DIRITTO DEL LAVORO - Cessazione attività - Licenziamento collettivo - Trasferimento imprese in amministrazione straordinaria - Rapporto di lavoro - Violazione direttiva n. 2001/23/Ce - Esclusione - Art. 5, c. 1 L. n. 223/1991 - Art. 47 L. n.428/1990. 

Argomento: 

Autorità: 

Categoria: 

Provvedimento: 
Sentenza
Numero: 
23420
Sez.: 
Lavoro
Data deposito: 
10/11/2011
Presidente: 
Vidiri
Estensore: 
Bandini
Titolo completo: 
CORTE DI CASSAZIONE Sez. Lav.,10 novembre 2011, n. 23420

 

 

 

CORTE DI CASSAZIONE Sez. Lav.,10 novembre 2011, n. 23420


DIRITTO DEL LAVORO - Cessazione attività - Licenziamento collettivo - Trasferimento imprese in amministrazione straordinaria - Rapporto di lavoro - Violazione direttiva n. 2001/23/Ce - Esclusione - Art. 5, c. 1 L. n. 223/1991 - Art. 47 L. n.428/1990.
 
 
La violazione della direttiva n. 2001/23/Ce del Consiglio dell’Unione europea del 12 marzo 2001 è stata riconosciuta unicamente in relazione all’ipotesi di trasferimento riguardante "aziende o unità produttive delle quali il Cipi abbia accertato lo stato di crisi aziendale a norma della legge 12 agosto 1977, n. 675, articolo 2, comma 5, lettera c)" (come previsto dalla legge n. 428/1990, art. 47, comma 5, prima della modifica di cui al Dl n. 135/2009, articolo 19-quater, comma 1, lett. b), convertito in legge n.166/2009) e non per l’ipotesi relativa al trasferimento di imprese nei confronti delle quali vi sia stata dichiarazione di sottoposizione all’amministrazione straordinaria.
 
Pres. Vidiri, Rel. Bandini, Ric. M.A., Res. V.P. Srl