* APPALTI - Appalto di opera pubblica - Ritardo del collaudo - Condizioni e limiti all'estinzione delle garanzie - Vizio dell'opera riscontrato in sede di tardivo collaudo - Effetti - Responsabilità dell'appaltatore - Presupposti - Giurisprudenza - Esecuzione dei contratti pubblici - Pagamento della rata di saldo delle opere pubbliche - Termini entro i quali deve essere compiuto il collaudo - Ritardo imputabile alla P.A. - Effetti - Azioni dell'appaltatore e messa in mora dell'amministrazione inerte - Decorrenza della prescrizione del credito - Superamento del termine di sei mesi dalla data di ultimazione dei lavori - Ritardo imputabile alla P.A. - Presunzione "iuris tantum" di responsabilità della committenza - Onere della prova - Diritto dell'impresa alla restituzione della cauzione prestata - Estinzione di eventuali fideiussioni - Responsabilità dell'impresa per i vizi dei lavori commessi - Novazione oggettiva - Nuove ed autonome situazioni giuridiche del contratto - Nuovo rapporto obbligatorio in sostituzione del precedente - Elementi essenziali, oltre ai soggetti ed alla causa, l'animus novandi - Transazione contrattuale e interpretazione del contratto - Volontà estintiva della originaria obbligazione - Valutazione del giudice. 

Il contenuto completo è disponibile solo per gli abbonati http://www.ambientediritto.it/home/abbonamenti.

Categoria: 

Autorità: