CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 13/06/2019, Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati urbanistici/paesaggistici - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Estinzione del reato per intervenuta autorizzazione - Limiti - DIRITTO DEMANIALE - Occupazione arbitraria dello spazio demaniale - Art. 44, D.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, D.Lgs. n. 42/2004 - Revisione del processo - Sentenza passata in giudicato - Nozione di "prove nuove" - Requisito della novità - Prova dichiarativa - Presupposti e limiti - Revisione della sentenza di condanna - Principio di intangibilità del giudicato e ricorso all'istanza di revisione - Principio devolutivo - Principio di garanzia in dubio pro reo - Declaratoria di inammissibilità della richiesta - Artt. 606, 630 e 631 c.p.p. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/06/2019, Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Recinzione in conci di tufo in zona sottoposta a vincolo paesaggistico - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Assenza di autorizzazione paesaggistica e permesso di costruire - Reati urbanistici e paesaggistici - Integrazione - Sospensione della pena subordinata alla demolizione e remissione in pristino - Artt. 31, 36, 44 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 c.1 d.lgs. n.42/2004 - Opere abusive - Richiesta di concessione amministrativa in sanatoria - Diniego della richiesta di sospensione del processo in pendenza dell'istruttoria - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Requisito della specificità dei motivi - Effetti del mancato assolvimento di tale onere - Inammissibilità del ricorso per difetto di specificità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/06/2019, Ordinanza n.25731

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - CAVE E MINIERE - Ampliamento di cava in area con sopraggiunto vincolo urbanistico/paesaggistico -  Responsabilità dei soci accomandatari - V.I.A. (Valutazione di impatto ambientale) - Speciale procedura - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riqualificazione del ricorso per cassazione come appello e limite dell'appellabilità - Artt. 134, 136 lett. D, 146, 167 e 181 del d. Lgs. n.42/04.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/06/2019, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Prosecuzione dell'attività edilizia vietata - Ultimazione dei lavori - Attività edilizia "c.d. libera" in prosecuzione di un immobile abusivo - Natura permanente dell'illecito urbanistico - Cessazione della permanenza - Artt. 44, 64, 65, 71, 72, 93-95 d.P.R. n. 380/2001 - Reati urbanistici - Concessione edilizia in sanatoria - Effetti - Estinzione del reato e revoca dell'ordine di demolizione - Concessione in sanatoria parziale - Esclusione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/06/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione delle opere abusive - Istanza di condono o sanatoria - Richiesta di revoca o sospensione - Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 - Verifiche e poteri del giudice dell'esecuzione - Reati edilizi e pena concordata ex art. 444 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/05/2019, Sentenza n.24149

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere precarie sottratte al permesso di costruire - Destinazione materiale dell'opera ad un uso realmente precario e temporaneo per fini specifici, contingenti e limitati nel tempo - Necessità - Artt. 3, 10, 44 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 d.lgs. n.42/2004 - Nozione di costruzione urbanistica - Incremento del carico urbanistico - Manufatti non precari - Parametri analogicamente applicati ad opere simili - Giurisprudenza amministrativa -  Art. 812 cod. civ - Natura e destinazione dell'opera precaria - Caratteristiche specifiche - Lavori soggetti a permesso di costruire - Poteri, doveri e verifiche del giudice penale - Legittimità del permesso di costruire in sanatoria - Conformità delle opere agli strumenti urbanistici, ai regolamenti edilizi ed alla disciplina legislativa in materia urbanistico-edilizia - Legittimità dell'autorizzazione paesaggistica.

Categoria: 

Autorità: 

T.A.R. Campania, Napoli - 29 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Tettoie – Tettoie precarie, a forte impatto sul territorio e liberamente edificabili – Distinzione – Regime urbanistico – Art. 36, c. 3 d.P.R. n. 380/2001 - L'art. 36 comma 3, d.P.R. n. 380 del 2001 – Ipotesi di tipizzazione legale del silenzio – Decorrenza di sessanta giorni  dalla domanda di accertamento della conformità - Atto tacito di diniego.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 22 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Titolo di comproprietà – Legittimazione ad agire in giudizio – Previa deliberazione dell’assemblea dei comunisti – Non è richiesta – Procedimento di rilascio del permesso di costruire – Verifica del titolo – Attività istruttoria dell’Amministrazione – Accertamento del requisito della legittimazione soggettiva – Difformità parziale dal permesso di costruire – Nozione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 20/05/2019, Sentenza n.22034

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Trasformazione urbanistica ed edilizia di un terreno inedificabile classificato in zona E (agricola) - Confisca - Effetti della prescrizione del reato già maturata - Accertamento della responsabilità dell'imputato - Artt. 30, 44, D.P.R. n. 380/2001. 

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 20 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Art. 30 d.P.R. n. 380/2001 – Inquadramento giuridico – Lottizzazione materiale e cartolare – Ordinanza con cui si contesti la lottizzazione abusiva -  Omessa notificazione ad uno dei comproprietari – Effetti – Perseguimento dell’interno lottizzatorio – Attività negoziale – Qualificazione giuridica – Non è decisiva – Contratto di locazione – Integrazione di uno degli elementi costitutivi della lottizzazione cartolare – Possibilità – Elemento psicologico della mala fede – Non è richiesto – Valutazione degli interventi – Approccio globale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 20/05/2019, Sentenza n.22038

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Mediante modifica di destinazione d'uso di immobili - Frazionamento di un complesso immobiliare - Fattispecie: albergo o struttura assimilata per finalità turistico-ricettiva adibita a residenziale - Art. 11, L.R. Emilia-Romagna n.16/2004 - Artt. 30, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Reati urbanistici - Case e appartamenti per vacanze ed intento lottizzatorio abusivo - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Pianificazione del territorio - Violazione di legge e della volontà della P.A. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione avverso provvedimenti cautelari reali - Nozione di "violazione di legge" - Artt. 325 e  606 cod. proc. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 16 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Azioni giudiziarie relative al rapporto concessorio – Legittimazione – Titolare originario della concessione – Trasferimento del diritto di proprietà del terreno in assenza di formale atto di voltura del titolo abilitativo edilizio – Atto di annullamento del titolo – Avente causa – Difetto di legittimazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 16/05/2019, Sentenza n.21383

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione accessorio alla condanna penale per reati edilizi - Riesame in sede esecutiva - Pendenza di un procedimento amministrativo - Sospensione o revoca - Presupposti - Bilanciamento di interessi - Fattispecie - Art. 31 d.P.R. 380/2001 - Reati urbanistici - Ordine di demolizione e istanza di condono o di sanatoria - Passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Riesame in sede esecutiva - Poteri e verifiche del giudice dell'esecuzione. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 14 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – D.I.A. - Istituto della decadenza – Applicabilità – Fondamento – Interventi su area pubblica – Autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico – Presupposto logico/giuridico per il rilascio del titolo edilizio – SCIA in sanatoria – Valenza di nuova istanza di occupazione del suolo pubblico – Esclusione – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 13/05/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione - Natura di sanzione amministrativa di carattere reale a contenuto ripristinatorio - Efficacia anche nei confronti dell'erede o dante causa del condannato o di chiunque vanti su di esso un diritto reale o personale di godimento - Art. 44, D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Sanzione accessoria oggettivamente amministrativa e soggettivamente giurisdizionale - Estinzione per decorso del tempo - Esclusione - Prescrizione ed obbligo di fare per ragioni di tutela del territori - Giurisprudenza della Corte EDU.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 08/05/2019, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Direttore dei lavori nominato dal committente - Omessa adozione delle misure antinfortunistiche - Principio dell'effettività delle mansioni - APPALTI - Contratto di appalto - Esecuzione dei lavori - SICUREZZA SUL LAVORO - Sicurezza cantieri - Responsabilità per infortunio sul lavoro - Organizzazione del lavoro e responsabilità dell'evento - Condotte omissive dell'appaltatore, del subappaltatore e del direttore del cantiere - Responsabilità concorsuale, e non alternativa - Posizioni di garanzia - D.lgs. n. 81/2008. 

Categoria: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 8 maggio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Intervento edilizio – Incidenza sull’assetto del territorio – Pluralità di opere - Apprezzamento globale – Interventi funzionali alla pratica agronomica o silviculturale – Art. 149, c. 1 lett. b) d.lgs. n. 42/2004 – Creazioni di superfici utili o volumi – Inapplicabilità – Divieto di incremento dei volumi esistenti – Distinzione tra volumi tecnici e altro tipo di volume – Esclusione – Nozione di superficie utile in ambito paesaggistico – Art. 167, c. 4 d.lgs. n. 42/2004 – Parere di compatibilità paesaggistica – Giudizio negativo – Motivazione apparente.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/05/2019, Sentenza n.19196

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ampliamento di un fabbricato - Concetto urbanistico di pertinenza - Giurisprudenza - Manufatto distinto e separato da quello principale - Asservimento - Fattispecie: costruzione di un nuovo vano in adiacenza alla preesistente abitazione - Permesso di costruire - Art. 3, 10, 36, 44, 45, 71 e ss. 83, 93, 95, d.P.R. 380/2001 (T.U.E.) - Costruzioni in zona sismica - Natura precaria o permanente dell'intervento e materiali utilizzati - Sicurezza e pubblica incolumità - Controllo preventivo da parte della P.A. - Necessità - Artt. 83 e 95 d.P.R. n. 380/2001 - Disciplina sismica - Applicazione a tutte le costruzioni realizzate in zona sismica - Depositato allo sportello unico  "in sanatoria" degli elaborati progettuali - Effetti - Contravvenzione antisismica - Comunicazione richiesta dall'art. 93 T.U.E. - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona paesaggisticamente vincolata - Interventi che incidono sull'aspetto esteriore degli edifici - Natura di reato di pericolo - Effettivo pregiudizio per l'ambiente - Esclusione Art. 181 d.lgs. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Nullità della notificazione del decreto di citazione o di inosservanza del termine - Rinnovo della notifica - Causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto - Applicabilità e limiti - Reato continuato o comportamento abituale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania - 3 maggio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ricorso avverso un provvedimento di sanatoria – Ricorrente promissario acquirente del bene immobile confinante con quello dei controinteressati – Inammissibilità per difetto di legittimazione ad agire – Attività edilizia sanata ex post – Valutazione della tempestività dell’impugnativa – Criteri utilizzati con riferimento al rilascio della concessione edilizia – Inapplicabilità – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 02/05/2019, Sentenza n.18000

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati paesaggistici - Realizzazione in zona vincolata di una veranda - Nozione di "superficie utile o di volumi" - Valutazione di compatibilità paesaggistica - C.d. condono ambientale - Verifica di applicabilità - Effetti - Artt. 146, 167 e 181, c.1, d.lgs. n. 42/2004 - Art. 734 cod. pen. - Giurisprudenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di una veranda - Natura tecnico-giuridico di nuovo locale autonomamente utilizzabile - Esclusione del carattere di precarietà - Permesso di costruire - Natura precaria o permanente dell'intervento - Costruzioni realizzate in zona sismica - Disciplina sismica - Applicazione - Artt. 44, c.1, lett. c), 83, 93, 94, 95, d.P.R. n. 380/2001 - Regione Sicilia - Opere di chiusura e di copertura di spazi e superfici - Nozione di natura precaria e limiti al criterio strutturale - Carattere eccezionale - Prevalenza del criterio funzionale - Riferimento alla temporaneità e provvisorietà dell'uso - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Omessa valutazione di una memoria difensiva - Effetti - Congruità e correttezza logico-giuridica della motivazione del provvedimento. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17732

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di restauro e risanamento conservativo - Area sottoposta a vincolo - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Mutazione della qualificazione tipologica del manufatto preesistente - Esclusione - Necessità del permesso di costruire e nulla osta Art. 181 d.lgs n. 42/2004 - Art. 44, D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione in zona agricola e reati urbanistici - Rilascio del permesso di costruire in zona agricola - Presupposti e condizioni - Destinazione del manufatto all'agricoltura - Possesso dei requisiti soggettivi di imprenditore agricolo - Rilascio della sanatoria - Valutazione e parametri per la conformità - Limiti alla voltura del titolo abilitativo in favore di terzi - Art. 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 - Cessione di cubatura - Elementi per applicare l'istituto dell'asservimento ai fini della sommatoria della cubatura edificabile di fondi - Comune titolarità dei due terreni - Elusione dei vincoli e disciplina in materia - Limiti alla "cessione di cubature" fra terreni fra loro distanti - Fattispecie: cessione di cubatura tra fondi agricoli in assenza dei presupposti normativi - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Condanna al là di ogni ragionevole dubbio - Dato probatorio acquisito - Ricorso in cassazione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17701

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione sostanziale e/o formali in materia antisismica - Omessa denuncia lavori in zona sismica - Configurabilità del reato - Zona inclusa tra quelle a basso indice sismico - Violazione delle prescrizioni tecniche antisismiche - Decorrenza del termine di prescrizione - Giurisprudenza - Artt. 44, 83, 93 e 95, d.P.R. n. 380/2001 - Costruzione abusiva - Reato di natura permanente - Decorrenza e cessazione della permanenza - Edificio concretamente funzionale - Provvedimento di sequestro.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 24/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di "varianti in senso proprio",  "varianti essenziali" - Peculiarità del regime giuridico applicabile - Giurisprudenza consolidata - Artt. 22, 32, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Varianti leggere o minori in corso d'opera - Disciplina sostanziale e procedimentale applicabile - Presupposti e condizioni - Sorte dei diritti quesiti - Autorizzazioni, permessi, SCIA - Nozione di volume tecnico - Esigenze tecniche di funzionalità degli impianti nei limiti imposti dalle norme urbanistiche - Natura del c.d. volume tecnico "aggiuntivo" - Nuova opera e parametri urbanistici - Diritto urbanistico - Norme contenute nei piani regolatori - DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudice di merito e amministrativo - Competenze - Limiti al ricorso in sede di legittimità - Nozione di "travisamento della prova" - Ragionamento del giudice e  tenuta del sillogismo - Motivazione insanabilmente contraddittoria - Errore "revocatorio", per omissione, invenzione o falsificazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 19/04/2019, Ordinanza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Immobile iscritto nel catasto fabbricati come rurale - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Esenzione relativa categoria (A/6 o D/10) - DIRITTO AGRARIO - Dimostrazione della ruralità dei fabbricati - Onere della prova da parte del contribuente - Classificazione della ruralità dei fabbricati retroattiva - Quinto anno antecedente a quello di presentazione della domanda - Legislazione e giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.6^ 16/04/2019, Sentenza n.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Dirigente dell'Ufficio tecnico - Reato di omissione di denuncia - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Condotta del pubblico ufficiale - Denuncia di reato - Verifica dell'esistenza della notitia criminis - Art. 361 cod. pen. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di sanatoria - Accertamento di conformità - Art. 36 d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Reati contro la P.A. - Pubblico ufficiale - Nozione del dolo di omissione - Elemento soggettivo del reato di omissione di denuncia - Obbligo di informazione penalmente inscusabile - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 11/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Fabbricato accatastato come unità collabente (categoria F/2) - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Non tassabilità in assenza di rendita e in assenza di edificabilità autonoma dell'area - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 10/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Disposizioni urbanistiche introdotte da leggi regionali - Rapporti tra la disciplina regionale e la normativa statale - Deroghe e limiti - Disciplina antisismica - Disciplina paesaggistica - Norme sulla sicurezza - Norme igienico-sanitarie - Inderogabilità - Competenza esclusiva dello Stato - Art. 117, c.2° Cost. - Legge regionale Sicilia n.4/2003 - Artt. 32, 44, 93, 94, 95 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181 D.L.vo n.42/2004 - Opere precarie non soggette a permesso di costruire - Tettoie, pensiline, gazebo ed altre ancora su balconi, terrazze o su qualunque superficie esistente - Criteri strutturali e funzionali - Differenza - Disciplina applicabile e i controlli preventivi previsti dalla legislazione nazionale - Giurisprudenza - Nozione di "volumi tecnici" - Rapporto di strumentalità necessaria - Evidenti ragioni di funzionalità effettivamente sussistenti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Travisamento della prova - Configurabilità - Sindacato della Corte di cassazione - Limiti - Fattispecie: contestazione della valutazione delle prove (documentale e testimoniale).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/04/2019, Sentenza n.15523

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela del paesaggio e provvedimento autorizzatorio - Effetti del silenzio dell'amministrazione - Concorso di competenze statali e regionali - Definizione di pratiche edilizie mediante sanatoria - Art. 181, c.1, d.lgs. n. 42/2004 - Speciale causa di estinzione del reato paesaggistico - Art. 39, c.8, L. n.724/1994 - Giurisprudenza - Fattispecie - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Intervento edilizio su immobili sottoposti a tutela paesaggistica o ambientale - Istituto del silenzio assenso inoperatività - Preventivo parere o autorizzazione - Artt. 20, 22, 23-bis, 44, D.P.R. n. 380/2001. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 05/04/2019, Sentenza n.15011

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di rilascio di un permesso di costruire - Documentazione non veritiera attestante una falsa rappresentazione dello stato dei luoghi - Falso ideologico in sede amministrativa - Configurabilità - Art. 20, c.13, d.P.R. n.380/2001 - Artt. 48 e 480 cod. pen. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Provvedimento adottato da un pubblico ufficiale basato su atti o attestazioni non veri prodotti dal privato - Falso ideologico in documenti a contenuto dispositivo - Effetti - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Rapporti tra il delitto di falso ideologico in atto pubblico per induzione ed il reato di falsità ideologica in atto pubblico commesso da privati - Rapporto di causa-effetto - Condotte riconducibili al decipiens - Artt. 48-479 o 48-480 e 483 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riqualificazione del fatto - Difetto di contraddittorio - Violazione del diritto di difesa - Possibilità di proporre ricorso per cassazione e causa di non punibilità. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 5 aprile 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Permesso di costruire convenzionato – Emanazione – Concorso di molteplici organi comunali – Annullamento s’ufficio da parte del solo dirigente del settore territorio e ambiente – Illegittimità – Principio del contrarius actus.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/04/2019, Sentenza n.14725

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di ristrutturazione edilizia - Disciplina applicabile - Applicazione retroattiva della norma extrapenale più favorevole - Artt. 3, 10, 22, 23, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Art. 19, L. n.241/1990 - Art. 2, c.4, cod. pen. - Ristrutturazione edilizia e testo vigente - Successione di leggi - Interventi definiti di ristrutturazione edilizia c.d. "pesante" e  ristrutturazione edilizia "leggera" - Differenze - Regime del permesso di costruire o s.c.i.a. - Esecuzione di lavori in assenza del permesso di costruire - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Successione di leggi penali e punibilità del fatto precedentemente commesso - Principio di retroattività della norma favorevole - Giurisprudenza - Responsabilità del progettista - Asseverazione della conformità delle opere da realizzare agli strumenti urbanistici approvati - False dichiarazioni o attestazioni o asseverazioni - C.d. segnalazione certificata - Tecnici abilitati - Eventuale concorso del privato committente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Verifiche di competenza dell'amministrazione - Fedele rappresentazione dello stato dei luoghi attuale e quello in progetto - Art. 19, c.1, L. 241/1990 e ss.mm..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/04/2019, Sentenza n.14743

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Campeggio - Lottizzazione abusiva - Allestimenti e servizi finalizzati ad un soggiorno occasionale e limitato nel tempo - Artt. 30, 44, 64, 65, 71, 72, 83, 93 e 95 d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Reati urbanistici - Confisca dei terreni e delle opere abusivamente lottizzati - Conferimento di un diverso assetto del territorio - Operazione di frazionamento - Sanzione - Proporzionalità della confisca - Terzi in buona fede. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 28/03/2019, Sentenza n.13607

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Desistenza dalla prosecuzione dell'intervento edilizio abusivo - Presupposti - Definitività e dimostrabilità - Onere della prova - Artt. 25, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Reato urbanistico - Natura di reato permanente - Consumazione inizio e termine - Ultimazione dell'opera, requisiti e valutate nel loro complesso - Immobile abusivo - Prova della concreta ed effettiva funzionalità - Datazione dell'intervento edilizio abusivo - Riferimento all'attivazione delle utenze - Esclusione - Dimostrazione della definitiva cessazione dei lavori - Necessità - Responsabilità per abuso edilizio del proprietario (o comproprietario) dell'area non formalmente committente - Onere della prova - Principio del "cui prodest" - Giurisprudenza - Rapporto di coniugio e compartecipazione di un coniuge nel reato edilizio - Elementi indizianti e prova - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Limiti al riconoscimento delle circostanze attenuanti generiche - Dosimetria della pena - Gravità del fatto - Corretto esercizio del potere discrezionale di determinazione della pena e dei criteri di valutazione - Artt. 62-bis e 133 cod. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 28/03/2019, Sentenza n.13608

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Permesso di costruire in sanatoria e estinzione dei reati per prescrizione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Percezione «ictu oculi» - Evidenza» richiesta dall'art. 129, c.2, cod. proc. pen. - Causa di estinzione del reato - Artt. 29, 36, 44, 64 , 65, 71, 72, 93 e 95 d.P.R. 380/2001 - Art. 181, c.1 d.lgs. 42/2004. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE 22/03/2019, Sentenza n.8230

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nullità del trasferimento dell'immobile abusivo attinente al profilo civilistico - C.d. nullità «testuale» - Presenza nell'atto della dichiarazione dell'alienante degli estremi del titolo urbanistico, reale e riferibile all'immobile - Artt. 17 e 40 L n. 47/1985 - Artt. 31, 46, 136 del TUE del 2001 - Art 1418 c.c. - Nullità del contratto di comprovendita per mancata inclusione degli estremi del titolo abilitativo - Dichiarazione reale riferibile all'immobile - Effetti e limiti - Art. 31 Legge Urbanistica - Nullità delle compravendite di terreni abusivamente lottizzati - Sanzione della demolizione - Ordine di demolizione - Responsabilità del dirigente o del funzionario per omissione o ritardo - Illecito permanente - Giurisprudenza amministrativa - Abusivismo edilizio - Disvalore espresso dall'ordinamento - APPALTI - Contratti d'appalto nulli per illiceità dell'oggetto - Importanza della veridicità delle dichiarazioni dell'alienante - Contratto preliminare  - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 22/03/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Intervento effettuato su una costruzione realizzata abusivamente da precedente proprietario - Ripetizione delle caratteristiche di illegittimità dall'opera principale - Nuovo reato edilizio - Configurabilità. Art. 44, 83, 95 d.P.R. 380/2001 - Reato urbanistico - Costruzione abusiva - Natura di reato permanente - Consumazione e cessazione della permanenza - Giurisprudenza.  

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 22 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZI - Lottizzazione abusiva cartolare – Elementi indiziari – Elencazione normativa non tassativa – Ricorrenza di tutti gli elementi indiziari in concorso tra loro – Non è richiesta – Presenza di uno solo di essi – Sufficienza – Buona fede degli acquirenti – Irrilevanza – Lottizzazione abusiva – Sanabilità o condonabilità alla stregua del singolo abuso edilizio – Esclusione – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 22/03/2019, Sentenza n.12735

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera abusiva e conseguenza dannosa dell'illecito edilizio - Persistente offensività dell'opera nei confronti dell'interesse tutelato dalla norma - Demolizione e sospensione condizionale della pena - Funzione ripristinatoria del bene offeso - Amministrazione inerte e poteri del giudice di merito - Giurisprudenza - Art. 31, c.9 T.U. Edilizia. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 21 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Mutamento di destinazione d’uso – Presopposto della legittima esecuzione dell’immobile la cui destinazione va modificata – Esercizio della potestà di repressione degli abusi edilizi - AREE PROTETTE – Art. 6, c. 3 l. n. 394/1991 – Nuove costruzioni o mutamento dell’utilizzo di terreni con destinazione diversa da quella agricola – Interdizione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 20/03/2019, Sentenza n.12268

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - DIRITTO DELL'ENERGIA - Aerogeneratori - Realizzazione di distinti impianti di fonti energetiche rinnovabili - Titolo abilitativo semplificato - Applicazione e limiti - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Aree sottoposte a tutela ex d.lgs n. 42/2004 e "aree contermini" - Riconducibilità al medesimo centro di interessi - Acquisizione di autorizzazione unica regionale - Necessità - Elusione artificiosa dei limiti di potenza fino a 1MW - Aartt. 44 dpr n. 380/2001 e 181 d.lgs n. 42/2004 - Giurisprudenza - CODICE DELL'AMBIENTE - Pale eoliche - VIA VAS AIA - Valutazioni di impatto e di incidenza ambientale (V.I.A. e V.incA) - Legislazione concorrente - Emissioni provocat da aerogeneratori - Tutela dell'ambiente, del patrimonio culturale, della salute e della pubblica incolumità - 270, 273 e  282 d.lgs n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Ricorso per cassazione contro ordinanze - Valutazione del fumus commissi delicti - Diritto all'eventuale restituzione delle cose sequestrate - Legittimazione - Necessità - Artt. 321 e 325 cod. proc. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/03/2019, Sentenza n.11505

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ristrutturazione edilizia "ricostruttiva" - Rispetto delle distanze - Differenze di condizioni del preesistente fabbricato - Artt. 3, 13, 29, 36, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Reato di costruzione edilizia abusiva - Condotta colposa - Differenza tra semplici cittadini e soggetti con qualifiche professionali - Reati urbanistici - Titolare del permesso di costruire, committente, costruttore e direttore dei lavori - Responsabilità - Responsabilità del direttore dei lavori - Posizione di garanzia - Casistica giurisprudenziale - Concorso di persone nel reato - Carattere meramente fittizio della prestazione - Assenza di idoneo titolo professionale - Mancanza di un effettivo e costante controllo - Mancata conformità alle leggi urbanistiche ed al progetto autorizzato - Assenza sul cantiere - Negligenza - Casi di esonero di responsabilità - Contestazioni al titolare del permesso di costruire, al committente ed al costruttore delle violazione - Rinuncia contestuale all'incarico - Comunicazione motivata all'Amministrazione comunale  - Interventi di ristrutturazione edilizia - Differenza tra ristrutturazione "conservativa" e ristrutturazione "ricostruttiva" - Titoli abilitativi - Permesso di costruire e procedura semplificata della SCIA - Nozione del termine «consistenza» - Accertamento e limiti della preesistente consistenza di un edificio crollato o demolito - Demolizione dell'immobile abusivo - Ordine alla subordinazione della sospensione condizionale della pena - Omessissione di specifica motivazione - DIRITTO AGRARIO - Edificazione in zona agricola - Posizione soggettiva del committente delle opere - Necessaria destinazione funzionale all'attività agricola - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reati urbanistici - Dirigente o responsabile dello sportello unico - Configurabilità del reato di abuso di ufficio - Elemento soggettivo - Consapevolezza dell'ingiustizia del vantaggio patrimoniale - Macroscopica illiceità dell'atto - Fattispecie - Limiti di applicabilità dell'art. 131-bis cod. pen. - Non particolare tenuità del fatto per contestuale violazione di più disposizioni - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pronuncia assolutoria a norma dell'art. 129, c.2, cod. proc. pen. - Poteri e verifiche del giudice - Nozione di "evidenza".

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 15 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Agibilità degli immobili – Abrogazione dell’art. 25 del d.P.R. n. 380/2001, ad opera del d.lgs. n. 222/2016 – Sostituzione del certificato di agibilità con la segnalazione certificata di agibilità – Condizioni minime in termini di sicurezza, igiene, salubrità e risparmio energetico – Permanenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 14/03/2019, Sentenza n.11463

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Individuazione della data di ultimazione dei lavori - Onere di allegare gli elementi probatori - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Riqualificazione del delitto paesaggistico in contravvenzione - Art. 181, d. Lgs. n. 42/2004 - Costruzione abusiva - Violazioni in materia edilizia ed antisismica - Sequestro - Prosecuzione dei lavori oltre tale data - Procedimento logico - deduttivo - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Controllo di legittimità - Effetti dell'inammissibilità del ricorso per cassazione - Dichiarare le cause di non punibilità a norma dell'art. 129 cod. proc. pen. - Esclusione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 14/03/2019, Ordinanza n.7336

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Difformità o difetti costruttivi dell’opera - Responsabilità del direttore dei lavori - Vigilanza urbanistica ed alta sorveglianza delle opere - Attività del direttore dei lavori - Controlli, verifiche e istruzioni - Giurisprudenza - Art. 24, 25, 29 D.P.R. n. 380/2001 - APPALTI - Vizi o difformità dell'opera (privata) appaltata - Obblighi del direttore dei lavori - Tutela del committente - Impiego di peculiari competenze tecniche - Normale diligenza - Omissione in vigilanza, controlli o istruzioni - Responsabilità del direttore dei lavori - Sussistenza.   

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/03/2019, Sentenza n.10927

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Parcheggi nel sottosuolo (cd. Legge Tognoli) - Speciale regime di favore - Applicazione e limiti - Realizzazione di parcheggi di servizio a fabbricati esistenti realizzati nel sottosuolo - Requisiti richiesti dalla norma - Atti di cessione nulli - Casistica giurisprudenziale - Permesso di costruire o altro atto abilitativo anche in sanatoria materialmente incompatibile con la legge o difforme da essa - Ipotesi dell'illiceità del provvedimento - Poteri del giudice penale - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reato paesaggistico - Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto - Norme in materia di costruzioni in zone sismiche, di opere in cemento armato, di tutela del paesaggio e dell'ambiente - Condotte riparatorie ed estinzione dell’illecito penale - Effetti e limiti dell'art. 131-bis cod. pen. - L. n.122/89 - Artt. 12, 44. lett. c) d.P.R. 380/2001 - Art. 181 d.lgs. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione - Inammissibilità del ricorso per manifesta infondatezza dei motivi - Possibilità di dichiarare le cause di non punibilità - Preclusione - Art. 129 cod. proc. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/03/2019, Sentenza n.10799

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Rilascio dell'autorizzazione paesaggistica in sanatoria - Casi di speciale protezione e iter - Legge sul condono edilizio - Inapplicabilità - Art. 146, d.lgs n. 42/2004 - D.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Legge sul condono edilizio e sanatoria su beni paesaggistici - Procedimento per il rilascio del provvedimento in sanatoria - Soprintendenza e spatium deliberandi - Decorso del termine - Silenzio-rifiuto impugnabile in sede di giustizia amministrativa - Differente contesto dei beni che vengono in rilievo - Iter procedimentale più gravoso -  Art. 10-bis L. 7 agosto 1990, n. 241.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 11/03/2019, Ordinanza n.

* INQUINAMENTO ACUSTICO - Rumori intollerabili provocati dagli impianti di ventilazione/refrigerazione collocati lungo il muro perimetrale dello stabilimento - Cessazione delle immissioni - Adozione di misure idonee a mantene le immissioni rumorose nei limiti della normale tollerabilità - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento di tutti i danni subiti - Danni non patrimoniale risarcibile - Liquidazione equitativa - Art. 844 cod. civ. - Art. 2043 cod. civ. - Art. 2059 cod. civ. - Immissioni moleste che non superino i limiti basati dalle norme d'interesse generale - Giudizio in ordine alla situazione concreta di tollerabilità - Valutazione e poteri del giudice - Tutela della qualità della vita e della salute - Contemperamento delle esigenze della produzione con le ragioni della proprietà - DIRITTO SANITARIO - Immissioni sonore o da vibrazioni o scuotimenti atte a turbare il bene della tranquillità nel godimento degli immobili adibiti ad abitazione - Inapplicabilità della legge 26/10/1995. n. 447 - Rapporti cd verticali fra privati e PA - Art. 844 cod. civ. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni edilizie e diritto a chiedere la cessazione di rumori provenienti dal fondo altrui che superano la normale tollerabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 11 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire e certificato di agibilità – Non sovrapponibilità – Presupposti diversi – Funzione – Edificio agibile ma difforme dal progetto approvato – Sanzionabilità dal punto di vista urbanistico – edilizio – Dati catastali – Fonte di prova certa sulla situazione di fatto urbanistica-edilizia – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 5 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interesse a ricorrere – Vicinitas – Prova del concreto pregiudizio – Violazioni della disciplina delle distanze tra costruzioni – Interesse in re ipsa – Titoli in sanatoria – Termine di impugnazione – Effettiva conoscenza del provvedimento – Tesi restrittiva della decorrenza dalla data di pubblicazione del provvedimento all’Albo pretorio - Limiti – Nozione di costruzione ai fini dell’osservanza delle distanze legali tra edifici.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/03/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi o urbanistici - Presupposti per la configurabilità - Edificazione con permesso di costruire illegittimo - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancanza o l'illegittimità di un atto amministrativo - Principio di legalità - Elementi di natura extrapenale - Giurisprudenza -Artt. 30, 44, 64, 65, 71, 72, 93 e 95 D.P.R. 380/01 - Art. 181 D.L.vo 42/04 - Art. 734 cod. pen. - Artt. 13 e 30 L. 394/91 - Poteri del giudice penale nei reati edilizi - Verifica dell'illegittimità del titolo abilitativo - Contrasto con le previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia - Configurazione di reati edilizi o urbanistici - Non-conformità dell'atto amministrativo alla normativa - Frutto di attività criminosa e mancanza delle condizioni previste dalla legge - Reato di lottizzazione abusiva - Natura di reato a consumazione alternativa - Il rilascio della concessione edilizia non esclude l'affermazione della responsabilità penale - Contrasto tra la lottizzazione e la normativa urbanistica - Accertamento di conformità - Responsabilità dei titolari di concessione, dei committenti e dei costruttori. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^ 04/03/2019, Ordinanza n.9210

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ordine di demolizione delle opere abusive - Presupposti e limiti di revoca - Incompatibilità con atti amministrativi o giurisdizionali - Sospensione dell'ordine di demolizione - Abusi edilizi - Domanda in sanatoria - Valutazione prognostica - Poteri del giudice dell’esecuzione - Artt. 31, 41, 44, D.P.R. n. 380/2001. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria - 4 marzo 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Distanze tra fabbricati – Art. 9 d.m. 1444/1968 – Pareti finestrate  Sporti o aggetti di modeste dimensioni – Prescrizione sovraordinata alle disposizioni degli strumenti urbanistici locali – Capacità edificatoria di un lotto unitario – Indice fondiario – Volumetria assentita prima del rilascio del permesso di costruire richiesto – Costruzione realizzata prima della l. n. 1150/1942 – Computabilità – Successivi frazionamenti catastali o alienazioni parziali – Irrilevanza – Titolo di disponibilità necessario all’intervento edilizio – Amministrazione – Verifica dell’esistenza del titolo legittimante – Approfondita disanima – Necessità – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 01/03/2019, Sentenza n.8970

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Aree destinate a campeggio - Esecuzione di opere stabili - Gestione campeggio con allestimenti e servizi finalizzati alla sosta ed al soggiorno dei turisti - Art. 734 cod. pen. - Artt. 30, 44, d.P.R. 380/2001 - Reati urbanistici - Effetti e limiti sulla persona giuridica proprietaria del bene confiscato rimasta estranea al processo - Verifiche del giudice dell'esecuzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 01/03/2019, Sentenza n.8965

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione delle norme sulle distanze nelle costruzioni - RISARCIMENTO DEL DANNO - Danno morale subito dal privato confinante - Danno risarcibile - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato commesso contro la P.A. - Artt. 65 e 72 DPR n. 380/2001 - Art. 2059 c.c. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Principio della correlazione tra accusa e sentenza - Nozione di "fatto nuovo" - Nozione di "fatto diverso" - Differenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.7^ 01/03/2019, Ordinanza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Volumi tecnici - Parametri identificativi - Rapporto di strumentalità - Impossibilità di elaborare soluzioni progettuali diverse - Rapporto di proporzionalità tra esigenze edilizie e volumi - Costante orientamento giurisprudenziale - Giurisprudenza amministrativa - Reati urbanistici - Opere interne - Mutamento di destinazione d'uso tra due categorie funzionalmente autonome - Permesso di costruire - Necessità - Interventi di ristrutturazione urbanistica con variazione tra categorie non omogenee - Destinazione d'uso - Interventi di manutenzione straordinaria al frazionamento o accorpamento di unità immobiliari con esecuzione di opere edilizie - Variazione di superficie o del carico urbanistico - Interventi subordinati a permesso di costruire - Artt. 3, 10, 22, 23 ter, 32, 44, lett. b), DPR n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 28/02/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi edilizi in violazioni alle disposizioni in materia antisismica e urbanistica - Effetti del permesso di costruire in sanatoria - Estinzione del reato urbanistico ma non del reato di cui alla disciplina antisismica - Concorso della disciplina urbanistica e sismica - Ordine di demolizione - Revoca - Esclusione - Artt. 36, 44, 94, 95 e 98 d.P.R. n.380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/02/2019, Sentenza n.8350

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reato di lottizzazione abusiva in presenza dell'autorizzazione della P.A. - Configurabilità - Artt. 30 e 44 d.PR. n.380/2001 - Fattispecie - Lottizzazione abusiva - Natura di reato a consumazione alternativa integrabile anche a titolo di sola colpa - Concorso materiale -  Difetto di autorizzazione - Contrasto con le prescrizioni della legge o degli strumenti urbanistici - Giurisprudenza - Configurabilità anche senza la costruzione di edifici o altri interventi che, singolarmente considerati, richiedano il permesso di costruire - Lottizzazione negoziale - Interpretazione  giuridica del termine "frazionamento" - Limiti alla buona fede - Connessione tra le persone fisiche e persona giuridica - Onere della prova - Attività lottizzatoria - Configurabilità mediante qualsiasi utilizzazione del suolo, anche in presenza di un'autorizzazione a lottizzare - Convenzione lottizzatoria e permesso di costruire - Confisca urbanistica in assenza della sentenza di condanna da parte del giudice penale - Il proscioglimento per intervenuta prescrizione non osta alla confisca del bene lottizzato - Poteri di confisca del giudice di primo grado - Art. 578-bis cod. proc. pen. - Limite al potere del giudice di disporre la confisca dei terreni lottizzati - Provvedimenti giurisdizionali del giudice amministrativo passati in giudicato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prescrizione del reato - Effetti - Formula di proscioglimento nel merito prevale - Rinuncia alla prescrizione - Diritto personalissimo riservato all'imputato - Necessità di una dichiarazione di volontà espressa e specifica - Accertamento della correttezza dei procedimenti amministrativi - Ricorso in cassazione - Esclusione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 21/02/2019, Ordinanza n.5049

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Riclassamento di unità immobiliari - Revisione del classamento - Rapporto tra valori medi delle microzone comunali - Rapporto tra il valore di mercato ed il valore catastale nella microzona - Obbligo di motivazione in merito agli elementi - Diverso classamento della singola unità immobiliare. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 19 febbraio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lastrico solare già accessibile – Posa della pavimentazione – Non costituisce intervento di trasformazione in terrazzo, se non accompagnata da altri manufatti – Lastrico solare – Terrazza – Differenza – Cambio di destinazione d’uso da solaio di copertura a terrazzo – Permesso di costruire.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 14/02/2019, Sentenza n.7038

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - La prescrizione nei reati edilizi - Inizio e decorso del termine di prescrizione - Onere della prova a carico dell'imputato - Principio del "favor rei" - Giurisprudenza - Reati in materia di abusi edilizi - Natura di reato permanente - Cessazione della permanenza della condotta illecita - Prescrizione del reato e principio del favore rei - Artt. 10, 17, 44 d.P.R. n.380/2001 - Interventi subordinati a permesso di costruire - Aumento della volumetria complessiva e carico urbanistico - Variante non sostanziale rispetto al progetto approvato - Permesso in variante - Interventi soggetti a segnalazione certificata di inizio attività (S.C.I.A., ex D.I.A) - Realizzazione di una piscina posta al servizio di una residenza privata - Natura pertinenziale - Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/02/2019, Sentenza n.

* DIRITTO DEMANIALE - Occupazione di spazio demaniale - Permanenza del reato di arbitraria - Termine di prescrizione - Decorrenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Differenza tra occupazione di un bene demaniale ed esecuzione su un bene demaniale - Natura di  reato permanente - Perfezionamento ed esaurimento dell'azione vietata - Artt. 44, .1, lett. c), D.P.R. n. 380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 - Artt. 54 e 1161 cod. nav.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/02/2019, Sentenza n.6366

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Mutamento di destinazione d'uso giuridicamente rilevante - Nozione di destinazione d'uso - Connotazione del bene immobile a precisi scopi di interesse pubblico - Organizzazione e gestione del territorio comunale - Carichi urbanistici - Mutamento di destinazione d'uso senza opere - Necessità di S.C.I.A. o permesso di costruire - Destinazione d'uso funzionale - Condizioni - Artt. 31, 44, D.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 11/02/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Direttore dei lavori - Posizione di garanzia - Obbligo di vigilare sulla corretta esecuzione delle opere - Responsabilità ed esonero - Irregolare vigilanza sull'esecuzione delle opere edilizie - Ottemperando agli obblighi di comunicazione e rinuncia all'incarico - Comunicazione resa al dirigente UTC - Art. 29 d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Recesso tempestivo dalla direzione dei lavori - Artt. 11, 29, 44 lett. C) e 83-95 D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Effetti in bonam partem della pronuncia della Corte Costituzionale n.56/2016 - Art. 181 c.1 bis d.lgs n. 42/2004 - Giudizi ancora in corso - Invalidità originaria della norma - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Notificazione al difensore mediante invio dell'atto tramite posta elettronica certificata (c.d. pec) - Invio di un'unica copia dell'atto da notificare non dà luogo ad alcuna irregolarità - Presupposti e limiti. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 08/02/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tettoia di copertura di strutture aperte all'esterno - Preventivo rilascio del permesso di costruire - Necessità - Pertinenza tecnico-giuridica - Esclusione - Mancanza di una propria individualità fisica e strutturale - Costruzioni in zone sismiche e  controllo preventivo della P.A. - Artt. 31, 34, 44, 93-95 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 d.lgs. n.42/2004 - Condanna dell'esecutore e/o del direttore dei lavori per il reato di cui all'art. 44 del d.P.R. n. 380/2001 - Subordinare il beneficio della sospensione condizionale della pena alla effettiva eliminazione delle opere abusive - Esclusione - Soggetto passivamente legittimato è solo il proprietario. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 07/02/2019, Ordinanza n.3674

APPALTI - Gravi difetti dell’opera - Appalti di lavori privati - Responsabilità dell'appaltatore nei confronti dei committente e dei suoi aventi causa - Vizi non impeditivi dell’uso dell’immobile - Risarcimento dei danni - Art. 1669 c.c. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Denuncia del pericolo di rovina o di gravi difetti nella costruzione di un immobile - Decorrenza del termine - Rilevanza del nesso di causale - Decadenza dall'azione di responsabilità contro l'appaltatore - Sicura conoscenza dei difetti e delle loro cause - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/02/2019, Sentenza n.5936

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Confisca dei terreni e delle opere abusive in sequestro - Confisca urbanistica in caso di sentenza di prescrizione - Pressupposti - Standard probatori e rispetto delle garanzie proprie delle pronunce formali di condanna reato - Art. 30 e 44, lett. c), d.P.R. 380/2001 - Lottizzazione abusiva - Confisca del bene - Proscioglimento per intervenuta prescrizione maturato nel corso del processo - Verifiche del giudice del dibattimento - Accertamento del reato nelle sue componenti oggettive e soggettive - Diritto alla prova e al contraddittorio - Art. 129 cod. proc. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Decisione sulla confisca in casi particolari nel caso di estinzione del reato per amnistia o per prescrizione - Accertamento della responsabilità del reato in tutti i suoi elementi costitutivi - Standard probatorio richiesto per la pronuncia della sentenza di condanna - Riserva di codice - Nuovo art. 578 bis cod. proc. pen..  

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/02/2019, Sentenza n.5821

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di opera precaria - Manufatti precari e assenza di titolo abilitativo - Presupposti - Artt. 3, 6, 44, lett. c), 93, 94 e 95 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181, c.1 d.lgs. n.42/04  - Intervento abusivo - Violazioni urbanistiche/paesaggistiche e verifica della particolare tenuità del fatto - Elementi - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Eliminazione dell'opera abusiva - Effetti - Cessazione della permanenza - Applicazione della causa di non punibilità e assenza dei presupposti - Motivazione implicita in presenza di dati obiettivamente preclusivi - Art. 131-bis cod. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

Pagine