e limiti alla disciplina sanzionatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Demolizione del manufatto abusivo - Ordine di rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Istanza di revoca - Art. 444 cod. proc. pen. - Artt.31 c.9 e 44, lett. e) d.P.R. 380\01 e 181 d.lgs. 42\2004 - Giurisprudenza Corte EDU - Natura di sanzione amministrativa - Funzione ripristinatoria del bene leso - Obbligo di fare per ragioni di tutela del territorio - Assenza di finalità punitive - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Manufatto abusivo - Mancato adempimento dell'ordine di demolizione - Subordine della concessione del beneficio - Situazione economica tale da rendere difficile l'ottemperanza - Obblighi di risarcimento del danno da reato - Avvenimenti sopravvenuti alla condanna - Effetti sulla concessione del beneficio di cui all'art. 163 cod. pen. - Revoca della sospensione condizionale della pena - Limiti - Impossibilità sopravvenuta - Impossibilità di ottemperare alle statuizioni del Giudice imputabile all'obbligato - Effetti - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva in zona agricola - Presupposti - Mancanza del piano di utilizzazione aziendale - Natura, caratteristiche costruttive delle opere e loro ubicazione -  Decreto di sequestro preventivo - Elementi giustificativi del fumus - Artt. 12, 30 e 44, lett. c) d.P.R. 380\2001 - Rilascio del permesso di costruire improduttivo di validi effetti - Illiceità del provvedimento - Verifiche e poteri del giudice penale - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Misure cautelari reali - Provvedimento adeguatamente motivato - Sussistenza dell'elemento soggettivo del reato - Fumus del reato e valutazione sommaria - Giurisprudenza - Ricorso per cassazione avverso l'ordinanza emessa in sede di riesame di provvedimenti di sequestro (probatorio o preventivo) - Mera apparenza della motivazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.28747

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Illecito edilizio - Procedura di fiscalizzazione - Interventi eseguiti in minima difformità dal permesso di costruzione - Permesso di costruire a sanatoria ai sensi dell'art. 34, c.2 D.P.R. 380/01 - Disciplina antisismica - Autorizzazione sismica in sanatoria - Efficacia estintiva delle violazioni - Esclusione - Recupero degli interventi abusivi conformi agli strumenti urbanistici generali e di attuazione - Giurisprudenza - Demolizione con pregiudizio della parte eseguita in conformità - Differenza e limiti della sanatoria edilizia e fiscale - Art. 34, 36 e 45 D.P.R. 380/01 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorsp per cassazione per difetto di motivazione - Mancanza dei requisiti minimi di coerenza, di completezza e di ragionevolezza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione - Sentenza irrevocabile - Revoca o sospensione - Istanza di condono o di sanatoria - Onere del giudice dell'esecuzione - Definizione del procedimento amministrativo - Sospensione dell'esecuzione solo in prospettiva di un rapido esaurimento - Art. 31 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Ordine di demolizione adottato dal giudice - Natura di provvedimento giurisdizionale - Organo promotore dell'esecuzione - Pubblico ministero - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Circolare interpretativa - Natura di atto interno alla pubblica amministrazione - Non esplica alcun effetto vincolante - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pubblico ministero - Status di indipendenza esterna.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Condono edilizio frazionando l'unità immobiliare in plurimi interventi edilizi - Inammissibilità - Realizzazione di un unico manufatto - Violazioni urbanistico-edilizie - Responsabilità per abuso del committente, del titolare del permesso di costruire, del direttore dei lavori e del costruttore - Titolo abilitativo (anche in sanatoria) in violazione di legge o degli strumenti urbanistici - Art. 29 d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO DEMANIALE - Concessione demaniale marittima - Reati edilizi e paesaggistici - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere edilizie in assenza delle necessarie autorizzazioni - Strutture ricreative - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Esigenze cautelari e dei gravi indizi di colpevolezza - Motivando "per relationem" - Condizioni di legittimità della motivazione per relationem - Giurisprudenza - Ipotesi della motivazione apparente - Presupposti. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 21 giugno 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Volumi tecnici – Identificazione - Parametri positivi e negativi – Locale con requisiti di abitabilità, reso non abitabile con un’operazione di tamponamento delle finestre – Qualifica di vano tecnico – Esclusione – Locale sottotetto con vani distinti e comunicanti con il piano sottostante mediante una scala interna – Volume tecnico – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.28784

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Opere realizzate in assenza di titolo abilitativo - Insanabilità degli immobili - Verifica della doppia conformità - Sanatoria giurisprudenziale o impropria - Esclusione - Giurisprudenza - Effetti sulle opere - La positiva valutazione dell'amministrazione non produce effetti estintivi del reato ma impedisce la confisca dei terreni abusivamente lottizzati - Artt. 30, 36 d.P.R. 380/01 - Fattispecie: successiva modifica dello strumento urbanistico.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Impossibilità tecnica di eseguire la demolizione dell'opera abusiva fondata sull'irreparabilità dei danni - Richiesta e limiti alla revoca dell'ordine giudizialmente impartito - Interventi eseguiti in parziale difformità dal permesso di costruire - Pagamento di una sanzione pari al doppio del costo di produzione in luogo della demolizione - Art. 34 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Mutamenti di destinazione d'uso senza opere - Stessa categoria urbanistica DIA (ora Cila) - Trasformazione di un immobile destinato ad uso non residenziale in immobile residenziale - Passaggio di categoria o cambio d'uso eseguito nei centri storici - Art. 23-ter del dPR n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 20/06/2018, Sentenza n.28532

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Titolo abilitativo in sanatoria e revoca del sequestro preventivo di un manufatto abusivo - Requisito della c.d. "doppia conformità" - Artt. 31 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 321 cod.proc.pen. - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione contro ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo - Presupposti - Violazione di legge - Art. 325 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 2^, 7 giugno 2018 Sentenza C-160/17

VIA VAS AIA – Valutazione ambientale degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente  – Nozione di “piani e programmi” – Perimetro di consolidamento urbano – DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Possibilità di derogare alle prescrizioni urbanistiche – Modifica dei “piani e programmi - Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2001/42/CE.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine